CASA » BIBLIOTECA » I BUONI COMPAGNI – Romanzo di John Boynton Priestley

I BUONI COMPAGNI – Romanzo di John Boynton Priestley

logo-meeting-benchesMolti amano leggere. La nostra proposta invita ogni web-viaggiatore a sedere in Meeting Benches info@meetingbenches.com per condividere emozioni scritte, osservando nuovi orizzonti creativi. Ai lettori piace l’arte e migliorare la loro immaginazione. Lettura ti rende più intelligente, migliora la tua memoria per scoprire e creare te stesso. Nel suo libro (Come leggere e perché), Harold Bloom dice che dovremmo leggere lentamente, con amore e con il nostro orecchio interno equipaggiato. Con la lettura di una descrizione scritta, la tua mente è responsabile della creazione di quell’immagine nella tua testa, ed i mondi descritti nei libri ti aiuteranno ad espandere la tua comprensione, anche mentre sei in viaggio nello Yorkshire.

goodcompanions1-1Durante la seconda guerra mondiale, lui era un broadcaster sulla BBC. Il suo sfondo Yorkshire, si riflette in gran parte della sua narrativa (in particolare nel romanzo “I Buoni Compagni”). John Boynton Priestley è nato nel 1894, in un giorno di settembre. E’ nato a Manningham, quella che lui descriveva come un sobborgo di Bradford. Un romanziere inglese, ma anche sceneggiatore e uomo di lettere. Molte delle sue opere hanno un aspetto socialista. Nel 1934 aveva pubblicato un diario di viaggio “Viaggio inglese “, un resoconto di ciò che che vedeva e udiva durante il viaggio attraverso il paese, nelle profondità della depressione. Nel 1964, il suo interesse per le problematiche del tempo lo ha portato a pubblicare un saggio: “L’uomo e il Tempo”.goodcompanions2-1

Il romanzo “I Buoni Compagni” è rimasto popolare per oltre quarant’anni, poi cadde in disgrazia per due motivi: è stato scritto in stile antico, e trattava delle cose inerenti la sala di una compagnia musicale itinerante, che non esiste più. Un romanzo scritto in stile picaresco, una storia che si apre con Jess Oakroyd, in una città immaginaria dello Yorkshire: Bruddersford. Lui sceglie di lasciare la sua famiglia e cercando avventure si dirige a sud, lungo la Grande Strada del Nord. Scritto nel 1929, I Buoni Compagni si concentra sulle prove e le tribolazioni di una concerto festivo in Inghilterra, tra le due guerre mondiali. Dopo una performance sabotata, la troupe si sciglie: Jerry sposa Lady Partlit; Susie e Inigo hanno successo e diventano famosi a Londra; la signorina Trant si sposa con un innamorato da tempo perso; Jess Oakroyd emigra in Canada e gli altri interpreti proseguono avanti con la loro vita sulla strada.

 

Controllate anche

LA LEGGENDA DEL FIORE DELLA MEMORIA – Romanzo di Janet Frame, la donna che non volle abitare il mondo umano sotto falsi pretesti

Non c’è passato o futuro. Usare i tempi per dividere il tempo è come fare ...