CASA » POESIE » L’IMPRESSIONANTE POESIA DI UN MODERNISTA GIAPPONESE – Chika Sagawa: usando liberi versi, per esplorare l’immaginario

L’IMPRESSIONANTE POESIA DI UN MODERNISTA GIAPPONESE – Chika Sagawa: usando liberi versi, per esplorare l’immaginario

Poche donne scrivevano poesie in quei tempi, e quelle che lo facevano utilizzavano in genere le forme tradizionali, per affrontare le tematiche delle preoccupazioni interiori. Chika Sagawa, nata a Kawasaki Ai nel 1911, è stata una delle poetesse più innovative dell’inizio del ventesimo secolo, in Giappone. Piuttosto che fare affidamento sulle forme tradizionali, lei usava versi liberi, esplorando la sua interiorità attraverso le immagini, e le sue immagini erano scandalosamente nuove. Non molto tempo dopo la sua morte, molti cambiamenti sono poi avvenuti nella cultura giapponese, in quanto il governo incoraggiava gli scrittori che usavano le forme poetiche giapponesi nazionali. Chika Sagawa (il cui vero nome era Aiko Kawasaki), è stata uno dei primi poeti modernisti femminili in Giappone. Dopo la sua morte, le sue poesie sono state raccolte e curate da Ito Sei, e pubblicate come Collected Poems. Le sue poesie erano apparse sulla rivista del Club Arcueil, e lei aveva anche partecipato ad una pubblicazione collettiva per poeti d’avanguardia giapponese (l’esprit nouveau).

OCEANO DI MEMORIACapelli arruffati, petto allargato, una pazza. Una folla di parole bianche sbriciola sull’oceano crepuscolare. Una fisarmonica strappata, un cavallo bianco e la tempesta di un cavallo nero in tutta se stessa, schiumeggiante.

      ALI DI VETROLa gente passa con cura attraverso l’amore che si tiene tra le ali di vetro, che il sole distrugge all’angolo della strada. Il cielo si trova di fronte alla finestra, oscurando come il ventilatore gira. Le foglie sono in cielo, disegnando una sola linea, i tetti pendono. I treni strisciano lungo la strada sporgente, il collare del marinaio ruota tra le pieghe blu del cielo. Le linee vestite d’estate passano e si scrollano nel pallone. Sui frutti del nostro cuore piovono ombre felici.

UN CAVALLO BLUUn cavallo è venuto per abbattere la montagna ed impazzì. Da quel giorno mangia cibo blu. Colorando d’estate gli occhi azzurri e le maniche delle donne, e poi vortici allegramente nella piazza del paese. I clienti in terrazza fumano tante sigarette mentre il cielo metallico scarabocchia anelli sui capelli delle signore. Tristi ricordi devono essere buttati fuori come un fazzoletto. Se solo potessi dimenticare l’amore e il rimpianto delle scarpe di vernice! Sono stato salvato dal dover passare dal secondo piano. Il mare si alza verso il cielo.

PANE MATTUTINOLa mattina vedo diversi amici in fuga dalla finestra. Tentazione del verde insetto. Nel frutteto una donna spogliata dei suoi calzini viene uccisa. Il mattino, sfoggia un cappello di seta, segue da dietro il frutteto. Porta un giornale stampato in verde. Anch’io, devo finalmente scendere la collina. I caffè della città sono belle sfere di vetro, e una truppa di uomini è annegata in un liquido color grano. Il loro abbigliamento si diffonde nel liquido. Una signora con il monocolo strappa il suo ultimo pezzo di pane e lo lancia contro di loro.

Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori. L’unico scopo di questo sito, è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, consentendo ad altri di conoscere le loro opere. Per approfondire questo tema, puoi digitare: http://meetingbenches.net/2017/04/regione-satsuma-giappone-paesaggi-kagoshima/

 

Controllate anche

ATTRAVERSO LA POESIA – Charles Badger Clark

L’immaginario poetico del West americano Era nato nel gennaio 1883 a Albia (Iowa). La sua ...