CASA » CONTRIBUTORI » IN VIAGGIO FINO A SANOK / POLONIA – Musei, trials delle icone e bellezza della natura

IN VIAGGIO FINO A SANOK / POLONIA – Musei, trials delle icone e bellezza della natura

Nel 1900, questa cittadina aveva 6123 abitanti (30% ebrei ed altre minoranze). Dopo la prima guerra mondiale, Sanok è stata incorporata nella Repubblica polacca. http://www.staypoland.com/about_sanok.htm Dopo la Seconda guerra mondiale, la grande popolazione degli ebrei della città fu quasi interamente assassinata durante l’olocausto. Qui è nato Tomasz Sylwester Beksiński (un popolare presentatore radiofonico polacco), come pure suo padre Zdzisław Beksiński (un pittore specializzato nel campo del surrealismo). Qui nacque Zdzisław Peszkowski, facente parte di un piccolo gruppo di poliziotti dell’esercito polacco che riuscì a sopravvivere all’esecuzione del 1940 di oltre 20.000 cittadini polacchi, da parte della NKVD (il massacro di Katyn).

Il museo dell’architettura popolare, è uno dei più grandi musei all’aperto in Polonia, e ti mostra scene di vita del 19 °, fino all’inizio del XX secolo, in questa zona della Polonia. Ci sono molti impianti sportivi in questa città (puoi andare al centro sportivo e ricreativo civico, situato vicino al fiume San). http://www.biega.com/sanok-photos.html Il castello di Sanok (vicino al centro della città vecchia) ospita un museo che presenta oltre 300 belle icone ed anche la più grande collezione di capolavori di Zdzisław Beksiński. Vicino alla piazza centrale c’è una valle, dove gran parte della popolazione ebraica è stata uccisa in massa dai nazisti durante l’Olocausto. Non dimenticare i tuoi fiori e le tue preghiere.

Secondo i turisti che visitano la contea di Sanok, il valore più grande di questa terra consiste nella bellezza della natura (habitat di oltre 30 specie rare di uccelli). Questa terra è stata chiamata dagli abitanti come “Zwiezło” (la popolazione locale ha ritenuto che questo posto fosse magico). http://www.powiat-sanok.pl/gb/dokumenty/history-122 Nella Contea di Sanok, convivono sette fazioni religiose. I risultati? Il Festival “Un Dio – molte culture” (realizzato ogni anno nel mese di luglio). La commemorazione della loro esistenza, è documentata da numerosi monumenti (come le Chiese ortodosse di legno, una delle quali risale al XVII secolo).

Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori. L’unico scopo di questo sito, è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, consentendo ad altri di conoscere le loro opere. Per approfondire questo tema, puoi digitare: http://meetingbenches.net/2017/04/meravigliosi-paesaggi-si-sanok-polonia/

 

Controllate anche

REGIONE DI SATSUMA / GIAPPONE – Paesaggi di Kagoshima

Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori. L’unico ...