CASA » VIAGGI » QUANDO LA CREATIVITÀ DANESE TI STUPISCE

QUANDO LA CREATIVITÀ DANESE TI STUPISCE

Benvenuto a Copenhagen, dove l’arte ti accompagna ad ogni passo, facendoti incontrare edifici dell’Opera o della Royal Danish Playhouse, affacciati sullo stesso canale. Accanto al Nyhavn, trovi la Copenhagen delle case con gli infissi smaltati, facciate variopinte e tetti a punta. 555 km (345 miglia) in poco più di 6 ore d’auto. Dentro questa città funzionale, congegnata per migliorare la vita delle persone con soluzioni architettoniche ed estetiche che sono alla ricerca della bellezza funzionale, inizia il nostro Viaggio d’Autore. http://www.visitcopenhagen.com/copenhagen-tourist 

VILHELM HAMMERSHOI era nato a Copenaghen in un giorno di maggio, ed è in questa città che studiò pittura, frequentando l’Accademia delle Belle Arti. I suoi interni dall’atmosfera ipnotica conservano l’eco dei pittori fiammingo del Seicento, insieme al silenzio e alla solitudine dei suoi personaggi. “Interiore con il piano e donna vestita di nero”, è un suo delicato dipinto del 1901, che anche tu hai la possibilità di ammirare al Museo di Ordrupgaard http://ordrupgaard.dk/en/ Nello Statens Museum for Kunst, puoi invece ammirare una sua splendida selezione d’opere http://www.smk.dk/en/visit-the-museum/exhibitions/past-exhibitions/2012/hammershoei-and-europe/about-hammershoei/

Sottolineando una nozione ben nota, da valorizzare anche in chiave artistica, vogliamo ricordarti che ogni linguaggio è espressione di una identità nazionale. Per questo ti invitiamo a leggere, durante il tuo viaggio in Danimarca, un affascinante romanzo di VILLY SØRENSEN: “Strane Storie”. Filosofo, critico letterario e scrittore, lui era nato a Copenhagen nel 1929, diventando il più grande scrittore danese del secondo ‘900. I soggetti delle sue storie sono gravi, ma pieni di umorismo e ironia. Le sue storie sono sempre sorprendenti, perché non ci sono limiti a ciò che può succedere nel suo fantastico orizzonte letterario.

La musica è un’arte molto diffusa, e nel periodo che stiamo vivendo è la forma d’arte più diffusa. Ma il grande paradosso sta nel fatto che, pur essendo una forma d’arte di massa, è a volte quella a cui viene dato meno valore (ma in Danimarca questo non è sempre vero). Lei è diventata famosa grazie a una competizione radiofonica per artisti. Il suo vero nome è Marie Key Kristiansen, ma quella bambina che era nata a Copenaghen in un giorno di ottobre del 1979, è artisticamente conosciuta come MARIE KEY. Dal 2002, lei ha lavorato con numerosi musicisti (in primo luogo con la sua band chiamata Marie Key Band). Il loro genere è stato considerato “pop urbano. Durante il tuo viaggio danese, ti consigliamo di ascoltare una selezione musicale di questa cantautrice.

Allontanandoci da Copenhagen in direzione di Frederiksberg – 5 km (circa 3 miglia) in 15 minuti –la città dove fin da giovane MARIE KRØYER aveva aspirato a diventare una pittrice. Lei aveva frequentato accademie d’arte private in Danimarca ed a Parigi. Ancora oggi, molti continuano a ricordarsi di lei come la bella moglie di Peder Severin Krøyer (un pittore che apparteneva alla colonia di artistì che alla fine del 19 ° secolo fiorì nel nord dello Jutland: i pittori di Skagen). I dipinti che sua figlia ha lasciato al Museo Skagens http://skagenskunstmuseer.dk/en/ ti faranno conoscere una pittrice con grande potenziale inespresso.

Anche JYTTE MARIA REX è nata a Frederiksberg ha studiato pittura presso l’Accademia reale danese di belle arti. http://jytterex.dk/index.php Insieme ad altre donne molto creative, alla fine degli anni settanta, a sostegno dei diritti delle donne, ha iniziato a fare mostre pionieristiche. Per lei, “il tutto è l’unica realtà”, sempre in movimento senza fine. La sua espressività creativa copre un grande orizzonte espressivo, con tecniche a penna e disegni d’inchiostro, pennello a punta, acrilici. Più volte lei ha collaborato con altri artisti.

Frederiksberg è alle nostre spalle, ci aspetta la magica Roskilde, 35 km (circa 22 miglia) in 30 minuti, una città situata della Selandia. Fino al 1443, questà città era stata capitale della Danimarca. Oltre alla cattedrale, puoi visitare il museo vichingo, dove ammirare i resti di cinque navi vichinghe. Roskilde ospita ogni anno il suo festival rock. Qui, nel 2013, Marie Key aveva riempito la tenda del Roskilde Festival con una folla gioiosa. Pur essendo nato a Roskilde, da quando aveva 17 anni ha viaggiato in molte parti del mondo. THOMAS BOBERG è figlio di in artista surrealista danese, ma lui ha preferito diventare poeta, raggiungendo grande successo anche scrivendo le sue memorie di viaggio, nel mondo e nella mente.

215 km (134 miglia) in 2 ore e 15 minuti, ci condurranno da Roskilde a Vejle, la città natale di EINAR WEGENER, un pittore transessuale, il primo ad aver optato per la riassegnazione del sesso tra le mura di discreti ambulatori. E’ probabile che lui avesse la sindrome di Klinefelter (una anomalia cromosomica in cui un uomo possiede un cromosoma X in più). L’esperienza di vita che aveva scelto di condividere con la moglie aveva cambiato le loro vite. Indossando abiti femminili, lui divenne modella per i dipinti di Gerda, scegliendosi anche un nuovo nome: Lili Elbe.

Stiamo percorrendo il più lungo tratto del nostro viaggio d’autore in Danimarca – 300 km (186 miglia) in 3 ore e 15 minuti – quello che da Vejle ci condurrà alla nostra meta finale: Skagen. In questa città potrai osservare i dipinti che la figlia di Marie Kroyer ha lasciato al Museo Skagens http://skagenskunstmuseer.dk/en/ Nell’antistante Mare di Kattegat, Einar Wegener (alias Lili Elbe), amava dipingere il mare del Kattegat ed il ritorno a casa dei pescatori. Osservando le sue opere, puoi scoprire che il suo cielo era sempre grigio, il colore della tristezza.

Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori. L’unico scopo di questo sito, è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, consentendo ad altri di conoscere le loro opere. Per approfondire questo tema, puoi digitare: http://meetingbenches.net/2017/07/conoscere-lo-sviluppo-creativo-artisti-danesi/

Controllate anche

ITINERARI AMERICANI D’ARTE – Da Chicago a New Orleans, insieme a pittori che hanno fatto la storia dell’arte

Insieme a pittori che hanno fatto la storia dell’arte Dopo il 1850 l’arte pittorica in ...