CASA » BIOGRAFIE D'AUTORE » UNO & UNO – Una canzone di Edyta Górniak

UNO & UNO – Una canzone di Edyta Górniak

Gli inizi del museo risalgono al 1930, quando la città Ziębice decise di organizzare la raccolta dei ricordi del suo passato. Il Museo dell’hardware della casa http://muzeumziebice.pl/index.php/pl/ è sopravvissuto alla seconda guerra mondiale senza riportare danni. La scarsità di sale ha permesso di organizzare nella nuova sede una piccola esposizione. Attualmente, essendo l’unica istituzione in Polonia specializzata nella raccolta delle apparecchiature domestiche, presenta le sue vaste collezioni nel padiglione 7.

Del vecchio municipio di Ziębice, è rimasta una torre cinquecentesca che offre una splendida vista sul paesaggio collinare dei Sudeti. Lei, una delle poche cantanti polacche ad avere avuto successi di vendita a livello internazionale, è nata in questa città del distretto di Ząbkowice Śląskie, nell’autunno del 1972. Aveva iniziato come attrice teatrale nel 1990. All’età di 16 anni lei aveva preso lezioni di canto, poi partecipando a uno spettacolo televisivo polacco, vincendo con la canzone “Stop!”. Negli anni successivi si era esibita in teatri musicali. Fino ad arrivare a New York.

Edyta Górniak http://www.edytagorniak.com/ una cantante polacca di etnia rom, è nota per la sua ampia gamma vocale. Alcuni dei suoi spettacoli hanno avuto luogo a Broadway. Con Eurovision Song Contest 1994, lei ha iniziato la sua carriera come cantante pop. Nel 2016 è diventata giudice del nuovo talento teatrale di musica televisiva polacca per bambini. Si è trasferita a Los Angeles, dove ha iniziato il lavoro del suo sesto album di studio.

UNO & UNOUn cielo non è sempre azzurro, un sole non brilla sempre, va bene a volte a sparire. Non sono sempre tuo e tu non sei sempre mio, va bene a scomparire a volte. Dopo tutto è detto e fatto uno e uno è ancora uno, quando piangiamo, quando ci ridiamo. Io sono metà, tu sei metà. Un cuore non è sempre vero e non sono sempre bene, abbiamo tutti un cuore arrabbiato a volte. Dopo tutto è stato detto e fatto uno e uno è ancora uno, quando piangiamo, quando ridiamo io sono metà, tu sei metà. Guarda quanto siamo arrivati, uno e uno ancora. Una luna, una stella. Amo quello che siamo. Un filo, una riga. Alziamoci ancora in tempo. Una luna, una stella. Amo quello che siamo. Un filo, una linea che attraversa le nostre vite. Dopo tutto è stato detto e fatto uno e uno è ancora uno. Quando piangiamo, quando ci ridiamo, io sono metà, tu sei metà. Guarda quanto siamo arrivati uno e uno è ancora uno. Ancora è uno, è ancora uno.

Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori. L’unico scopo di questo sito, è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, consentendo ad altri di conoscere le loro opere. Per approfondire questo tema, puoi digitare: https://www.youtube.com/watch?v=4FVknL_DKuo

Controllate anche

CHI NASCE IN UN MODO, NON MUORE NELL’ALTRO – Sherman Alexie

Lui è uno degli scrittori più premiati del Nordamerica, ma i suoi studi sono stati ...