CASA » BIOGRAFIE D'AUTORE » LA BLU BOOBY VIVE – James Tate e le poesie inquietanti

LA BLU BOOBY VIVE – James Tate e le poesie inquietanti

Niente di meglio che spostare il lettore profondamente

Lungo ogni viale e attorno ad ogni angolo della città c’è qualcosa da fare. Il Museo Nelson-Atkins è una galleria d’arte a Kansas City (Missouri), ben conosciuto per la sua architettura neoclassica e la sua collezione d’arte asiatica. Tra i capolavori d’arte della sua collezione di pittura europea, puoi ammirare opere di Caravaggio, Eugène Delacroix e Vincent van Gogh. Se sei alla ricerca di un ricordo della tua visita (o qualcosa di speciale per qualcuno di speciale), qui puoi trovare quel regalo perfetto. Nella città dove è nato il poeta James Tate, tutti e sette gli elefanti del Kansas City Zoo creano dipinti di pachiderma. Potresti possedere una di queste originali opere d’arte, a partire da 25 dollari.

Le sue poesie sono state descritte come assurde, speranzose e surreali. JAMES TATE è nato nel 1943 a Kansas City (Missouri), diventando l’autore di oltre 20 raccolte di poesie. In questa città visse con sua madre e i suoi nonni, fino a quando il padre, un pilota, morì in combattimento l’11 aprile del 1944. Nel 1967, la sua prima collezione vinse il prestigioso concorso Yale Younger Poets. Le sue poesie provocatorie e inquietanti hanno affascinato critici e poeti. JAMES TATE è l’enfant terrible della poesia americana. Gli scrittori ambiziosi stavano esplorando con entusiasmo nuove vie di espressione, ed il suo debutto fece un’impressione enorme, perché lo sperimentalismo era allora considerato il segno dell’autenticità artistica. Ha detto delle sue poesie che non c’è niente di meglio che spostare profondamente il lettore. Nel corso dei decenni, ha affinato il suo stile di scrittura distintivo, in cui la più tenera frase è subordinata ad un’assurdità.

LA BLU BOOBY VIVELa booby blu vive sulle nude rocce delle Galapagos e non ha paura di nulla. È una vita semplice: vivono di pesce e ci sono pochi predatori. Inoltre, i maschi non si prendono gioco di se stessi inseguendo le giovani donne. Piuttosto, raccolgono gli oggetti blu del mondo e costruiscono da loro un nido, un pacchetto Gaulois occasionale, una collana di perline, un pezzo di stoffa di un abito da marinaio. Questo sostituisce il bisogno di piumaggio abbagliante; infatti, negli ultimi cinquanta milioni di anni il maschio è diventato notevolmente più noioso, né può cantare bene. La femmina, però, chiede a lui poco che il blu la soddisfi completamente, ha un effetto magico su di lei. Quando torna dalla sua giornata di gossip e shopping, vede che l’ha trovata un nuovo brandello di stagnola blu: per questo lo ricompensa con il suo corpo scuro, le stelle si girano lentamente nel foglio blu accanto a loro, come gli occhi di un mite salvatore.

Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori. L’unico scopo di questo sito, è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, consentendo ad altri di conoscere le loro opere. Per approfondire questo tema, puoi digitare: https://www.amazon.com/Selected-Poems-Wesleyan-Poetry-James/dp/0819511927

 

Controllate anche

LE MEMORIE – Carlo Malinverni / Come sola arte, l’arte cosiddetta pura, ammirare quella che trova suo fine in sè stessa

Ricordi, oltre infami rocce dolci. Era nato Genova nel 1855 in una famiglia borghese, dividendo ...