CASA » BOUTIQUE DI VIAGGIO » MESSICO, BELLEZZA E GIOIA DI VIVERE – L’indimenticabile viaggio da Tijuana fino a Juchitán de Zaragoza

MESSICO, BELLEZZA E GIOIA DI VIVERE – L’indimenticabile viaggio da Tijuana fino a Juchitán de Zaragoza

Una cultura inesauribile, cibo delizioso e l’ospitalità della sua gente

Se hai in mente un viaggio in Messico, forse avrai pianificato di esplorare le sue città coloniali e le sue stupefacenti spiagge del Mar dei Caraibi e del Pacifico. Se non sai da dove cominciare leggi questa nostra proposta di viaggio d’autore che – da Tijuana fino a Juchitán de Zaragoza – ti offrirà una opportunità di muoverti tra città coloniali e magici siti archeologici, insieme a cinque persone che lungo questo itinerario hanno saputo esprimere la loro capacità creativa.

È vicino a San Diego e facile da raggiungere. Andando a Tijuana, in Messico? Ecco le migliori cose creative da fare. Se si vuole prendere un taxi ignorare quelli gialli, scegliendo di trovare taxi con tariffa regolamentata (un Taxi Libre bianco e arancione). Avenida de la Revolucion è la principale strada turistica di Tijuana. I buongustai arrivano a Tijuana anche per provare la cucina “Baja Med”, quella che combina superbamente le tradizionali ricette messicane.

Il Tijuana Cultural Center è un edificio interessante da esplorare, con molte buone opere in mostra. Il mercato El Popo è un piccolo mercato, se sei nel centro della città vai a dare un’occhiata! Stivali messicani e prezzi incredibili? Puoi acquistare gli stivali dal negozio di Casa Avestruz, perché sono sorprendenti per la loro qualità e vengono spediti direttamente a casa tua. Persone creative di Tijuana? I cantautori Julieta Venegas e Lynda Aguirre Thomas e il musicista Carlos Santana.

Ha scritto canzoni per band e cantanti, ma è stata anche coinvolta in campagne ambientaliste sui diritti umani e sui diritti degli animali. LYNDA AGUIRRE THOMAS è nata a Tijuana (Baja California, Messico), nel 1981. È una cantautrice messicana conosciuta come Lynda. Nel 1989 aveva preso parte ad un concorso musicale di canto televisivo, presentato in Siempre en Domingo. Il suo “Cuore perduto” è stato uno dei suoi grandi successi degli anni ’90.

Gli anni trascorsi a Roma cambiarono la sua arte, assorbendo le tendenze universalistiche. JUAN SORIANO era conosciuto principalmente per i suoi autoritratti e ritratti (in particolare una serie della prima moglie di Diego Rivera). Una delle sue opere pubbliche più famose è la grande colomba di bronzo che si trova fuori dal Museo di Arte Contemporanea di Monterrey. La sua prima mostra personale fu nel 1936, alla Galería de Arte Mexicano di Città del Messico. La sua affinità per la poesia e l’associazione con molti scrittori ha portato alla collaborazione come illustratore su una serie di progetti.

I suoi dipinti più famosi sono quelli della Valle del Messico e dei vulcani di Popocatépetl e Ixtacihuatl (dove ha unito la tradizionale pittura di paesaggio con esperimenti contemporanei). Il suo design più visto è la cortina di vetro di Tiffany, nel Teatro dell’opera di Bellas Artes di Città del Messico. GERARDO MURILLO è morto a Città del Messico, dove è sepolto nel cimitero del Panteon Civil de Dolores. Puoi ammirare i suoi lavori presso il Centro Studi e Ricerche Hacienda Santa Clara di San Miguel Allende.

Guanajuato si trova tra l’arido nord del paese e il sud lussureggiante. Il gruppo più antico che abita in questa zona, erano le persone ora conosciute come i Chupícuarios. Il suo Museo delle mummie conserva un numero di corpi mummificati naturalmente dopo un’epidemia di colera, nel 1833. Il serbatoio conosciuto come La Presa de la Olla è il fulcro di una celebrazione annuale che si svolge il primo lunedì di luglio, costruita nel 1741 per far fronte alle carenze d’acqua della città.

Nata nel 1954, SANDRA CISNEROS è una scrittrice messicana/americana, nota per il suo primo romanzo: The House on Mango Street. Il nome di famiglia di sua madre proveniva da uno sfondo molto umile, rintracciando le sue radici a Guanajuato, in Messico. È cresciuta come l’unica figlia di una famiglia di sei fratelli, e la migrazione della sua famiglia (tra il Messico e gli Stati Uniti) le ha instillato il senso di non appartenenza a nessuna delle due culture. Il suo lavoro esplora le sfide dell’essere intrappolati tra due culture.

Il suo lavoro ha mostrato l’influenza dei movimenti artistici europei, quando è tornato in Messico. È diventato una delle figure più importanti della rivoluzione artistica messicana, quella che ha promosso altri artisti influenti. Nato a Guadalajara, per rafforzare la sua identità messicana cambiò il suo nome in Dr. Atl (che significa “Dottore in acqua” in Náhuatl). GERARDO MURILLO è stato coinvolto in politica e quando è stato eletto il nuovo presidente Carranza, è stato nominato direttore dell’Accademia di Belle Arti.

Gli piaceva definirsi un “ribelle perpetuo”. JUAN SORIANO ha esposto negli Stati Uniti e in Europa, oltre che in importanti sedi nel Messico (come il Museo de Arte Moderno e il Palacio de Bellas Artes). Nato a Guadalajara, ha visto il suo futuro come pittore quando aveva solo otto anni. Ha avuto la sua prima mostra di dipinti all’età di 14 anni. Molti dei suoi dipinti a olio sono considerati alla pari con quelli di Frida Kahlo e José Clemente Orozco.

Una tipica città messicana? Con un mercato vivace, Juchitán de Zaragoza è una città speciale per il viaggiatore, semplicemente perché pochi altri gringo arrivano qui. Intorno alla piazza principale, si trovano stand che offrono la migliore gamma di piatti messicani e cibo da strada. Sul lato di Benito Juarez della piazza, puoi trovare un ristorante in una finta casa coloniale. Il tuo miglior modo di dormire? Casa de Huespedes (sulla piazza principale), ottima posizione ed economico.

Fu tre volte destinatario della borsa nazionale per scrittori di lingue indigene, e il suo primo libro “Barefoot Words” fu pubblicato nel 1997. Lavora come insegnante di educazione media a livello secondario, sull’istmo di Oaxaca. Dal 2000, è comparso in antologie poetiche in Italia e negli Stati Uniti. Lui è nato a Juchitán de Zaragoza nel 1958. Il suo lavoro è stato ampiamente pubblicato su riviste e antologie in tutto il Messico. VICTOR TERAN è il poeta più personale dell’istmo zapoteca di Oaxaca. I suoi libri di poesie includono Like a new sun e The spine of love.

Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori. L’unico scopo di questo sito, è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, consentendo ad altri di conoscere le loro opere. Per approfondire questo tema, puoi digitare: http://meetingbenches.net/?p=29656&preview=true

 

 

Controllate anche

GLI STATI UNITI, LEGGENDO JAMES TATE E ASCOLTANDO ERIN ENDERLIN

Viaggio nel Paese che richiede tempo per conoscerne la natura composita Le proprietà intellettuali delle ...