Breaking News
CASA » SCRITTORI » A PROPOSITO DI VITA E MORTE INEVITABILE – Mo Yan: scrivi ciò che sai, in modo naturale per te

A PROPOSITO DI VITA E MORTE INEVITABILE – Mo Yan: scrivi ciò che sai, in modo naturale per te

Un premio nobel, tra racconti segnati dall’appassionato umanesimo 

Camminando per Pechino, scoprirai che esistono tre tipi di librerie: gestite dallo Stato, dalle case editrici oppure da privati. Nata nel 1988, nel centro della città trovi la Libreria dei tre sapori, una delle prime librerie private. Nella zona nord-est del centro cittadino, la Casa editrice del popolo dell’est è specializzata in opere di saggistica storica. Nelle grandi aree commerciali del centro, trovi l’imponente e moderno Palazzo dei libri di Pechino, con una vastissima scelta di pubblicazioni. Troverai anche libri dello scrittore Mo Yan, come Sorgo rosso https://www.einaudi.it/catalogo-libri/narrativa-straniera/narrativa-cinese/sorgo-rosso-mo-yan-9788806222154/, un buon acquisto per assaporare atmosfere cinesi, semplicemente leggendo.

Pubblicato nel 1986, Sorgo rosso è un romanzo dello scrittore cinese di Mo Yan https://www.nobelprize.org/prizes/literature/2012/yan/facts/, che ha ricevuto il premio Nobel 2012 per la letteratura. Era il suo primo romanzo e rimane una delle sue opere più conosciute. Nato nel marzo del 1955 a Gaomi (provincia dello Shandong, Cina), era diventato scrittore di racconti, famoso per una sua fiction immaginativa che divenne popolare negli anni ’80. Lasciò la sua posizione politica nel 1997, continuando a scrivere fiction, con la sua città natale come scenario per le sue storie.

Prima di iniziare a lavorare in una fabbrica, ha partecipato ai lavori agricoli per anni. Ha frequentato una scuola elementare nella sua città natale, abbandonando la quinta elementare durante le turbolenze della Rivoluzione Culturale. Sotto lo pseudonimo di Mo Yan https://www.nytimes.com/2012/10/12/books/nobel-literature-prize.html, che significa non parlare, iniziò a scrivere storie nel 1981. Ha ammesso di essere stato fortemente influenzato da James Joyce, Gabriel García Márquez e Mishima Yukio. Sui suoi lavori successivi, puoi includere il romanzo Frog del 2009.

Mentre studiava letteratura, Mo Yan ha pubblicato storie come Trasparent Red Ravish e Explosions and Other Stories. La sua storia storica romantica del 1986, Red Sorghum è stata successivamente pubblicata nel 1987 con altre quattro storie in Red Sorghum Family. Nel suo lavoro successivo, ha abbracciato approcci come il mito al realismo, dalla satira alla storia d’amore. Sorgo rosso, gli è valso la fama diffusa, soprattutto dopo il suo adattamento in un film del 1987 con lo stesso nome. Dopo un suo romanzo del 1995, Big Breasts e Wide Hips, per contenuto sessuale e incapacità di rappresentare la lotta di classe, è stato costretto a scrivere un’autocritica del libro e a ritirarlo dalla pubblicazione.

Leggendo questo romanzo di Mo Yan, conoscerai un ragazzo che diventa bandito ed eroe di guerra, insieme alla giovane figlia di modesti artigiani che viene data sposa al figlio lebbroso di un ricco proprietario di distilleria. Dovranno trovare la forza di crescere in tempi spietati. Conoscerai l’anziano lavorante di quella distilleria di sorgo, che si rivelerà prezioso consigliere. Sarai anche tu attratto da una ragazza passionale, destinata ad una fine crudele. Vorresti diventare come Cao Mengjiu, un capo distretto rispettato e temuto per la sua incorruttibilità. Tutto ciò scorre dentro i cinque capitoli del romanzo Sorgo Rosso https://www.ibs.it/sorgo-rosso-libro-mo-yan/e/9788806222154, tra storie di amore e di morte, rituali magici e uomini ridotti ad una vita disperata.

L’unico scopo del sito è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, consentendo di apprezzarne le opere. Le proprietà intellettuali delle immagini corrispondono ai loro autori. Se vuoi conoscere altri scrittori, puoi digitare https://meetingbenches.net/category/scrittori/ per la novellistica e per la poesia https://meetingbenches.net/category/poesie/.

Controllate anche

IL MISTERIOSO SPLENDORE DELLA NEGATIVITÀ PITTORICA – Parmigianino, un’innata disposizione manieristica, all’ombra del Rinascimento

Quando il presente sfuma nell’eternità, in un’irreale dimensione senza tempo Sulle orme del Parmigianino, ti …