CASA » LIBRI (page 3)

LIBRI

QUELL’UOMO ERA STATO UN USSARO FRANCESE – Aspettando Austerlitz / Pagina del romanzo

…………………… Quell’uomo era stato un ussaro Francese del secondo reggimento corazzato, aveva iniziato il suo viaggio intrigante della vita senza un atlante, ma con una sua visione stimolante ed originale del Tempo e dell’Ignoto. Nella mappa senza nomi di fiumi e città, mari e montagne, aveva conosciuto rabbia e paura, disgusto e delusioni, ma era casualmente arrivato ad una locanda ...

Leggi di più »

20 DICEMBRE – Poesia di Dastilige Nevante

20 DICEMBRE A pochi passi dall’inverno ritorna mansueto a valle. Sguardo al lupo,   impaurito ha osservato l’incubo e graffiato la terra, fiutando la nuova stagione              dell’orizzonte d’Inverno. Lui è soltanto un agnello ed i suoi grumi di lana sono tenero angelo che mani delicate preparano nel giorno più buio, vicino alla sua casa di paglia. STUPORE, poesie sciolte nell’inverno. Breve ...

Leggi di più »

ITINERARI RINASCIMENTALI – Piobbico > 73 km in un ora e 50 minuti

Itinerario Rinascimentale attorno a Piobbico > 73 km in un ora e 50 minuti: Piobbico, Pian di Molino, Apecchio (un documento del 1077 testimonia il dominio su di essa del vescovo-conte di Città di Castello. Nel secolo XIII passa alla famiglia Ubaldini della Carda che fanno entrare la città nel ducato d’Urbino. Nel 1514 il suo territorio diventa contea con ...

Leggi di più »

UN GIORNO LEI DECISE DI CHIUDERE LA PORTA AL PIACERE – L’Altra Campagna / Pagina del romanzo

……………………. Stando all’evidenza di quelle informazioni, da lui raccolte con estrema cautela, Rossella sembrava rassomigliare a quel personaggio di Diderot di cui aveva letto nel “Sogno d’Alembert”, dove il medico prescriveva il viaggio a una giovane donna che soffriva di ciò che oggi chiameremmo rapporti falliti: “Un giorno decise di chiudere la porta al piacere. Eccola sola, malinconica e isterica. ...

Leggi di più »

…………………………… Il commissario Hochschorner stava osservando il traffico di Bratislava attraverso i vetri della finestra che dava sulla Pribinova, fumandosi un sigaro ormai giunto ai tre quarti della sua consistenza, quando il collega Curtej gli chiese di aprire quei vetri per il ricambio d’aria, la dottoressa Cinzia Ynat che dalle otto di quella mattina stava parlando loro di psicologia criminale ...

Leggi di più »

SUL TORACE IL SUDARIO E’ ROTTO – L’Ultima Voga / Pagina del romanzo

…………………………… Sul torace il sudario è rotto e lascia intravedere un farsetto di velluto rosso-cremisi, con spalle e maniche gonfie. Petto e polsini di quell’indumento portano una fila d’identici bottoncini, sotto il farsetto, una camicia a maniche lunghe. Annoto alcuni elementi della riesumazione che il professor Maggioli detta alla dottoressa Borgogelli: mummia riferita a robusto individuo di sesso maschile, sul ...

Leggi di più »

NON OCCORREVA ANDARGLI DIETRO – Aspettando Austerlitz / Pagina del romanzo

………………………………… Non occorreva andargli dietro, perché era lui a rincorrerti. Lui aveva anche buoni occhi ed una lunga memoria, capace di fare del globo terrestre – e del suo termitaio umano – un luogo senza Tempo di cui era il sovrano assoluto. Il suo nome era Destino, e Didier Kellerman aveva fatto i suoi calcoli senza tener conto di quella ...

Leggi di più »

20 DICEMBRE – Poesia di Dastilige Nevante

20 DICEMBRE A pochi passi dall’inverno ritorna mansueto a valle. Sguardo al lupo, impaurito ha osservato l’incubo e graffiato la terra, fiutando la nuova stagione dell’orizzonte d’Inverno. Lui è soltanto un agnello ed i suoi grumi di lana sono tenero angelo che mani delicate preparano nel giorno più buio, vicino alla sua casa di paglia. STUPORE, poesie sciolte nell’inverno. Breve ...

Leggi di più »

VIAGGIANDO ATTORNO A CAGLI / ITALIA – Antiche abbazie e incontaminati boschi, tra muri affrescati e odore di tartufi

VIAGGIANDO ATTORNO A CAGLI / ITALIA > 130 km in circa tre ore: Cagli (sotto il dominio bizantino è uno dei capisaldi della Pentapoli interna (insieme a Gubbio, Urbino, Fossombrone, Osimo e Jesi). Parzialmente distrutta dal fuoco ghibellino nella guerra intestina del 1287, è nel 1289 traslata dalle propaggini del monte Petrano e ricostruita ex novo nel sottostante pianoro. Nel ...

Leggi di più »

VIAGGIO IN ITALIA – 7 Settembre 1464

Muore Federico II di Sassonia, conte di Turingia. MATTEO MARIA BOIARDO                                                                             Gionse Ranaldo a Palazo Zoioso (Così se avea quella isola a chiamare), ove la nave fie’ il primo riposo, la nave che ha il nocchier che non appare. Era quello un giardin de arbori ombroso, da ciascun lato in cerco batte il mare; piano era tutto, coperto a verdura; ...

Leggi di più »