CASA » SCRITTORI (page 20)

SCRITTORI

QUESTO PROGETTO FARÀ EPOCA – L’Altra Campagna / Pagina del romanzo

………………… Chiese ed ottenne il pensionamento anticipato alla sua azienda farmaceutica, non rinnovò l’iscrizione all’Associazione Napoleonica d’Italia, si ripromise di non fare mai più viaggi solitari ed iniziò a prendere appunti per un possibile libro aperto ai temi della formazione. L’ipotesi di un agire comunicativo strettamente correlato al volontariato. “Se projet fera èpoque”, fantasticava Giorgio. “Syn-ec-tics” (dal Greco synextiktein), mettere ...

Leggi di più »

QUELLA COMPLESSA ESPERIENZA ERA ESTREMAMENTE INTRIGANTE – Inghiottitoi / Pagina del romanzo

……………………….. L’esperienza che stava vivendo con Jacques era di natura estremamente complessa ed intrigante, così affascinante da farle provare una incredibile gamma di emozioni che la mettevano continuamente alla prova, obbligandola a trasgredire le sue regole ed i suoi codici. Semplicemente, anche se confusamente, lei si rendeva conto che l’emozione di quel rapporto la stava aiutando a trovare una strada, ...

Leggi di più »

LEI ERA FIGLIA DI TULLIA CAMPANA – L’Ultima Voga / Pagina del Romanzo

……………………… Giacomo, figlio di Leonida Malatesta, ha trentasette anni, è il primo marchese di Roncofreddo e Montiano. La prima moglie Cleopatra Zampesco gli ha portato in dote quei feudi, ma è morta dieci anni prima, lasciandogli una sola figlia, Leonida. Sposatosi in seconde nozze con Medea Ferretti, in quest’anno 1567 può stringere in braccio Carlo Felice, il sospirato primogenito maschio. ...

Leggi di più »

NESSUNA TRACCIA DI MACCHIA MEDITERRANEA – Aspettando Austerlitz / Pagina del romanzo

…………………………. Nessuna traccia di macchia Mediterranea che si fondesse con il mare, c’era soltanto un cielo limpido che amplificava il mantello bianco sopra quella grande pianura, lasciando al giorno il dono della notte. In quella mattinata di fine Novembre del 2012, un fuori-strada Rover Discovery color verde-bottiglia stava percorrendo la D619 in direzione Nord, aveva appena lasciato il ventiquattro di ...

Leggi di più »

QUELL’UOMO ERA STATO UN USSARO FRANCESE – Aspettando Austerlitz / Pagina del romanzo

…………………… Quell’uomo era stato un ussaro Francese del secondo reggimento corazzato, aveva iniziato il suo viaggio intrigante della vita senza un atlante, ma con una sua visione stimolante ed originale del Tempo e dell’Ignoto. Nella mappa senza nomi di fiumi e città, mari e montagne, aveva conosciuto rabbia e paura, disgusto e delusioni, ma era casualmente arrivato ad una locanda ...

Leggi di più »

LEGGENDO ROMANZI SVIZZERI – La promessa, romanzo giallo di Friedrich Dürrenmatt

Friedrich Dürrenmatt è stato un autore e drammaturgo svizzero. Lui era nato a Konolfingen, da dove la sua famiglia si era trasferita a Berna nel 1935. Aveva iniziato gli studi di filosofia (lingua e letteratura tedesca), presso l’Università di Zurigo, ma nel 1943 decise di diventare un autore e drammaturgo, abbandonando cadere la sua carriera accademica. La sua tecnica è ...

Leggi di più »

UN GIORNO LEI DECISE DI CHIUDERE LA PORTA AL PIACERE – L’Altra Campagna / Pagina del romanzo

……………………. Stando all’evidenza di quelle informazioni, da lui raccolte con estrema cautela, Rossella sembrava rassomigliare a quel personaggio di Diderot di cui aveva letto nel “Sogno d’Alembert”, dove il medico prescriveva il viaggio a una giovane donna che soffriva di ciò che oggi chiameremmo rapporti falliti: “Un giorno decise di chiudere la porta al piacere. Eccola sola, malinconica e isterica. ...

Leggi di più »

UN TERRIBILE AMORE – Romanzo di Catherine Dunne

E’ stato da quando un incubo peggiore si è avverato che lei si rese conto che la vita era troppo breve (e troppo preziosa), per un compromesso, spingendo se stessa a fermare l’insegnamento, per iniziare a scrivere. Lei sa, come nessun altro scrittore, come illuminare gli intimi e quotidiani atti della vita domestica delle donne comuni, e delle loro famiglie. ...

Leggi di più »

POESIE DELL’ESTREMADURA

SAN FELIPE – Poesia di Lee Anne Sittler Non guardare i fiori che fanno l’amore, le urla visive che fanno, incongrui, dissonanti, liquori irascibili cascata in ciuffi nube, riformare intorno María intrappolata nella sua cappella. Maria, non guardare troppo da vicino, in estate, i bambini che nuotano nel fiume; le case bianche che avvolgono sopra il bordo del fiume come ...

Leggi di più »

…………………………… Il commissario Hochschorner stava osservando il traffico di Bratislava attraverso i vetri della finestra che dava sulla Pribinova, fumandosi un sigaro ormai giunto ai tre quarti della sua consistenza, quando il collega Curtej gli chiese di aprire quei vetri per il ricambio d’aria, la dottoressa Cinzia Ynat che dalle otto di quella mattina stava parlando loro di psicologia criminale ...

Leggi di più »