Breaking News
CASA » VIAGGI D'AUTORE » DOVE L’ATTEGGIAMENTO CREATIVO È UN LUNGA ABITUDINE – Un viaggio d’autore in Grecia.

DOVE L’ATTEGGIAMENTO CREATIVO È UN LUNGA ABITUDINE – Un viaggio d’autore in Grecia.

Da Creta a Preveza, scoprendo che la creatività greca non è soltanto scolpita nella pietra.

Come diceva Pericle, “Ciò che lasci non è ciò che è scolpito nei monumenti di pietra, ma ciò che è intessuto nella vita degli altri“. Ecco perché, partendo dall’isola di Creta http://www.visitgreece.gr/ ti proponiamo di arrivare in Atene. Completando il tuo viaggio d’autore a Preveza, avrai conosciuto le storie di vita di cinque greci estremamente creativi.

Nel 2013, è stata premiata con una laurea ad honorem da un’università canadese. La sua famiglia viveva a Chania (isola di Creta), ma quando lei aveva tre anni si trasferirono ad Atene, dove la famiglia la mandò al Conservatorio cittadino. Ha studiato musica classica con enfasi sull’opera di canto, incoraggiata anche dai suoi amici a sperimentare la musica jazz. Successivamente, NANA MOUSKOURI https://www.facebook.com/NanaMouskouriOff/ lasciò il Conservatorio e iniziò ad esibirsi presso il club Zaki di Atene.

Usando le parole di Socrate “L’unica vera saggezza è sapere di non sapere nulla“. Mentre berrai ouzo, non dimenticare queste parole. Visitando Atene conoscerai il lavoro di tre persone speciali. Anche in un bar di Piazza Syntagma puoi bere l’aperitivo ouzo, ovviamente accompagnato da spuntini a base di pesce. Qui trovi la tomba del Milite Ignoto e un museo speciale. La sua esposizione permanente comprende molti dipinti del Rinascimento, opere di pittori europei del XVII e XX secolo. Di fronte all’hotel Athens Hilton, la National Art Gallery di Atene http://www.nationalgallery.gr/en/#slide si trova a pochi passi da Piazza Syntagma. Un’ala molto importante di questo museo è dedicata agli artisti greci, come Nikos Gikas.

A volte, per raccogliere le tonalità creative di un popolo è sufficiente osservarne le opere di uno dei suoi pittori. Nacque ad Atene nel 1906, dove la sua famiglia riconobbe le potenzialità del suo talento e organizzò per lui lo studio della pittura. Nel 1934, insieme ai suoi amici iniziò a pianificare la pubblicazione di una rivista mensile di arte e lettere. Nel 1946, la sua prima mostra retrospettiva di pittura si tenne al British Council di Atene. NIKOS GHIKA ha disegnato all’infinito, aiutato da una sorprendente memoria visiva. Come tutti i grandi artisti è stato un ispiratore. I suoi ultimi anni, nonostante la perdita della moglie e la sua vista deficitaria, sono stati sopportati con stoicismo. Visitando Atene, in via 3 Kriezotou puoi trovare la Galleria Ghika, già appartenuta all’artista, che la donò al Museo Benaki.

Ha lasciato un prezioso patrimonio ai fotografi di oggi. Libertà e movimento erano le due principali caratteristiche del suo lavoro e della sua vita. Ad Atene, dopo aver aperto uno studio fotografico in Ermou Street, nel 1924 ELLI SOUGIOULTZOGLOU-SERAIDARI aveva adottato un approccio centrato sulla Grecia per il suo lavoro. Fino allo scoppio della seconda guerra mondiale ha viaggiato in tutta la Grecia, documentando il panorama della vita greca. Entrando nel Museo Benaki di Atene, https://www.benaki.org/index.php?lang=en, potrai ammirarne le opere.

Il suo stile di marchio caratterizza il classico drappeggio greco, combinato con elementi fatti a mano. Ha ricevuto il premio Elle Designer e l’Art Foundation Award per la moda nel 2002. Nata in un giorno di novembre del 1972, SOPHIA KOKOSALAKI https://www.sophiakokosalaki.com/ è cresciuta ad Atene, dove ha studiato letteratura, per poi laurearsi in un College of Art and Design a Londra, dove ha creato e diffuso la sua etichetta nel 1999.

Ognuno di noi la possiede in qualche misura. Semplicemente non ce ne accorgiamo, ma la creatività non è una caratteristica di pochi eletti. A volte deve essere stimolata, magari assaporando un’tmosfera isolana, cibo delizioso e spiagge cariche di storia. Benvenuto a Preveza http://www.visitgreece.gr/en/main_cities/preveza, dove fino a Parga ci sono 60 km di spiagge che aspettano di essere esplorate. Certamente non incontrerai Augusto, Antonio e Cleopatra, ma nella spiaggia di Agios Spyridon fermati un poco, pensando a quell’uomo disperatamente solo che qui decise di fermare il proprio cuore.

Nato nel 1896 a Tripoli, dopo aver studiato legge, KOSTAS KARYOTAKIS trascorse la maggior parte della sua vita lavorando come servo. Dal 1922 era consapevole di soffrire di sifilide. Con una rara chiarezza di spirito, ci ha trasmesso il clima di dissoluzione e le impasse della sua generazione. I suoi numerosi distacchi affettivi lo facevano sentire depresso, fino alle porte di una depressione clinica e un’idea suicida, a Preveza. Era uno dei più importanti poeti greci, con opere che riflettono il suo tono pessimista e satirico.

La qualità non è un atto, è un’abitudine“. Sono parole di Aristotele. Il nostro viaggio d’autore in Grecia è finito. Certamente anche tu, osservando i lasciti creativi di cinque persone che sono nate sotto questo cielo, avrai constatato che la qualità delle espressioni artistiche è una lunga abitudine di questo paese.

Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori. L’unico scopo di questo sito è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, consentendo ad altri di apprezzarne le opere. Se vuoi conoscere i nostri viaggi d’autore già pubblicati, puoi digitare http://meetingbenches.com/category/boutique_travel/.

Controllate anche

IL VALORE DELLE COSE SEMPLICI, TRA SCORZE AMAROGNOLE – Filippine, dove in un modo o nell’altro succede tutto al momento giusto

Dove l’arte è discrezione e non deve farsi notare Nelle composizioni pittoriche di Juan Novicio …