DOVE LE REGOLE SI DISSOLVONO E L’IMMAGINAZIONE PRENDE IL SOPRAVVENTO

Bandire il già visto e cercare una realtà non separata dal suo mistero

Meeting Benches è un luogo di incontro e ispirazione dedicato a artisti, pensatori e sognatori di tutto il mondo. Qui, dove le persone possono condividere arte, storie e pensieri, le panchine virtuali fungono da punto di connessione. Se sei un appassionato d’arte o semplicemente curioso di esplorare un mondo di ispirazione e bellezza, questa è una destinazione da non perdere. L’unico scopo di questo sito è quello di diffondere la conoscenza di persone creative, consentendo ad altri di apprezzarne le opere. Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog, compresa la “Donna con turbante”, un dipinto acrilico realizzato da Dastilige Nevante, sono da riportarsi ai loro autori. Digita su pittori se vuoi conoscerne altri. Esistono artisti che hanno contribuito a creare un mondo di immaginazione e visioni straordinarie, spingendo i confini dell’arte e della percezione. Sono i pittori surrealisti contemporanei che esplorano il regno della mente subconscia attraverso la loro arte, realizzano immagini oniriche, paesaggi bizzarri e giustapposizioni non convenzionali di oggetti. Alcuni famosi surrealisti contemporanei includono Mary Reid Kelley, Penny Slinger, Nathaniel Mary Quinn, Jonathan Meese e Inka Essenhigh. Tra i più celebri surrealisti del passato, invece, ricordiamo René Magritte, Salvador Dalí, Max Ernst e Joan Miró.

Creando video coinvolgenti che mescolano performance dal vivo, animazione, disegno e design digitale, Mary Reid Kelley è una figura di spicco nella fusione tra digitale e analogico. Questa artista americana nata nel 1979 a Greenville, Carolina del Sud, ha conseguito il suo BFA al St. Olaf College nel Minnesota e un MFA in pittura presso la Yale University. Esplorando temi di genere, classe e sviluppo urbano, con i suoi video in bianco e nero, questa donna creativa fonde dramma classico, letteratura moderna e cultura pop contemporanea. Attraverso un’intensa ricerca, crea opere che riflettono sulla promessa del progresso e sulle complesse relazioni culturali. Con un contrasto tra il bianco e il nero, integrano abilmente pittura e disegno, conferisce un tocco cartoonesco alle sue opere multimediali.

La sua opera è stata descritta come appartenente ai generi del surrealismo e del surrealismo femminista. Come parte del movimento del surrealismo femminista, questa artista affronta temi di emancipazione, ruolo di genere e potere. Stiamo presentandoti Penny Slinger, un’artista anglo-americana con base in California che ha lavorato in diversi medium, tra cui la fotografia, il cinema e la scultura. Alcuni dei suoi temi ricorrenti includono la sessualità e il corpo femminile, simboli esoterici, icone religiose e immagini mistiche. Le sue opere complesse, suggestive e cariche di significato, invitano gli spettatori a esplorare temi profondi e personali. Ben conosciuta per le sue esplorazioni sulla sessualità, il misticismo e il femminismo, ha esposto le sue opere in tutto il mondo sin dal 1971.

Nathaniel Mary Quinn è un pittore americano noto per i suoi ritratti compositi in stile collage che presentano volti disfigurati, ha adottato legalmente il nome Mary in memoria di sua madre. Nato nel 1977 a Chicago, ha sviluppato uno stile che combina frammenti di immagini tratte dai media di massa e dalla sua memoria personale. Cresciuto nel South Side di Chicago, questo artista ha affrontato sfide personali, tra cui la morte della madre e l’abbandono improvviso della famiglia.  Dopo essersi laureato alla New York University, ha continuato a vivere a Brooklyn, insegnando arte a giovani svantaggiati. Nel 2013, ha realizzato il suo primo grande successo con il dipinto “Charles”, che ha dato inizio al suo stile distintivo. Le sue opere sono presenti in importanti collezioni museali, tra cui il Pérez Art Museum Miami, il Whitney Museum of American Art e il MOCA.

Vogliamo presentarti un artista che sfida le convenzioni, esplora l’identità culturale e offre una prospettiva unica nel panorama artistico contemporaneo, un uomo interessato alle personalità della storia mondiale, ai miti primordiali e agli eroi. Spaziando dalla pittura alla performance, crea opere che sfidano le convenzioni artistiche tradizionali. Le sue opere spesso affrontano temi politici, culturali e sociali in modo provocatorio, invitando gli spettatori a riflettere e a interrogarsi. È noto per i suoi ritratti compositi e le sue installazioni spettacolari. Jonathan Meese un artista tedesco nato nel 1970 a Tokyo, attualmente vive e lavora tra Ahrensburg e Berlino. La sua opera è eclettica e coinvolge pittura, scultura, performance e installazioni. Quest’uomo creativo crea spesso opere multimediali, tra cui dipinti, collage, disegni e scritti. Alcuni dei suoi lavori più noti includono “Dictatorbaby Mary Poppin’s Cats, Dogs and Eggpies” e “Spass an de Freud”.

Durante la sua carriera ha tenuto mostre personali in gallerie come Mary Boone Gallery, Jacob Lewis Gallery a New York e Il Capricorno a Venezia. Inka Essenhigh, una pittrice americana con sede a New York City, ha studiato al Columbus College of Art and Design in Ohio e ha conseguito un Master of Fine Arts alla School of Visual Arts di New York. Con uno stile che mescola l’astrazione e la figurazione, la sua vena creativa spazia dal Surrealismo Pop alla Nuova Figurazione. Nel corso degli anni, ha sperimentato con diversi materiali, passando dalla vernice smaltata piatta agli oli più atmosferici. In sintesi, crea un mondo visivo intrigante e stimolante, in cui la realtà e l’immaginazione si fondono. Alcuni dei temi ricorrenti includono paesaggi surreali, creature mitiche e piante fantastiche, figure umane stilizzate e spesso astratte, simboli enigmatici e riferimenti a miti e leggende.

Instagram

Controllate anche

LA PURA ESSENZA DELLA VITA INTERIORE

Ettore Aldo Del Vigo: L’arte, lo spirito, la carne Meeting Benches è un luogo di …