Breaking News
CASA » POESIE » I VERSI DI UN SECOLO – Yevgeny Yevtushenko, uno spirito generoso.

I VERSI DI UN SECOLO – Yevgeny Yevtushenko, uno spirito generoso.

Nitidezza, sentimento e puro godimento del suono del linguaggio.

Mangiare locale fa parte della tua esperienza di viaggio, anche a Mosca, dove puoi provare autentica cucina russa al suo meglio, sempre con menù accuratamente selezionati, ingredienti locali, servizio cordiale e l’ambiente rilassato del posto. Elegantemente distribuito su due piani, il ristorante per famiglie Chestnaya Kukhnya, http://chestnayakuhnya.ru/, ti invita a fare un piacevole viaggio gastronomico nella cucina russa casalinga. Biblio-Globus http://www.biblio-globus.ru/, è una delle più grandi librerie di Mosca, dove avrai alcune cose da fare: scegli il tuo libro tra quasi 20.000 libri stranieri. Certamente troverai un libro sul poeta russo Yevgeny Yevtushenko, ovviamente nella tua lingua.

La sua prima poesia divenne una canzone molto popolare, interpretata dall’attore-compositore Alexander Dolsky. All’età di 10 anni, aveva composto il suo primo poema. Poeta e romanziere, drammaturgo, attore e regista di numerosi film. YEVGENY YEVTUSHENKO nacque a Zima (Siberia), in un giorno di luglio del 1933, in una famiglia di contadini di discendenza nobile. A 19 anni pubblicò il suo primo libro di poesie. Dopo la seconda guerra mondiale, si trasferì a Mosca, dove studiò all’Istituto di letteratura di Gorky. Nel 1952, si unì all’Unione degli scrittori sovietici.

I suoi primi lavori traevano anche elogi da Boris Pasternak e Robert Frost. Nel 1957, YEVGENY YEVTUSHENKO fu espulso dall’Istituto di letteratura per “individualismo”, ma ottenne ampia popolarità presso il pubblico sovietico. Nel 1961 pubblicò Gli eredi di Stalin, in cui affermava che lo stalinismo e la sua eredità dominavano ancora il paese. Nel 1965, si unì ad Anna Akhmatova, Jean-Paul Sartre e altri e firmò la lettera di protesta contro il processo iniquo di Joseph Brodsky, e firmò anche una lettera contro l’invasione della Cecoslovacchia nel 1968.

C’era una fase in cui lo sviluppo della letteratura russa sembrava quasi un sinonimo del suo nome. YEVGENY YEVTUSHENKO era noto per i suoi numerosi presunti legami d’amore (sposato quattro volte). Morì in una mattina di aprile 2017 a Tulsa (Oklahoma). La sua vedova, ha riferito che è morto pacificamente nel sonno. È stato descritto da un amico come un talento naturale assoluto alla performance.

SULLA TRADUZIONE – Una traduzione libera non è un difetto. Un uomo amorevole ha una licenza poetica. Ma se una melodia è rovinata, ne corromperà l’essenza e l’essenza. L’abilità dei trucchi non è ciò per cui sono. Sono per il diritto del poeta alla libera attività. L’accuratezza perseguita da uno studente disgraziato non è la stessa di quella della creatività. Non permettere alla pedanteria di frenare il tuo stile. Più libertà, musica, ispirazione! Credo nelle poesie, mentre non credo nella pura traduzione.

Per conoscere altri scrittori, puoi digitare https://meetingbenches.net/category/scrittori/. Per tonalità di poesia provenienti da tutto il mondo, puoi digitare https://meetingbenches.net/category/poesie/. L’unico scopo di questo sito è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, consentendo ad altri di apprezzarne le opere. Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori.

Controllate anche

SCRIVERE DI POESIA, CON ERUDIZIONE E AGGRAZIATO DISTACCO – John Hollander, una presenza formidabile nella vita letteraria americana

Quando una poesia soddisfa anche l’orecchio Nato nel 1929 a Manhattan da genitori ebrei immigrati, …