Breaking News
CASA » VIAGGI D'AUTORE » L’EDEN CHE NON VORRESTI MAI LASCIARE – Isole Azzorre, la destinazione al tuo punto di non ritorno.

L’EDEN CHE NON VORRESTI MAI LASCIARE – Isole Azzorre, la destinazione al tuo punto di non ritorno.

Muoversi in una nuvola di persone creative, a mille metri sopra il livello del mare.

Questo è un itinerario di https://meetingbenches.net/, dove luoghi e persone creative ti invitano al viaggio. Dopo il nostro viaggio d’autore in Canada https://meetingbenches.net/viaggio-attraverso-il-canada-oltre-una-festa-davvero-fantastica/, il tuo cestino dei ricordi si arricchirà con qualcosa di nuovo, questa volta attraversando l’arcobaleno creativo che abbraccia una delle Isole Azzorre.

Il cappuccio da donna, è un indumento tipicamente azoreano usato una volta solo dalle donne a Faial, ma il taglio del mantello e del cappuccio (fatto di lana blu elettrico forte e pesante, che è stata trasmessa dalle madri alle figlie), è continuato variare da un’isola all’altra. Cosa indossare in Azzorre? Che tu sia in località turistiche o in spiaggia, il vestire può essere pratico. In queste isole, osservando i colori dei prati, del mare e del cielo, è maturata la vocazione creativa di uno stilista di moda.

Nel 2009, lui ha avuto il suo primo spettacolo, durante la settimana della moda prêt-à-porter di Parigi, dove ora vive e lavora, ma lui è uno stilista portoghese nato nel 1975 nell’arcipelago delle Azzorre. FELIPE OLIVEIRA BAPTISTA https://www.facebook.com/pages/category/App-Page/FELIPE-OLIVEIRA-BAPTISTA-67732250523/, si è laureato alla Kingston University di Londra, dove ha studiato fashion design. Ha lavorato per Max Mara, Christophe Lemaire e Cerruti, fino a quando nel 2003 ha fondato la sua propria etichetta Felipe Oliveira Baptista.

Ponta Delgada https://www.visitportugal.com/en/NR/exeres/6B6EEBF7-573E-4DD7-A758-8D260C6CA546, dove sperimentare l’avvistamento di balene e delfini, oppure un tour privato di Sete Cidades e Lagoa do Fogo. Qui puoi anche rilassarti nelle calde sorgenti termali di un vulcano attivo, dirigendoti verso il complesso vulcanico di Furnas (a Povoação), facendo il bagno nelle calde acque del Poça da Dona Beija. Poi, potrai festeggiare quest’esperienza gustando il famoso cozido, ovviamente cucinato all’interno della caldera vulcanica. Un famoso poeta portoghese, famosissimo per il suo pessimismo, era nato proprio sotto questo cielo.

Iniziò a scrivere poesie in tenera età, diventando scrittore, le cui opere divennero una pietra miliare nella lingua portoghese https://www.amazon.it/Libri-Antero-De-Quental/s?ie=UTF8&page=1&rh=n%3A411663031%2Cp_27%3AAntero%20De%20Quental. Nato a Ponta Delgada (isola di São Miguel, Azzorre), in un giorno di aprile del 1842, seguì il percorso dell’Università di Coimbra per studiare legge. ANTERO DE QUENTAL divenne il leader del movimento studentesco che incitò i cittadini del paese ad abbracciare la modernità europea. Durante l’ultima parte della sua vita dedicherà i suoi studi alla poesia e alla filosofia.

La sua acqua cristallina e l’incantevole spiaggia sono magnifiche per il nuoto e i tuffi. Nell’isola di São Miguel, l’isolotto di Vila Franca do Campo http://www.azores-islands.info/uk/places/sao-miguel/vila-franca-campo.html, è quanto rimane del cratere di un vulcano, ed offre una giornata intensa a chi lo visita. All’interno del cratere, c’è una piscina naturale che comunica con il mare attraverso uno stretto passaggio. Cena e pranzo? In Rua do Baixio 8, trovi il ristorante Estrela do mar, dove potrai gustare frutti di mare e cucina portoghese, proprio quella ben conosciuta a un musicista che è nato in quest’isola.

Nato in un giorno di dicembre del 1951 a Vila Franca do Campo (Isole Azzorre), ha iniziato a suonare musica a bordo di una nave, iniziando a fare viaggi di crociera. È un attore, regista, musicista e compositore. Dopo il suo servizio militare in Angola (che gli avrebbe lasciato un segno permanente nel suo lavoro), iniziò a lavorare per la stazione televisiva pubblica della Cina continentale. JOSE’ MEDEIROS è ben noto per i suoi spettacoli (come Bad Weather in the Canal, o The Boat and the Dream), dove ha messo sotto i riflettori alcuni cantanti delle Azzorre.

Nel 1427 divenne la seconda delle isole scoperte dai coloni dal Portogallo. L’isola di São Miguel è l’isola più grande e popolosa dell’arcipelago delle Azzorre http://theazoresislands.blogspot.com/search/label/S%C3%A3o%20Miguel%20Island. All’inizio del XV secolo, molti coloni delle province storiche di Estremadura, Algarve e Madera si recarono in quest’isola, dove l’istituzione di un presidio militare la rese porto obbligato nel commercio africano e asiatico. Qui puoi ammirare la Lagoa do Fogo e i pascoli nella regione del Picos. La sua costa frastagliata fa di São Miguel un paradiso per chi ama la pesca sulla roccia. A proposito dei suoi cittadini notevoli, c’è un pittore che vogliamo farti conoscere.

Lui è nato nel 1958 in una piccola città sull’isola di São Miguel, ma da giovane era immigrato con la sua famiglia nella costa orientale degli Stati Uniti. Nel suo mondo creativo, è stato coinvolto in molte mostre collettive e in diverse mostre personali. La sua fresca creatività è ispirata ai ricordi della sua terra natale. Le sue opere appaiono in gallerie e musei in tutto il mondo. JOAO DE BRITO è diventato famoso per il suo uso di colori vivaci e paesaggi interpretativi. Puoi ammirare i suoi lavori che possono essere trovati a Monique Arnon Fine Art, San Francisco (California).

Se vuoi conoscere i nostri “viaggi d’autore” già pubblicati, puoi digitare http://meetingbenches.com/category/boutique_travel/. Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori. L’unico scopo di questo sito è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, consentendo ad altri di apprezzarne le opere.

Controllate anche

I SEI MIGLIORI REGALI DEL CANADA – Persone creative, in cerca di qualcuno da affascinare

Souvenir di persone creative da portarti a casa Qualcosa da portare a casa https://www.ucanada.com/en/canadian-souvenirs come …