Breaking News
CASA » FOTOGRAFIE » L’UOMO CHE FOTOGRAFA L’ANIMA DEL POTERE – Platon Antoniou e l’arte fotografica dell’acutezza mentale

L’UOMO CHE FOTOGRAFA L’ANIMA DEL POTERE – Platon Antoniou e l’arte fotografica dell’acutezza mentale

Quando un ritratto definisce la persona fotografata

Ha esposto i suoi ritratti nelle più famose gallerie fotografiche del mondo, ha lavorato per un periodico di politica e cultura americano, scattando ritratti per tanti giornali, vincendo perfino il primo premio del World Press Photo Contest 2008 https://www.amazon.com/Platons-Republic-Platon/dp/071484408X. Vivendo a New York parte del sistema, anche lui usava creme per ringiovanirsi e comperava un certo tipo d’auto per percepirsi meglio; però, dopo la crisi economica connessa a Lehman anche lui ha scoperto che quel modo di vivere era sbagliato. Come fotografo dei potenti, Platon Antoniou https://www.newcanaan.info/ è riuscito a catturare prede che inseguiva da anni, inclusi i leader del suo tempo, eppure, mai l’ex presidente francese Nicolas Sarkozy.

Nato a Londra nell’ aprile 1968 e artisticamente noto come Platon, ha ritratto per la rivista The New Yorker tanti leader mondiali e personaggi famosi http://paytonruddock.com/blog/2018/02/06/inspiration-platons-republic/. Tra Birmania e Thailandia, ha fotografato moltitudini di bambini soldato con la stessa intensità percettiva che usava nei nei suoi ritratti per i capi di Stato. Per questo sensibilissimo artista, l’essenziale consiste nel ritrarre con la stessa cura l’insensibilità del potere di un satrapo mediorientale o di un cacciatore di voti dell’occidente. Platon Antoniou http://www.platonphoto.com/menu/ ha trascorso l’infanzia sulle spiagge di Paros (Grecia) ed ha ricevuto un’ottima educazione artistica a Londra, poi ha imparato a sintetizzare il livello giusto per captare l’indole umana dei potenti della terra.

Il suo lavoro, pubblicato dalla rivista inglese Vogue e dall’americana George Magazin lo fece conoscere in America, aprendogli così l’accesso alle riviste Time, The New Yorks Times e Rolling Stone. Fotografare il fascino del successo è difficile, eppure, lui ne è stato capace, scoprend o che è una malattia. Nel realizzare il primo ritratto della first lady Michelle Obama, dentro la Casa Bianca tutti si accorsero quando lui catturò la bellezza interiore di quella donna nella pellicola. Dal suo dialogo fotografico con l’ex primo ministro italiano Silvio Berlusconi che si atteggiava alla Fred Astaire, ne è uscito un vero e proprio viaggio nell’ambiguità. Quando fotografa uno dei potenti, Platon Antoniou https://www.all-about-photo.com/photographers/photographer/377/platon-antoniou ama circondatrsi da quante più persone possibile, anche con 400.

Il suo approccio fotografico audace e potentie, non è elitario; anzi, cerca di fare del suo meglio affinché ciò cge ritrae sia percepibile da chiunque. Per la copertina di Time di uomo dell’anno 2007, quando ha fotografato Vladimir Putin nella dacia di Mosca, c’era chi in quelle immagini vedeva quel russo così potente come un relitto della guerra fredda, mentre altri lo percepivano come una star del cinema. Quando Platon Antoniou https://www.ctinsider.com/living/article/photographer-Platon-judges-ct-show-16662832.php è a pochi centimetri di distanza dai leaders, loro vogliono che lui sia rapido, eppure, lui continua a concentrarsi nel catturare l’energia invisibile che scaturisce da ciascuno di loro.

A Londra, studiato Graphic Design alla St Martin’s School of Art, nonché Fotografia e Belle Arti al Royal College of Art. Già nel 1992, quand’era ancora uno studente, Vogue British lo riconobbe quale Miglior fotografo emergente. Il suo modo di lavorare è psicologico ed intuitivo. Infatti, non è interessato quegli uomini nella loro globalità, ma soltanto nell’istante in cui li fotografa. Nella sua presa di coscienza, Putin e il venezuelano Chavez sono semplicemente due volti, ma capaci di fare qualsiasi cosa. Nella percezione fotografica di Platon Antoniou, l’iraniano Ahmadinejad è un tipo d’uomo mite ed enigmatico; al contrario, percepisce Bill Clinton come concentrato di capacità di vivere e scaltrezza https://www.nationalgalleries.org/art-and-artists/artists/platon-antoniou#:~:text=Platon%20(born%20Platon%20Antoniou%3B%20born,English%20mother%20and%20Greek%20father. Le sue immagini graficamente coinvolgenti catturano l’attenzione di qualsiasi spettatore, anche nella New York dove vive e lavora.

Se vuoi conoscere storie fotografiche già pubblicate, puoi digitare https://meetingbenches.net/category/fotografie/. Le proprietà intellettuali delle immagini che compaiono su questo blog corrispondono ai loro autori. L’unico scopo di questo sito è quello di diffondere la conoscenza di questi creativi, permettendo ad altri di apprezzare le opere.

Controllate anche

FOTOGRAFICAMENTE, TRA DIARI DI VIAGGIO E FOTOGIORNALISMO – Lise Sarfati, una percezione fotografica al confine tra realtà e finzione

Una donna attenta, tra identità femminile e geografia Mescolano realtà e finzione, le sue fotografie …