Breaking News
CASA » PITTORI » MONTAGNE, TESCHI E FIORI – Georgia O’Keeffe: prendersi il tempo di guardare il mondo

MONTAGNE, TESCHI E FIORI – Georgia O’Keeffe: prendersi il tempo di guardare il mondo

L’arte sensuale, capace di far trasparire i propri tormenti

Benvenuto a Santa Fe (New Mexico), dove Canyon Road è un meraviglioso un museo a cielo aperto (con sculture, dipinti ed opere d’arte), che merita assolutamente una visita. La Cappella Loretto è un’antica chiesa cattolica (adesso utilizzata come museo e cappella per matrimoni), caratterizzata per la sua scala a chiocciola a forma di elica. Il Georgia O’Keeffe Museum https://www.okeeffemuseum.org/visit/, è dedicato alla vita ed all’eredità artistica della pittrice Georgia O’Keeffe.

Per lei, è stato solo attraverso la selezione, l’eliminazione e l’enfasi che si arriva al vero significato delle cose. Nel 2014, uno dei suoi dipinti del 1932 fu venduto per $ 44.405.000, più del triplo del precedente record mondiale di aste per qualsiasi artista femminile. È stata riconosciuta come la madre del modernismo americano. Suo nonno materno era un conte ungherese che venne negli Stati Uniti nel 1848. I suoi genitori erano allevatori di latte. È nata un giorno di novembre del 1887, in una fattoria situata nel Wisconsin. Diventata artista, Georgia O’Keeffe https://www.okeeffemuseum.org/ era nota soprattutto per i suoi dipinti di fiori ingranditi e paesaggi del New Mexico.

Nel 1905, iniziò la sua formazione artistica formale presso la School of the Art Institute di Chicago. Georgia O’Keeffe https://mentalfloss.com/article/63175/15-things-you-should-know-about-georgia-okeeffe è stata introdotta ai principi e alle filosofie di Arthur Wesley Dow, che ha creato opere d’arte basate sullo stile personale. Un mercante d’arte e fotografo espose le sue opere nel 1917. Quando l’anno dopo si trasferì a New York, iniziò a lavorare seriamente come artista. Dopo il matrimonio nel 1924, creò molte forme di arte astratta, tra cui primi piani di fiori. Ispirata al Precisionismo, iniziò a creare immagini semplificate di cose naturali (come foglie, fiori e rocce). Le piaceva viaggiare per il mondo e diverse volte faceva gite in rafting lungo il fiume Colorado.

Come assistente dal vivo e poi custode, nel 1973 Georgia O’Keeffe https://www.georgiaokeeffe.net/ aveva assunto un vasaio di 27 anni, che le insegnò a lavorare con l’argilla. A partire dal 1929, iniziò a trascorrere una parte dell’anno nel sud-ovest (che servì come fonte di ispirazione per i suoi dipinti sui paesaggi), vivendo nel New Mexico, dove rimase a Taos, esplorando aspre montagne e deserti della regione. A Ranchos de Taos ha visitato e dipinto la chiesa della missione di San Francisco de Asis. Si trasferì a Santa Fe nel 1984, dove morì in un giorno di marzo del 1986. Il suo corpo fu cremato e le sue ceneri disperse sulla terra intorno a Ghost Ranch. Dopo la sua morte, il Museo Georgia O’Keeffe https://www.okeeffemuseum.org/visit/ fu istituito a Santa Fe.

L’unico scopo di questo sito è quello di diffondere la conoscenza di persone creative, consentendo ad altri di apprezzarne le opere. Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori. Per ampliare il tuo orizzonte di conoscenza su altri pittori, puoi digitare https://meetingbenches.net/category/pittori/.

Controllate anche

ISPIRAZIONE, LAVORO E DESTINO ARTISTICO – Emil Filla: un pittore d’avanguardia cubista, tra due guerre.

Dipingere usando molteplici prospettive e stilizzazioni della forma. Le sue opere fondevano aspetti del cubismo …