Breaking News
CASA » VIAGGI D'AUTORE » ORGOGLIOSI DEL RIDICOLO, ALLA RICERCA DEL SURREALISMO – Quattro tonalità di creatività belga, da Leefdaal a Kortrijk.

ORGOGLIOSI DEL RIDICOLO, ALLA RICERCA DEL SURREALISMO – Quattro tonalità di creatività belga, da Leefdaal a Kortrijk.

Viaggiare dove non soltanto le persone danno ciò che hanno, ma anche ciò che sono.

Sulla base dei nostri anni di esperienza nel settore degli itinerari d’arte, diamo valore aggiunto alla soddisfazione creativa. I nostri viaggi d’autore ti offrono percorsi a tema in diverse destinazioni, sparse in tutto il mondo. Crea il tuo capolavoro di viaggio, muovendoti intorno alle esperienze della vita di uomini e donne creativi. Viaggiando in Belgio http://visitbelgium.com/, potrai scoprire le sfumature della creatività di questa terra, facendoti accompagnare dalle suggestioni creative di Ann Demeulemeester e Amélie Nothomb, Selah Sue e Rogier van der Weyden.

Il nostro itinerario nella creatività belga inizia a Leefdaal, dove compreremo un CD di una cantante locale. Il luogo presenta due chiese medievali e un castello del XVII secolo. Prima del 1977 era uno dei più grandi villaggi della regione. Leefdaal è una piccola città nel Belgio centrale, nel Brabante fiammingo. Il suo ristorante Bertem Brug http://www.bertembrug.be/ ti offre un’ottima cucina locale, a prezzi ragionevoli. Il personale è cordiale e l’atmosfera è molto rilassata. Offrendo un menu fisso (insieme a piatti rotanti stagionali), è il luogo ideale in cui gustare il cibo belga. Tra i suoi abitanti famosi, lo scrittore Guillaume de Metser e la cantautrice Selah Sue.

Lo studio della psicologia l’ha aiutata a comprendere le emozioni umane (che è anche qualcosa con cui ha a che fare nelle sue attività musicali). All’età di quindici anni ha imparato a suonare la chitarra acustica e ha iniziato a scrivere anche le sue canzoni. Nel 2011, ha avuto successo nella classifica con il singolo “Raggamuffin”. Il suo album di debutto è stato un grande successo, vendendo oltre 720.000 copie in Europa. Nata a Leefdaal (provincia di Vlaams-Brabant), in un giorno di maggio del 1989, SELAH SUE http://www.selahsue.com/ è una musicista e cantautrice belga. Nel 2012, il suo album di debutto è stato rilasciato negli Stati Uniti, dove ha ricevuto recensioni positive.

Dopo l’esperienza di Leefdaal arriveremo nella vicina Bruxelles, cercando un caffè speciale ed una libreria. La capitale del Belgio è un luogo con un’architettura mozzafiato stipata in ogni strada e vicolo. Una speciale atmosfera a più livelli rende Bruxelles una città fantastica da visitare. Al centro della Grand Place, ti aspetta il bellissimo municipio del XV secolo. La piazza merita una visita più volte in diversi momenti della giornata. Come anche tu scoprirai, sono disponibili tour che permettono agli appassionati di birra di provare i migliori pub della città. Qualcosa simile a un’istituzione nella città, è estremamente popolare tra gente del posto e turisti. Situato nel cuore di Place Flagey, il Cafe Belga ha un’atmosfera vivace e un cibo da caffetteria belga a prezzi accessibili. Arrivando di sera, qui potresti anche trovare una scrittrice che ama mangiare di notte.

Per lei, lo scopo della fotografia è quello di rivelare l’amore che si prova in una singola immagine. Viene da un’antica nobile famiglia politica belga ed è la nipote di un ministro degli esteri belga. Nel 1999, e nel 2015, è stata eletta membro della Royal Academy of French Language and Literature. Vive a Bruxelles e Parigi. Figlia di diplomatici belgi, è nata nel 1967 a Kobe (Giappone), trasferendosi anche in Cina, Bangladesh, Birmania e Laos. Dopo aver studiato filologia all’Université Libre de Bruxelles, AMELIE NOTHOMB è tornata in Giappone per lavorare come interprete. Nel 1992 ha pubblicato il suo primo romanzo, Igiene dell’assassino.

Oggi arriveremo a Tournai, città natale di uno straordinario pittore rinascimentale. La Cattedrale di Nostra Signora è una delle meraviglie architettoniche più sorprendenti che incontrerai a Tournai www.tournai.be, offrendoti un mix di design romanico e gotico. Il suo fulcro è il Santuario di Nostra Signora (un reliquiario del 1205 scolpito in oro). Tra le collezioni che oggi ospita il Museo di Belle Arti, si trovano dipinti dai capolavori del XV secolo al XVII e XVIII secolo. Raggiungi il punto più alto di Tournai a Mont-Saint-Aubert, punto di partenza di numerosi sentieri escursionistici. Ci sono anche diversi ristoranti. Non dimenticare, respirando sotto questo cielo, che la sua luminosità ha ispirato la creatività di un grande pittore.

La sua pittura espressiva e le sue concezioni religiose popolari hanno avuto una notevole influenza sulla pittura europea. La sua fama durò soltanto fino a tutto il 17° secolo, a causa del cambiamento dei gusti dell’epoca. Era molto famoso a livello internazionale nella sua vita. Nato a Tournai intorno al 1400, era un pittore le cui opere consistevano principalmente di trittici religiosi e commissionati ritratti di singoli e dittici. ROGIER VAN DER WEYDEN. Oggi, insieme a Robert Campin e van Eyck, è considerato tra i più influenti pittori nordici del XV secolo. A Bruxelles, puoi ammirare la sua Pietà, presso i Musei reali delle belle arti del Belgio.

Il nostro “viaggio d’autore” si completerà a Kortrijk, dove cercare le beguine di cioccolato, sfogliando il meraviglioso catalogo d’abiti di una donna che è nata qui. Le specialità locali includono il Kalletaart (torta di mele con il Calvados), il Peperbollen e le piccole beguine di cioccolato. I francesi lo chiamarono Courtrai. Il nome romano (Cortoriacum) significava in latino l’insediamento vicino alla sponda del fiume. Il suo nome si è poi evoluto in Cortrycke, Cortryck e Kortrijk, una città belga nella provincia fiamminga delle Fiandre occidentali. Gran parte dell’architettura medievale della città rimane intatta. Interessanti punti salienti sono il municipio medievale (sulla piazza principale), il beghinaggio (uno dei luoghi più caratteristici della città) e il museo di Broel, con dipinti di Roelant Savery e ceramiche internazionali. Tra i suoi illustri cittadini, il pittore Vincent de Vos, lo scrittore Stijn Streuvels e la stilista Ann Demeulemeester.

Dopo essersi diplomata alla Royal Academy of Fine Arts, ha trovato il successo quasi immediatamente. Nata nel 1959 a Kortrijk (Belgio), è una stilista di moda la cui etichetta https://www.anndemeulemeester.com/ è esposta principalmente all’annuale Paris Fashion Week. Nel settore della moda, ANN DEMEULEMEESTER è uno dei protagonisti di Anversa. Ha iniziato a lavorare come designer freelance per alcuni anni, e poi ha iniziato a pubblicare la sua linea nel 1985. Ha aperto il suo negozio ad Anversa nel 1999, ma le sue collezioni sono ora vendute in oltre 30 paesi, in tutto il mondo.

Se vuoi conoscere i nostri “viaggi d’autore” già pubblicati, puoi digitare http://meetingbenches.com/category/boutique_travel/. Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori. L’unico scopo di questo sito è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, consentendo ad altri di apprezzarne le opere.

Controllate anche

VIAGGIO IRLANDESE, DOVE 5 GIORNI CAMBIANO TUTTO Una parola gentile non ha mai rotto la bocca a nessuno, anche da Dublino ad Arklow.

Viaggiando nella tua vita, possa tu soltanto crescere vecchio nel viso. (Benedizione irlandese) George Bernard …