CINQUE GENERAZIONI E DUE SECOLI DI STORIA – Brueghel, capolavori dell’arte fiamminga. Torino / Reggia di Venaria

Cinque generazioni e due secoli di storia, hanno reso immortale il secolo d’oro della pittura fiamminga, ma occorre entrare in contatto con una famiglia di geniali artisti olandesi, per comprenderne i reali motivi. Fino al 19 febbraio 2017, entrando nella Sala delle Arti della Reggia di Venaria, http://www.lavenaria.it/web/en/calendar/details/338-brueghel-capolavori-dellarte-fiamminga.html potrai regalarti qualcosa di speciale: Brueghel / Capolavori dell’arte fiamminga, una esposizione ...

Leggi di più »

IL POLLOCK FIGURATIVO – Kunstmuseum di Basilea, fino 22 gennaio 2017

Il Gabinetto Amerbach è il suo nucleo storico (era la collezione d’arte costruita da Basilio Amerbach). Il Kunstmuseum Basel http://www.kunstmuseumbasel.ch/en/home/ si colloca tra le più rinomate istituzioni del suo genere in Europa. La sua collezione di fama mondiale, comprende circa 4.000 dipinti, sculture, installazioni e video, così come 300.000 disegni e stampe provenienti da sette secoli. Tra i suoi tesori, ...

Leggi di più »

VLAMING STREET 40/42, DELFT – Benvenuto a casa della zia di Vermeer

Anche se un passaggio rimane, le case originali sono ormai scomparse. Al loro posto puoi vedere le case ai numeri 40 e 42, in Vlamingstraat, costruite nel 19 ° secolo. La zia di Vermeer, Roentgen Claes, ha vissuto nella casa a destra, con i suoi figli fino alla sua morte, nel 1670. https://www.rijksmuseum.nl/en/collection/SK-A-2860 La provenienza della Piccola Via, non è ...

Leggi di più »

FERMARSI SETTE VOLTE, PER RACCOGLIERE UNDICI SFUMATURE DI MERAVIGLIA

Una maestosa, oppure la vista di Johannes Vermeer sulla città di Delft. Ti chiederai come questi luoghi appaiono oggi. Cosa è cambiato nel corso di 300 anni? Dove sono i suoi piccoli gioielli, fatti di colore e di luce, adesso? Osservando i suoi quadri, puoi scoprire che questo pittore non ha fatto uso della prospettiva aerea nei suoi interni (pur consapevole ...

Leggi di più »

UNA PICCOLA EREDITA, PIENA DI LUCE – Johannes Vermeer: nuove forme per catturare la luce

JOHANNES VERMEER 1/4 – Molte delle sue opere (come il ritratto “La ragazza con l’orecchino di perla”), hanno una qualità straordinariamente luminosa. Nonostante quanto sia oggi ammirato, lui ci ha però lasciato una piccola eredità (perché sono stati ufficialmente attribuiti a lui soltanto 36 dipinti). Dal momento della sua morte ad oggi, i suoi lavori sono stati esposti al pubblico in ...

Leggi di più »

MEDITAZIONE SU DI UN TRITTICO – Hieronymus Bosch / Il giardino delle delizie

Questo capolavoro di Bosch, è un’opera ambiziosa e complessa. La ricchezza di inventiva nelle opere di questo pittore, ha chiamato in causa dottrine diverse, tra esse la psicoanalisi. Il dipinto (che rappresenta scene bibliche) è formato da tre tavole, ed ha lo scopo di descrivere la storia dell’umanità. Gli studiosi, hanno interpretato l’opera come un ammonimento per quanto riguarda i ...

Leggi di più »

IL SOGNO AMERICANO POP AL PRESENTE – Al British Museum, fino al 18 giugno 2017

America. Terra della libertà. Dimora dei coraggiosi. A partire dall’assassinio di JFK alla crisi dell’AIDS, dal Vietnam ad Apollo 11, dal razzismo al genere di politica, gli ultimi sei decenni sono stati tra i più turbolenti della storia degli Stati Uniti. Per rivaleggiare con i loro dipinti e sculture (e prendendo ispirazione dal mondo intorno a loro), gli artisti americani ...

Leggi di più »

LA POP ART AMERICANA

Alla fine degli anni cinquanta era nata in Gran Bretagna, sviluppandosi soprattutto negli USA a partire dagli anni sessanta. Maestro riconosciuto della pop art fu Andy Warhol, il creativo che trasformò l’opera d’arte da oggetto unico in un prodotto in serie. Altrettanto celebri sono David Hockney e Jeff Koons. Il nome “pop art”, deriva dalla parola inglese “popular art”, una ...

Leggi di più »

MAX BECKMANN A NEW YORK – Fino al 20 febbraio 2017

Alla fine di dicembre 1950, Max Beckmann era uscito dal suo appartamento nell’Upper West Side di New York, per vedere il suo autoritratto in giacca blu (che era in mostra al Metropolitan Museum of Art), nella mostra Pittura Americana Oggi. Tuttavia, in un angolo tra 69 ° Strada e Central Park West, l’artista aveva subito un attacco di cuore fatale, ...

Leggi di più »

DALL’IMPRESSIONISMO ALL’ESPRESSIONISMO – Lo stile cambia, rimane l’originalità artistica di un uomo di nome Max Beckmann

MAC BECKMANN 1/4 – E’ nato a Lipsia in un giorno di febbraio. Contro la forte opposizione da parte della sua famiglia, egli persegue una carriera di artista, venendo accettato nella Weimar Saxon-Grand Ducal Art School. La pittura plein air En (che lì viene insegnata), rende l’Accademia una delle migliori scuole dell’arte progressista della Germania. Si reca a Parigi per ...

Leggi di più »