Breaking News
CASA » PITTORI » PITTURA TONALE, LUCE E ARIA – Taisia Afonina, pittrice e acquarellista della scuola di Leningrado

PITTURA TONALE, LUCE E ARIA – Taisia Afonina, pittrice e acquarellista della scuola di Leningrado

Paesaggi, nature morte e ritratti, a Leningrado

Cosa comprare a San Pietroburgo? Matriosche e manufatti artigianali, ma anche libri rari e quadri in gallerie d’arte. Entrando nella Didi Art Gallery https://www.inyourpocket.com/st-petersburg-en/didi-art-gallery_10469v, in Prospettiva Bolshoy potrai ammirare alcune sculture interessanti e alcune piccole installazioni, nonchè dipinti dei pittori contemporanei russi più talentuosi, ma non quelli di Taisia Afonina.

Il suo dipinto più noto, Natura morta con salice, fu dipinto nell’aprile del 1964 a Leningrado in via Zverinskaya, nell’appartamento dove visse fino al 1994. Considerata uno dei rappresentanti della scuola di pittura di Leningrado, Taisia Afonina http://www.leningradschool.com/afonina-taisia.htm era nata a Nikolaev un giorno di maggio del 1913. Si era laureata nella città di Taganrog, recandosi a Leningrado (adesso San Pietroburgo) per ottenervi un’istruzione artistica. Qui diventò pittrice e acquarellista, anche partecipando a corsi serali per giovani lavoratori.

Nel 1936, Taisia Afonina http://eng.arka-gallery-spb.com/node/138 fu ammessa al primo corso del Dipartimento di Pittura dell’Istituto di Pittura di Leningrado. La sua prima partecipazione a una mostra d’arte fu nel 1940. Arrivata la seconda guerra mondiale, nel 1941 fu evacuata a Lugansk, dove fu coinvolta nell’insegnamento del disegno e della pittura nella scuola d’arte locale. Nel 1946 si è diplomata al Repin Institute of Arts, tornando a Leningrado nel 1952, dove dipingendo paesaggi, nature morte e ritratti, è stata coinvolta in mostre d’arte di artisti di quella città.

Taisia Afonina https://www.libreriauniversitaria.it/articles-on-russian-watercolorists-including/book/9781242639333 ha lavorato nella pittura a olio e negli acquerelli, diventando famosa come maestra del paesaggio e della pittura di nature morte. Negli anni ’50 visitò l’Ucraina e i Carpazi, dipingendovi molti studi sulla vita locale. Il suo tipico metodo di lavoro ha adottato la pittura tonale, con grande interesse per l’effetto di luce, aria e relazioni coloristiche. Morì un giorno di aprile del 1994 a San Pietroburgo. I suoi dipinti risiedono in musei d’arte e collezioni private in Russia, Stati Uniti e Inghilterra.

Per ampliare l’orizzonte su altri pittori, puoi digitare https://meetingbenches.net/category/pittori/. L’unico scopo di questo sito è quello di diffondere la conoscenza di persone creative, consentendo ad altri di apprezzarne le opere. Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog sono da riportarsi ai loro autori.

Controllate anche

DIPINGENDO I SOGGETTI OSCURI DELLA VIOLENZA – Ganesh Pyne: pittore del silenzio eloquente

Gli artisti della Bengal School of Art Quando Calcutta entra in un’immagine, diventa rappresentazione. Noi …