Breaking News
CASA » FOTOGRAFIE » PRESENTARE LA BELLEZZA DEGLI URALI AI CONTEMPORANEI – Veniamin Leontievich Metenkov: un fondatore della fotografia negli Urali

PRESENTARE LA BELLEZZA DEGLI URALI AI CONTEMPORANEI – Veniamin Leontievich Metenkov: un fondatore della fotografia negli Urali

Una grande collezione di foto e una casa dove un tempo era uno studio

Una delle cose da fare è rotolarsi nella neve. Benvenuti nella banya russa, negli Urali, a Ekaterinburg https://www.visitrussia.org.uk/blog/a-fans-guide-to-yekaterinburg/, dove anche i vacanzieri si fermano per rompere il loro viaggio transiberiano. Gite di un giorno nei parchi nazionali offrono la possibilità di arrivare a Olenyi Ruchyi, dove sentieri escursionistici, boschi di betulle e grotte ricche di licheni ti aspettano. Come Veniamin Leontievich Metenkov (fondatore della fotografia negli Urali), non dimenticare la tua fotocamera.

In una casa dove un tempo era il suo ex studio, attualmente è un museo dedicato alle sue attività che si trova a Ekaterinburg, dove grande collezione di sue fotografie include paesaggi e immagini della città. Ha introdotto la vita degli Urali ai suoi contemporanei, come fondatore della fotografia locale. Nel 1896, aprendo uno studio fotografico, Veniamin Leontievich Metenkov https://backonthetssr.wordpress.com/2015/11/05/the-v-i-metenkov-photography-museum-yekaterinburg/ iniziò la sua attività a Ekaterinburg.

Nato in un giorno di marzo del 1857 a Miass, era membro della Ural Society of Natural Science Lovers. La casa di proprietà del famoso fotografo degli Urali Veniamin Leontievich Metenkov http://www.ekaterinburgguide.com/eng/393/396/ fu costruita alla fine del 19 ° secolo a Ekaterinburg (Karl Liebknecht St. 36), dove c’era uno studio fotografico nella casa. Oggi il Museo espone uno studio fotografico dell’inizio del XX secolo, una vasta collezione di foto, collezioni uniche di vecchie macchine fotografiche.

Viaggiando per oltre 40 anni negli Urali, aveva potuto realizzare una vera e propria cronaca fotografica di quei luoghi. Veniamin Leontievich Metenkov https://algart.net/rus-art/photo/metenkov/default.htmyekaterinburg/ aveva capito la possibilità essenziale della fotografia, cioè quella di conservare una prova del tempo che scorre veloce. Attualmente, sono stati scoperti più di 500 suoi negativi, e le loro stampe hanno preso un posto degno nell’esposizione del museo fotografico a lui dedicato. Morì a Ekateringburg in un giorno di marzo del 1933, nell’identico mese della sua nascita.

Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori. L’unico scopo di questo sito è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, consentendo ad altri di apprezzarne le opere. Se vuoi conoscere i racconti fotografici già pubblicati, puoi digitare https://meetingbenches.net/category/fotografie/.

Controllate anche

NON FARE FOTOGRAFIE SOLTANTO CON LA FOTOCAMERA – Ansel Adams e le fotografie che testimoniano i parchi nazionali, prima dei viaggi di massa

Il fotografo che portava alla luce le tematiche ambientali Il punto di riferimento più famoso …