Breaking News
CASA » VIAGGI D'AUTORE » PRIMA PENSA DOVE ANDARE, POI TROVA GENTE ADATTA – Ludwigshafen, Berlino e Amburgo: itinerario d’arte insieme a quattro tedeschi speciali.

PRIMA PENSA DOVE ANDARE, POI TROVA GENTE ADATTA – Ludwigshafen, Berlino e Amburgo: itinerario d’arte insieme a quattro tedeschi speciali.

Germania, dove piccole quantità di creatività si sommano a qualcosa di più grande.

Questa città è piena di storia e cultura. L’affascinante Ludwigshafen è costruita sulla riva ovest del fiume Reno. Nel suo Wilhelm-Hack-Museum, vedrai una meravigliosa collezione pittorica di Mondrian, Kandinsky e Andy Warhol. Bodenseeufer https://www.bodensee.de/region/untersee-hegau/konstanz, è una riserva naturale situata sul Lago di Costanza, dove troverai un luogo molto sereno e naturale. Esperienza nella Rhein-Galerie Ludwigshafen https://www.rheingalerie-ludwigshafen.de/? Sì, certo, perché ha un fascino molto speciale: la spaziosa passeggiata ti invita a gustare la sua gastronomia, a incontrarsi per la cultura e gli eventi. Passeggiando, prova ad ascoltare una selezione musicale di una cantautrice che abita proprio sotto questo cielo.

È stata coinvolta in cause sociali e di beneficenza (come tolleranza, protezione delle vittime e coraggio civile) sin dall’inizio della sua carriera. Durante l’apertura dei concerti (come Status Quo e Ronan Keating), ha collaborato con molti musicisti, come Peter Maffay e Edo Zanki. JULIA NEIGEL http://www.julianeigel.com/ è nata a Bernaul (Siberia), in un giorno di aprile del 1966. La sua famiglia è tornata in Germania, dove lei è diventata cantautrice e produttrice. Ora vive a Ludwigshafen sul Reno (Renania-Palatinato).

Perché alcune persone apprezzano l’arte e altre no? Come fare arte a cui le persone si preoccupano davvero? C’è un piccolo critico che vive nella mente di ogni artista, un luogo speciale in cui l’arte ha il potere di cambiare il mondo. Oggi ci spostiamo a Berlino, alla ricerca di persone creative e atmosfere magiche. Nel distretto di Tiergarten, il Fritz46 http://fritz46.de/ sfoggia un design originalissimo, con una serie di spazi di co-working. A Berlino, con la sua architettura oggettiva, una casa a tre piani appare chiara e sobria, riflettendo gli eventi degli ultimi due secoli in Germania. Nel 1857, suo padre acquistò la casa al numero 7 Pariser Platz, https://www.berlin-wilhelmstrasse.de/max-liebermann-haus-1998/, dove lui, sua moglie e sua figlia si trasferirono al secondo piano.

MAX LIEBERMANN aveva frequentato la scuola d’arte di Weimar. La semplicità diretta della sua prima opera esposta presentava un forte contrasto con l’arte romanticamente idealizzata allora in voga. Il principale fautore dell’impressionismo in Germania era nato a Berlino in un giorno di luglio del 1847, divenendo pittore e incisore noto per i suoi studi sulla vita e il lavoro dei poveri. Trascorse l’estate del 1873 a Barbizon (vicino a Parigi), dove alcuni pittori lavoravano dal 1830. Il suo olio su tela del 1978 Una vecchia donna con gatto (dimensioni: 96,5 × 74,9 cm), è stato venduto al J. Paul Getty Museum, nel 1987.

Il 90% delle malattie conosciute dall’uomo, sono causate da alimenti a basso costo. Quindi, non dimenticare mai: sei quello che mangi, anche in Amburgo, città con un’atmosfera sofisticata e culturalmente aperta. Numerosi ristoranti di Amburgo www.hamburg.com servono specialità gastronomiche di Amburgo (come Franzbrotchen). La sala da pranzo minimalista del ristorante Jellyfish http://jellyfish-restaurant.de/en/ offre menu casualmente presentati su una lavagna palmare (menu a cinque portate con ostriche, sardine, meduse, rana pescatrice, platessa, cozze e salmone). In questa città, una giovane ragazza destinata a diventare poetessa mangiava franzbrötchen (rollè dolce di pasta sfoglia, al burro e cannella), all’inizio del secolo scorso.

Mentre a volte possiede un umorismo scaltro, c’è una tristezza di fondo in molte delle sue parole. Le sue poesie sono estremamente intricate e stratificate. Attualmente lei risiede in una comunità di pensionati a Chicago, ma è emigrata in America all’età di 15 anni, dove suo padre era diventato professore all’Evansville College. Ha vinto il premio Pulitzer nel 1997. LISEL MUELLER è nata ad Amburgo in un giorno di febbraio del 1924, diventando poeta tedesco-americano. Negli anni ’60, lei e suo marito costruirono una casa a Lake Forest (Illinois), dove vissero per molti anni.

Nei quartieri residenziali Zollkanal di Amburgo, ora protetti come patrimonio dell’umanità, è possibile donarti Speicherstadt, la città dei magazzini, con un’atmosfera tutta sua, dove passeggiare tra i canyon di mattoni rossi. Prova di andare a nord della Reeperbahn per una passeggiata, cercando le sue pareti ricoperte di graffiti, incontrerai negozi insoliti. Alcune delle migliori feste sono organizzate da scenografi locali, basta fare ricerca online e vedere cosa puoi trovare. Souvenir di moda? Neuer Wall è una strada commerciale esclusiva di Amburgo; 1.200 m di vetrine con marchi di lusso.

Nata a Wesselburen in un giorno di novembre del 1943, JIL SANDER https://www.jilsander.com/ è un designer di moda tedesco, fondatrice della casa di moda Jil Sander SpA. Si era trasferita a New York come scrittrice di moda, ma dopo che il padre morì inaspettatamente, all’età di 21 anni lei era tornata ad Amburgo. Oggi, la sua etichetta mostra la stessa estetica androgina e pulita che l’ha resa famosa. All’età di soli 24 anni, aveva aperto il suo primo negozio, ma fu con l’avvento del minimalismo degli anni ’90 che il suo stile divenne davvero unico. Ha studiato alla Krefeld School of Textiles ed è stata studentessa presso la Los Angeles University of California.

Se vuoi conoscere i nostri “viaggi d’autore” già pubblicati, puoi digitare http://meetingbenches.com/category/boutique_travel/. Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori. L’unico scopo di questo sito è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, consentendo ad altri di apprezzarne le opere.

Controllate anche

VIAGGIO IRLANDESE, DOVE 5 GIORNI CAMBIANO TUTTO Una parola gentile non ha mai rotto la bocca a nessuno, anche da Dublino ad Arklow.

Viaggiando nella tua vita, possa tu soltanto crescere vecchio nel viso. (Benedizione irlandese) George Bernard …