Breaking News
CASA » FOTOGRAFIE » RESPINGENDO USI ED ANGOLI DELLA FORMULA – Kim Jung-man: il fotografo di moda che catturava i suoi soggetti, nelle pose più naturali

RESPINGENDO USI ED ANGOLI DELLA FORMULA – Kim Jung-man: il fotografo di moda che catturava i suoi soggetti, nelle pose più naturali

Alla ricerca delle radici delle arti coreane

Tra i posti migliori per fare shopping a Seoul, troverai il mercato Myeongdong e le sue dozzine di grandi magazzini, centri commerciali e negozi sul lato della strada. Se stai cercando culture sotterranee e libertà di espressione personale, puoi entrare nel distretto di Hongdae. I suoi negozi vendono prodotti che vanno da abiti fatti a mano a beni di lusso. Alla ricerca di souvenir di libri coreani? Entra nel Foreign Book Store https://10mag.com/directory/entertainment/shops/seoul/the-foreign-bookstore-yongsan-gu-seoul/, con le sue navate strette che invitano alla ricerca della tua prossima lettura: Kim Jung-man.

La maggior parte delle persone arriva a Cheorwon al terminal degli autobus Wasu-ri. La contea di Cheorwon è una contea della provincia di Gangwon (Corea del Sud), proprio accanto al confine con la Corea del Nord. Il suo Saemtong Migratory Bird’s Sanctuary, uno stagno naturale di 5.000 metri quadrati che non si congela mai, è un paradiso per gli uccelli migratori da novembre a marzo. Il fiume Hantangang (il Grand Canyon di Corea), offre un percorso di rafting lungo 15 km. Sotto questo cielo è nato il famoso fotografo Kim Jung-man.

Dimostrando sensibilità e stile unici, negli ultimi quarant’anni ha scattato 800.000 fotografie di una vasta gamma di soggetti. Nel 2006, abbandonando la sua carriera di fotografo commerciale, ha smesso di fotografare le celebrità della Corea, volgendo l’obiettivo verso la sua campagna nativa. Nato a Cheorwon in un giorno di ottobre del 1954, all’indomani della guerra di Corea del 1954, Kim Jungman https://www.amazon.com/Kim-Jung-Man/dp/8930104924 divenne uno degli artisti più stimati nel mondo dell’arte della Corea.

A partire dal 2010, ha rivolto la sua attenzione al patrimonio culturale, alla natura e allo spirito coreano. Ha lottato per superare un limite coreano che suggerisce che i fotografi siano o artistici o commerciali. Il fotografo Kim Jungman http://youlhwadang.co.kr/en/kim-jung-man/?ckattempt=1 vive e lavora a Seoul. Lasciando la sua terra natale da adolescente, visitò il Burkina Faso (Africa), iniziando un viaggio filosofico che lo ha portato in Europa, per studiare pittura.

A Nizza (Francia), frequentando l’École Nationale Supérieure d’Arte, Kim Jungman https://www.koreatimes.co.kr/www/news/art/2016/10/135_15702.html ha scoperto la sua passione per la fotografia. Ha vinto un prestigioso premio come fotografo ad Arles ed è stato nominato uno degli 80 fotografi di oggi in Francia. Quando tornò in Corea, negli anni ’80 e ’90 il suo modo creativo divenne la fotografia commerciale e di moda. Il suo libro http://youlhwadang.co.kr/en/kim-jung-man/?ckattempt=1 comprende un totale di 91 fotografie accuratamente selezionate, che vanno dalle prime alle sue opere più recenti.

Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori. L’unico scopo di questo sito è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, consentendo ad altri di apprezzarne le opere. Se vuoi conoscere i racconti fotografici già pubblicati, puoi digitare https://meetingbenches.net/category/fotografie/.

Controllate anche

FOTOGRAFANDO GLI ULTIMI – Matilde Campodónico: la forma è il contenuto

Diventare artista visuale e fotografa Alcune persone creative creano opere che qualcuno vuole acquistare. Tutte …