Breaking News
CASA » VIAGGI D'AUTORE » VIAGGIARE IN CILE, UN MODO DI VIVERE CON INTENSITÀ – Cinque creativi che hanno osato volare

VIAGGIARE IN CILE, UN MODO DI VIVERE CON INTENSITÀ – Cinque creativi che hanno osato volare

Dove la libertà è uno stato di grazia

Estende il suo territorio in Polinesia e in Antartide, caratteristica che lo rende una nazione tricontinentale. Tra persone accoglienti e amabili, un viaggio cileno ti offre la possibilità di vivere esperienze uniche. Dall’altipiano fino agli inesplorati territori australi, il Cile https://chile.travel/it/informacion-practica ti invita nel deserto più arido del mondo o nella foresta temperata umida.

Mangiare e beve come loro. Questo è ciò che puoi fare per aggiungere il ricordo degli odori e dei sapori al tuo viaggio in Cile. A Santiago del Cile, Chipe Libre – Républica Independiente del Pisco https://es-la.facebook.com/chipelibrerepublicaindependientedelpisco/, certamente potrà aiutarti. Anche la riproduzione di un dipinto del famoso pittore cileno Claudio Bravo https://www.galeriedada.com/claudio-bravo.html, potrebbe essere una interessante idea per ricordare per sempre il tuo viaggio nel suo paese natale.

Nel 1970, realizzò la sua prima mostra presso una galleria d’arte di New York, ottenendo recensioni estremamente positive. Era nato nel 1936 nella città di Valparaíso (Cile), crescendo nella fattoria di famiglia, dove il padre è allevatore. Bravo Claudio https://www.claudiobravo.com/ frequenò la scuola gesuita di Valparaíso, prendendo lezioni con un artista accademico. Quando aveva 17 anni, la sua prima mostra era stata quella del 1954, a Santiago. Nel 1960 si trasferisce in Spagna, dove lavora come ritrattista.

The Knife Music https://recordstores.love/10167, è un negozio situato nel centro di Santiago del Cile, con un ampio catalogo e buoni prezzi. Esistono canzoni che ti parlano di “viaggi da ascoltare”, esse sono quelle che tu hai sentito per la prima volta durante un “viaggio reale”.  Visitando il Cile, ti suggeriamo di acquistare una selezione musicale di una cantautrice cilena. Siamo certi che Ana Tijoux costituirà una felice presenza, durante e dopo il tuo viaggio.

Sua madre è una rinomata sociologa cilena. Nata un giorno di giugno del 1977 in Francia, è figlia di genitori cileni che vissero in esilio politico in Francia, durante la dittatura di Pinochet in Cile. Famosa in America Latina come parte del gruppo hip-hop Makiza alla fine degli anni ’90, comunemente nota con il nome d’arte Ana Tijoux https://www.facebook.com/anitatijoux/, è una musicista franco-cilena. Non è stato fino al 1983 che ha viaggiato in Cile, dove ha incontrato la sua famiglia allargata.

Vestita con semplicità, con i lunghi capelli sul viso segnato dal vaiolo, lei cantava la differenza tra il vero e il falso. Suo padre era insegnante di musica e sua madre sarta. Il 4 ottobre, data della sua nascita, è stata scelta come “Giornata dei musicisti cileni”. Riconosciuta come “la madre del folk latinoamericano”, ha rinnovato la musica popolare del suo paese. Violeta Parra https://www.violetaparra100.cl/biografia/, nata nel 1917 a San Carlos (una piccola città nel sud del Cile), era una cantautrice e artista visiva. Per ricordarla puoi comperarti Décimas https://www.amazon.com/gp/product/8428601186/ref=dbs_a_def_rwt_hsch_vapi_taft_p1_i0.

Ha avuto un’infanzia difficile, perché la sua famiglia ha vissuto in povertà. Due anni dopo la sua nascita, la famiglia si è trasferita a Santiago, Lautaro e Chillán, dove Violeta Parra http://www.memoriachilena.gob.cl/602/w3-article-7683.html ha iniziato a cantare e suonare la chitarra, iniziando a comporre musica tradizionale cilena. Si è esibita in discoteche (nel distretto di Mapocho), interpretando boleri e rancheras. Nel 1934, sposò una comunista militante, coinvolgendosi nel movimento progressista.

Esiste un giorno importante per i cileni, il 18 di settembre – el Dieciocho – giornata di feste popolari durante la quale si festeggia l’indipendenza dalla Spagna. In questa occasione, se stai viaggiando in Cile, vedrai persone che indossano i costumi tradizionali, ballano la cueca e si riuniscono per bere e mangiare, indossando huaso e un cappello di paglia, il chupalla. Alcuni di loro indossano il chamanto, un poncho reversibile, realizzato in lana o seta. Qualcosa da indossare, ricordando il tuo viaggio cileno? Cerca Lupe Gajardo, un buon mix tra influenze tradizionali e d’avanguardia.

Nata nel 1987a Santiago del Cile, ha interesse per il lavoro manuale che le proviene dalla nonna materna che amava dipingere, e da quella paterna, una sarta. Era stata cinque anni con le dita sulla macchina da cucire. Aveva bisogno di organizzare le sue idee. Uno stage in un laboratorio di New York le ha aperto la porta per fare quel salto. Il primo designer cileno alla NY Fashion Week 2015 è stato Lupe Gajardo http://lupegajardo.com/. Per sentirsi alla moda, lei offre una nuova iniezione all’anima dell’America Latina.

Strada tradizionale per libri usati a Santiago del Cile? Vai nella zona di San Diego, intorno all’incrocio con Santa Isabel, dove puoi trovare libri interessanti. Se preferisci, ci sono luoghi che combinano un caffè e una libreria, come il Café Literario Bustamante https://twitter.com/biblioprovi/status/791725508195151872, nel parco Bustamante (Providencia) o il Café Literario Mosqueto a Mosqueto 440. Un libro speciale per i tuoi ricordi di viaggio dal Cile? Niente di meglio di un fotolibro di Paz Errázuriz.

Ha studiato in Inghilterra, diplomandosi in Cile, quando iniziò il suo interesse per fotografia. Paz Errázuriz https://www.pazerrazuriz.com/ è nata in un giorno di febbraio del 1944 a Santiago del Cile. Nel 1980 ha realizzato la sua prima mostra individuale, anche interessandosi di fotografia giornalistica. È stata anche una delle fondatrici dell’Associazione dei fotografi indipendenti, che durante la dittatura ha cercato di diffondere il loro lavoro.

Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori. L’unico scopo di questo sito è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, consentendo ad altri di apprezzarne le opere. Se vuoi conoscere i nostri viaggi d’autore già pubblicati, puoi digitarehttps://meetingbenches.net/category/viaggi_dautore/.

 

Controllate anche

IL VALORE DELLE COSE SEMPLICI, TRA SCORZE AMAROGNOLE – Filippine, dove in un modo o nell’altro succede tutto al momento giusto

Dove l’arte è discrezione e non deve farsi notare Nelle composizioni pittoriche di Juan Novicio …