Breaking News
CASA » POESIE » CINQUE ROMANTICHE SFUMATURE DI TENEREZZA POETICA

CINQUE ROMANTICHE SFUMATURE DI TENEREZZA POETICA

Uomini e donne hanno scritto poesie d’amore, ma anche tu puoi farlo. Non scrivere parole inutili, sii coraggioso ed esprimi tutto quello che provi per quella persona. Se dai tutto di te stesso, la tua poesia sarà più sincera. Scrivi quello che provi per quella persona, precisando cosa è successo quando l’hai vista per la prima volta. Scrivi cosa provi pensando al futuro. Continua a scrivere, senza fermarti ad analizzare quello che hai appena scritto. Leggi nuovamente quello che hai scritto, evidenziando frasi e parole che più attraggono la tua attenzione.

Adesso, è giunto il momento di scrivere tutto questo in un’altra pagina, avvicinando tra di loro le parole, in modo che abbiano un senso. In questa tua bozza puoi togliere avverbi ed eccessivi sentimentalismi, avendo cura di esprimerti creativamente. Finalmente, è arrivato il momento di leggere ciò che hai scritto! Leggendo, potrai con un segno evidenziare la lunghezza del tempo delle pause (andando a capo ogni volta che trovi il segno che indica una pausa). Anche tu, adesso, hai scoperto che la poesia si basa sull’uso delle parole per esprimere emozioni.

IO TI AMO – Eliza Acton

Bellezza e amore sono mio sogno. Essi non cambiano con il giorno che cambia. L’amore rimane per sempre come un ruscello che scorre, ma non scorre via. E la bellezza è l’arco del sole luminoso che sboccia dove dell’acqua alta la voce scende al di sotto, facendo un vento tra i fiori.

UNA NUOVA VITA – Dante Alighieri

In quel libro, che è la mia memoria, nella prima pagina è il capitolo dove appaiono le parole di quando ti ho incontrato la prima volta. Qui inizia una nuova vita.

UN LIBRO DI VERSI – Omar Khayyam

Un libro di versi, sotto il ramo, una brocca di vino, un pezzo di pane, e tu accanto a me a cantare nel deserto. Ah, la selva fosse paradiso ora!

ANCORA E ANCORA – Ranier Maria Rilke

Ancora una volta, tuttavia sappiamo che il paesaggio dell’amore, e il piccolo sagrato lì, con i suoi nomi dolenti, cadere: più e più volte noi due camminiamo insieme sotto gli alberi secolari, a coricarci di nuovo tra i fiori, faccia a faccia con il cielo.

CONFESSIONE – Frantisek Halas

Toccato da tutto ciò che l’amore è, io vorrei stare più vicino a te. Addolorato per tutto ciò che l’amore è, io corro da te. Sorpreso da tutto ciò che l’amore è, io rimango vigile in silenzio. Ferito da tutto ciò che l’amore è, io anelo tenerezza, sconfitto da tutto ciò che l’amore è, alla foce veritiera della notte. Abbandonato da tutto ciò che l’amore è, io cresco te.

 

 

Controllate anche

NELLE SUE PAGINE, NON ASPETTARTI MAI UN BRANCO DI BUFALI – Meena Kandasamy, la donna che mostra cicatrici all’interno di cornici espositive

Dirti qualcosa che va contro la saggezza popolare Se ti piace sfogliare i libri e …