Breaking News
CASA » FOTOGRAFIE » COME UNA PAGINA BIANCA, LA TUA MENTE PENSA IN MODO DIVERSO – Evgenia Arbugaeva: la sensibilità di un nativo e l’obiettività di un fotoreporter.

COME UNA PAGINA BIANCA, LA TUA MENTE PENSA IN MODO DIVERSO – Evgenia Arbugaeva: la sensibilità di un nativo e l’obiettività di un fotoreporter.

Se hai familiarità con paesaggi e persone del Nord.

Il clima è proibitivo, ma se il tempo lo permette le passeggiate lungo la costa artica sono un buon modo per esplorare la zona. Il più facile modo per entrare in città è in aereo. Polar Airlines e Yakutia Airlines operano voli fino a qui. A circa 1.000 km dalla città più vicina, Tiksi https://visityakutia.com/tiksi-arctic-russia-summer-tour/, è un insediamento remoto in una desolata distesa artica. Si è sviluppato come avamposto commerciale lungo la costa artica settentrionale. Il Museo della Riserva di Ust-Lena è dedicato alla storia di Tiksi (luogo di nascita di una famosa fotografa).

Lavora come fotografa freelance ed è nata nel 1985 nella città di Tiksi (Artico russo). Nel 2009, EVGENIA ARBUGAEVA si è diplomata al Centro internazionale di fotografia documentaria di fotografia a New York. Nel suo lavoro guarda la terra natia, catturando i mondi remoti e le persone che abitano l’Artico. https://www.theguardian.com/artanddesign/gallery/2015/oct/26/evgenia-arbugaeva-weather-man-the-most-cut-off-man-on-earth-in-pictures.

Il suo lavoro si basa sulla luce naturale e sul colore dell’Artico. Le notti artiche esistono nelle sue fotografie, come parte dell’immaginario e della mitologia locale. Le sue fotografie infondono un senso di meraviglia ed energia nella tundra sterile. Il suo lavoro è stato esposto a livello internazionale. EVGENIA ARBUGAEVA http://www.evgeniaarbugaeva.com/ è il destinatario del Leica Oskar Barnack Award e del Magnum Foundation Emergency Fund Grant.

All’età di otto anni, lei e la sua famiglia si trasferirono a Yakutsk, “la città più fredda della terra”. Uno dei suoi eroi dell’infanzia era l’esploratore Jacques Cousteau. I suoi ricordi dei luoghi includono tempeste e campi di neve colorati di verde o oro, insieme alle aurore nella notte infinita dell’inverno. EVGENIA ARBUGAEVA ha empatia con le persone che vivono nel lontano nord. Essendo cresciuta a Yakutsk nelle stesse difficili condizioni di vita, molti dei suoi progetti fotografici le hanno coinvolte https://www.facebook.com/natgeophotos/posts/photographer-evgenia-arbugaeva-traveled-with-the-nomadic-nenet-people-of-the-rus/1569868589738488/.

Nel suo lavoro personale indaga la sua patria, scoprendo e catturando il remoto mondo del nord e le persone che lo abitano. Anche se ha studiato a New York e lavora come fotografa freelance, è nata nella città di Tiksi, situata nell’Artico russo. Questa è la Siberia, sulle rive dell’Oceano Artico, dove una bambina si è svegliata da un sogno. In Evgenia Arbugaeva – Tiksi https://www.amazon.com/Evgenia-Arbugaeva-Tiksi-Edited/dp/B00HV70P14, anche tu puoi goderti la narrazione che accompagna questa magnifica serie di fotografie.

Se vuoi conoscere i racconti fotografici già pubblicati, puoi digitare https://meetingbenches.net/category/fotografie/. Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori. L’unico scopo di questo sito è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, consentendo ad altri di apprezzarne le opere.

Controllate anche

CATTURARE LA VITA E LA LOTTA DEI LAVORATORI TESSILI – Taslima Akhter e la capacità di dire ciò che negli eventi viene ignorato

Una foto inquietante, dentro una tragedia Come stimolare la tua creatività e ispirazione fotografica https://cameranation.it/11-consigli-per-i-fotografi-principianti/? …