EREDI DELLA SCONFITTA – Romanzo di Kiran Desai

Una dimora alle falde dell’Himalaya, un cuoco senza nome e una cagna.

scartata rinasce come la tela di un quadro dipinto a mano, pieno di miti indù. Al negozio di Entrando in questo luogo, avrai modo di scoprire che Delhi è un bazar colmo di ricchezze, un labirinto pieno di soffocamenti atmosfere. Ricostruito da molti conquistatori, ti affascina con il tocco di una sciarpa di seta o il profumo di un sapone fatto con legno di sandalo. Qui, c’è un posto dove una bottiglia di birra dell’artigianato di Dastkari Haat cambia aspetto  http://www.dastkarihaat.org/shops.php anche tu puoi sentirti bene con il tuo acquisto (tutti i proventi vanno a un’organizzazione no-profit).

Il suo primo romanzo è stato pubblicato nel 1998 e ha vinto un premio assegnato dalla Society of Authors per i migliori nuovi romanzi dei cittadini del Commonwealth delle Nazioni di età inferiore ai 35 anni. KIRAN DESAI è nata a New Delhi in un giorno di settembre, nel 1971. Il suo secondo romanzo (Eredi della sconfitta), divenne nel 2006 un best seller internazionale. Ha vissuto in India fino all’età di 15 anni, dopo di che la sua famiglia si è trasferita negli Stati Uniti. Mentre lavorava al suo secondo romanzo, ha vissuto una vita che l’ha portata da New York al Messico e all’India e, dopo sette anni di lavoro, ha pubblicato il suo secondo romanzo speciale, ambientato in India a metà degli anni ’80. La cultura è davvero radicata come pensiamo, o è soltanto una pelle superficiale?

Un libro di KIRAN DESAI ti parla dei vissuti tra Oriente e Occidente. Il romanzo “Eredi della sconfitta” passa da un personaggio all’altro, attraverso una forma narrativa che agisce sul senso di dislocazione. La divisione della narrazione si sposta attraverso la vita a Cho Oyu e la strana casa costruita da uno scozzese. Ai piedi del Monte Kanchenjunga (sull’Himalaya), vive un giudice che vuole ritirarsi in pace, quando la sua nipotina orfana arriva sulla soglia di casa. All’interno di questo brillante romanzo, puoi trovare una storia di gioia e disperazione. I suoi personaggi affrontano scelte che illuminano le conseguenze del colonialismo.

Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori. L’unico scopo di questo sito, è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, consentendo ad altri di conoscere le loro opere. Per approfondire questo tema, puoi digitare: https://www.adelphi.it/libro/9788845921407

Instagram

Controllate anche

LO SGUARDO CHE SI POSA SU FOLLIE, MANIE E DEVIAZIONI – Guadalupe Nettel e l’acutezza del rimandarci alle nostre ossessioni

Tra destino e libero arbitrio, raccogliendo quello che ci tocca vivere Il corpo in cui …