Settembre 26, 2021 11:14 pm
Breaking News
CASA » BIOGRAFIE D'AUTORE » PROPRIO QUI ERA L’OCEANO – Zehra Nigah / A feminine poet, without being feminist.

PROPRIO QUI ERA L’OCEANO – Zehra Nigah / A feminine poet, without being feminist.

Temi seri e forme più innovative.

La sua cultura è caratterizzata dalla fusione di influenze mediorientali, occidentali e asiatiche. Situata sulla costa, Karachi ha un clima mite, con bassi livelli di precipitazioni. Port Grand è un’estesa strada del cibo e un complesso di intrattenimento situato nel porto di Karachi (vicino al Native Jetty Bridge, nel centro). Qui, non solo puoi goderti la cucina, ma apprezzerai l’atmosfera creata dalle pittoresche strade e dallo splendido paesaggio. Dove mangiare qualcosa di speciale? Puoi andare al ristorante BBQ Tonight, http://bbqtonight.com/locations-menu/clifton-karachi/ per una esperienza assolutamente indimenticabile. Attualmente lei vive a Kharaci ma lei è nata nell’ex India britannica in un giorno di maggio del 1937. Ha imparato la poesia di poeti di primo piano quando aveva 14 anni e si ispira alla tradizione classica della poesia urdu. https://scroll.in/video/827569/i-was-saved-mother-i-was-saved-a-moving-poem-by-zehra-nigah-it-s-national-girl-child-day Suo padre era un dipendente pubblico, ma con un interesse per la poesia. Quindi, sposò un dipendente pubblico e aveva interesse per la poesia sufi. È tra i poeti più anziani che si sono stabiliti decenni fa. Con uno stile distinto, ZEHRA NIGAH è una poetessaa di spicco del Pakistan, una modernista che si ispira alle tradizioni classiche della poesia urdu. Ha ricevuto vari riconoscimenti (tra cui Pride of Performance), in riconoscimento delle sue opere letterarie.

PROPRIO QUI ERA L’OCEANO – Proprio qui c’era l’oceano, arrabbiato, petulante, che batteva la testa contro le rocce, ringhiando, schiantandosi e ruggendo, vantandosi della sua potenza e potenza. La reticente, la modesta luna nel cielo, il suo amico, tenevano il passo con esso, l’oceano che desiderava tenere la luna tra le sue braccia. Rimangono solo pochi segni, tutto il resto è sparito. Rocce curvate e incurvate, le loro lingue riarse che sporgono, acqua torbida, in chiazze che solcano una sponda sterile, ma l’amico è ancora fedele. Nelle zone avvizzite, può individuare ancora l’immagine.

Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori. L’unico scopo di questo sito, è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, consentendo ad altri di conoscere le loro opere. Per approfondire questo tema, puoi digitare: https://www.facebook.com/events/892123197515462/

Controllate anche

NELLE SUE PAGINE, NON ASPETTARTI MAI UN BRANCO DI BUFALI – Meena Kandasamy, la donna che mostra cicatrici all’interno di cornici espositive

Dirti qualcosa che va contro la saggezza popolare Se ti piace sfogliare i libri e …