Breaking News
CASA » VIAGGI D'AUTORE » MEETING BENCHES / VIAGGI D’AUTORE – I molti modi per percepire l’anima della Spagna

MEETING BENCHES / VIAGGI D’AUTORE – I molti modi per percepire l’anima della Spagna

Ci sono molti modi per percepire l’anima di una nazione, ma quello che più ci affascina è racchiuso negli scrigni dell’arte e della natura. Viaggiando in auto nella penisola Iberica, percorreremo in più tappe 2730 km, ma ognuna di quelle 27 ore sarà accompagnata dal ricordo (e dall’attesa) dei luoghi che hanno visto nascere e crescere la creatività artistica di quattro pittori spagnoli. Attraversato il confine francese, nella Provincia spagnola di Girona ci aspetta la piccola città di Anglès, perché è proprio qui – in questa città della Catalogna – che è nata REMEDIOS VARO. All’altitudine di 181 metri, potrai soggiornare al Restaurant Hotel Tarrés, respirando la stessa aria che questa pittrice surrealista aveva conosciuto nascendo qui in un giorno di dicembre del 1908. Proseguendo nel tuo viaggio d’autore fermati a Madrid, per vedere suoi dipinti al Museo Reina Sofia http://www.museoreinasofia.es/en/coleccion/autor/varo-remedios.

Da Anglès all’Abbazia di Montesrrat (130 km in 2 ore), il viaggio ci porta presso il Museo di Montserrat http://www.museudemontserrat.com/en/index.html (un monastero benedettino situato ad un’altitudine di 720 m s.l.m.), dove potrai ammirare “Dopo il ballo” e “Dopo il bagno”, due olii su tela di RAMON CASAS I CARBO, l’artista che fecondò il Modernismo ed i movimenti d’avanguardia della Catalogna. Dall’Abbazia di Monterrat a Barcellona (70 km in 1 ora), per arrivare al nostro appuntamento con questa città così speciale – la seconda capitale del surrealismo, dopo Parigi – dove quel pittore era nato nel 1866. Qui potremo visitare che cosa è diventato quel suo luogo d’incontro denominato “Els Quatre Gats”, al piano terra di Casa Martí (un edificio in via Montsió, vicino al centro città). Qui potremo anche vedere alcune sue opere al Museo Nazionale d’Arte della Catalogna (MNAC) http://www.museunacional.cat/en Prima di partire, fermati un poco al cimitero di Montjuïc, dove lui venne sepolto in un giorno d’inverno del 1932. Da Barcellona arriverai a Sitges (40 km in 1 ora), perché proprio qui un americano acquistò per quel pittore una casa conosciuta come Can Xicarrons (che adesso è un museo).

Il tratto di strada da Sitges a Cuenca (530 km in 5 ore), è impegnativo, ma ti offrirà qualcosa di indimenticabile (il Museo Spagnolo d’Arte Astratta di Cuenca) http://www.march.es/arte/cuenca/?l=2 creato anche sotto l’impulso di CARMEN LAFFON DE LA ESCOSURA – pittrice andalusa degli intimi ambienti, nature morte e stagni – e della quale, proseguendo il tuo viaggio, potrai osservare alcune delle sue opere al Museo Reina Sofia di Madrid http://www.museoreinasofia.es/en Cuenca-Estepona (670 km in 6 ore), è la parte più impegnativa del tuo viaggio nell’arte, quella che ti porta al mare di Estepona, dove la pittrice Maruja Mallo ha un passaggio pedonale dedicato a lei http://www.andalucia.com/estepona/home.htm (il luogo più fotografato della città, per la sua bellezza). Percorrendo la strada che da Estepona ti condurrà al Parco Nationale Coto de Donana (180 km in 2 ore), penserai a quel luogo così selvaggio http://donanareservas.com/en/ dove Carmen Laffon de la Escosura continua a dipinge nella sua casa di famiglia. Proseguendo nell’itinerario andaluso, dal Parco Nazionale Coto de Donana arriverai a Siviglia (40 km in 1 ora), dove questa pittrice è nata. Siviglia-Madrid (470 km in 3 ore), dove potrai fermarti al Museo Reina Sofia http://www.museoreinasofia.es/en per il tuo imperdibile appuntamento con i dipinti di Remedios Varo e Carmen Laffon de la Escosura.

L’ultima sfumatura di creatività spagnola è quella che conoscerai dopo il tratto di strada Madrid-Viveiro (600 km in 6 ore). Arriverai nella Provincia di Lugo, per annusare il mare dove è nata MARUJA MALLO, la donna che dipingeva con immaginazione, emozione e sensualità. Lei è stata la pittrice dove futurismo e surrealismo si fusero in una sua personalissima interpretazione, prima di morire a Madrid, in un giorno di febbraio del 1995. Tornando a casa, potrai magicamente rivivere con fotografie ed souvenirs la rappresentazione iconica del tuo viaggio d’arte in Spagna http://www.spain.info/ Ma tornando a casa, scoprirai che questo modo di viaggiare ha scolpito nella tua sensibilità personale anche la rappresentazione ecoica della creatività di un uomo e tre donne: con il Modernismo di Ramone e le strane creazioni di Maruja, con il Realismo Lirico Figurativo di Carmen ed il Surrealismo di Remedios,

Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori. L’unico scopo di questo sito, è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, consentendo ad altri di conoscere le loro opere. Per approfondire questo tema, puoi digitare: http://meetingbenches.net/2017/05/paesaggi-dellanima-spagnola-immagini-del-sentiero-creativo-quattro-pittori-spagnoli/

Controllate anche

UNA LUNGA STRISCIA CREATIVA, DALLA CALIFORNIA A NEW YORK – Sei modi per dire io creo

Dove l’immaginazione vale più della conoscenza La composizione razziale della città era nel 2007 afroamericana …