Breaking News
CASA » CONTRIBUTORI » NON C’È RICORDO SPECIALE COME UN VIAGGIO A BROOKLYN – Il luogo in cui l’originalità incontra l’innovazione.

NON C’È RICORDO SPECIALE COME UN VIAGGIO A BROOKLYN – Il luogo in cui l’originalità incontra l’innovazione.

Brooklyn, la capacità di prendere l’apparentemente ordinario.

Non c’è amico fedele come un libro, aveva detto Ernest Hemingway. A Park Slope, entrando in Unnameable Books http://unnameablebooks.blogspot.com/ è possibile acquistare un romanzo usato “Cach22” di uno scrittore cresciuto qui: Joseph Heller.

Tra i poeti più celebri del primo Novecento, lei aveva amato il Greenwich Village. Anche tu puoi amare il Village, leggendo il libro “Collected Poems” di Edna St. Vincent Millay https://www.amazon.com/Collected-Poems-Edna-Vincent-Millay/dp/0062015273.

Naturalmente, il simbolo più famoso è l’iconico “Ponte di Brooklyn”, ma ci sono una vasta gamma di Brooklyn souvenirs, come globi di neve e portachiavi, ornamenti, magliette e altro ancora. Un “Brooklyn Bridge Mini Wire Models“, https://www.nycwebstore.com/brooklyn-bridge-mini-wire-models/ elegante modello metallico del mondo, è perfetto per le ambientazioni dei tavoli da casa.

Se ti piace, puoi acquistare il CD di Kevin’s Devine “Bulldozerhttps://www.discogs.com/it/Kevin-Devine-Bulldozer/release/7053598. Forse non vorrai eccessivamente spendere per acquistare un enorme dipinto di Julian Schnabel (un pittore che abita qui), ma un suo poster https://www.allposters.com/-st/Julian-Schnabel-Posters_c40695_.htm può continuare a donarti un bel ricordo del tuo viaggio a Brooklyn.

Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori. L’unico scopo di questo sito è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, consentendo ad altri di conoscere le loro opere. Per approfondire questo tema, puoi digitare: https://goop.com/city-guide/the-brooklyn-guide/

Controllate anche

GLI INVISIBILI PERCORSI DELLA PRECARIETÀ UMANA – L’uso della fotografia come pratica della memoria

Se l’universale è prodotto e sintesi di cose ordinarie Lei è un fotografo contemporaneo indiano …