Breaking News
CASA » BOUTIQUE DI VIAGGIO » NON UN DESIGN DI MODA, MA LO SPIRITO DELLA COREA – La maratona fashion style di Hwang Leesle

NON UN DESIGN DI MODA, MA LO SPIRITO DELLA COREA – La maratona fashion style di Hwang Leesle

Se hai studiato da stilista di moda, anche in biblioteca

È stato nel 2014 che ha fondato il suo marchio Leesle. Nell’estate parigina del 2017, per presentare un’attraente variante di un capo di abbigliamento molto tradizionale (l’hanboklei), lei aveva compiuto un lungo viaggio dalla Corea. Ha studiato Relazioni Pubbliche, tuttavia, si è resa conto che era più appassionata nel disegnare abiti, perciò farebbe di tutto per migliorare il suo stile di abbigliamento. Usando tessuti particolari (come cotone o bambù), disegna versioni modernizzate del tradizionale hanbok. Ha preso il tradizionale hanbok, trasformandolo in un elegante abbigliamento quotidiano. Quindi, pensando a Hwang Leesle, bisogna immaginare anche uno stile moderno indossato da ragazze K-pop. https://m.korea.net/english/NewsFocus/HonoraryReporters/view?articleId=199172&page=1.

Certo, gli hanbok sono limitati alla tarda era Joseon, ma a suo modo di percepire ci sono molte altre forme di hanbok, perciò lei sente la necessità creativa di trasformare e rendere indossabile quel tipo di eleganza che arriva da un lontano passato. Aveva pensato che la moda avesse bisogno di cercare qualcosa di nuovo. Viene da Jeonju (provincia di Jeolla) e ha aperto il primo negozio nella sua città natale nel 2007. Ha deciso di frequentare un’accademia, frequentare seminari, perfezionarsi nelle mostre e conseguire un Master in Abbigliamento e Tessile. Progettate per uomini e donne, le creazioni di Hwang Leesle https://inspirebn.wordpress.com/featured-story-leesle-hwang/ sono straordinariamente attraenti. Senza paura di infrangere le regole della moda, la sua attività ha attratto clienti sia locali che internazionali. Considerato quintessenza del modo di vestire coreano, un hanbok è composto da è composto dal jeogori (una camicetta) e un Cima (gonna avvolgente normalmente indossata per intero).

La sua originalissima prospettiva stilistica le consente di creare abiti giocosi da indossare tutti i giorni. La sua ispirazione per creare hanbok in stile contemporaneo è venuta da un fumetto. Quando era giovane non le piaceva la moda, tuttavia, Hwang Leesle http://asiascope.fr/leesle-hwang-modernizing-tradition-in-style/ amava cucire, disegnare e ritagliare arte della carta, e aveva anche pensato di diventare una pittrice ma aveva finito di sperimentare con i tessuti. Prestando attenzione ai dettagli (a partire dalle cuciture, fino alle cerniere e ai nastri), ha bisogno di porre l’accento sull’utilizzo del miglior cotone.

Fin dai suoi inizi nella moda, ha immaginato persone non asiatiche che indossavano hanbok. Quando voleva creare qualcosa di accattivante per i più giovani e pratico da indossare tutti i giorni, ed è stata sua madre ad aiutarla con il taglio e il cucito. Mentre pensava a un tradizionale hanbok di seta e canapa, Hwang Leesle https://thesoulofseoul.net/2019/03/10/leesle-buy-modern-hanbok-online/ ha iniziato sperimentando diversi tipi di tessuti e combinazioni di colori vivaci e contrastanti. Quando ha iniziato a vendere online, è rimasta stupita dalla risposta positiva dei consumatori alla sua combinazione di stili orientali e occidentali. Lei ha mantenuto il suo flagship store a Jeonju, ma il suo marchio gestisce negozi pop-up a Seoul, dove i suoi clienti possono visitare tre pop-up store.

La proprietà delle immagini che appaiono in questo blog corrisponde ai loro autori. Se vuoi conoscere altre persone creative che hanno contribuito ad arricchire la scena internazionale della moda, puoi scrivere https://meetingbenches.net/category/boutique_di_viaggio/. L’unico scopo di questo sito è diffondere la conoscenza di questi artisti e che altre persone apprezzino le loro opere.

Controllate anche

UN DESIGNER DI MODA E LA MAGIA DEI SUOI ABITI – Michael Cinco, una passione per la moda

Quando diventi un designer noto per vestiti dalla bellezza sbalorditiva Nel 1997 si era trasferito …