Breaking News
CASA » POESIE » QUANDO LA POESIA DIVENTA ATEMPORALE – Cecília Meireles: Libertà, parola che non c’è nessuno che non capisca

QUANDO LA POESIA DIVENTA ATEMPORALE – Cecília Meireles: Libertà, parola che non c’è nessuno che non capisca

Il sogno in una nave, accanto a una spiaggia liscia, gli occhi asciutti come pietre.

La sua decorazione è arricchita da manifesti di film e copertine di libri. Con la sua architettura ispirata al Brasile coloniale, la Mercearia São Pedro https://www.facebook.com/saopedromercearia/ è sempre piena. Di notte puoi essere certo di trovare persone che qui amano discutere di letteratura e cinema. Dentro un’atmosfera rilassante e confortevole, la sua colonna sonora notturna è composta da musica jazz. Niente di meglio per leggere qualcosa di Cecília Meireles, insieme a chi vuoi tu.

Conosciuta come poetessa, lei diede contributi originali nel campo della cronaca, letteratura per l’infanzia e folklore. Scrittrice e poetessa, insegnante, giornalista e pittrice, con 50 opere pubblicate, Cecilia Meireles fu eccellente voce femminile nella letteratura brasiliana. Partecipò a un gruppo letterario cattolico, ereditando da questa esperienza la tendenza spiritualistica che puoi percepire nelle sue opere.

Vivendo all’ombra del modernismo, la sua opera era pregna di Classicismo, Romanticismo e Surrealismo. Il padre era morto alcuni mesi prima della sua nascita, e la madre quando lei aveva quasi 3 anni, ecco perchè Cecilia Meireles https://www.culturagenial.com/poemas-cecilia-meireles/ venne allevata dalla nonna Jacinta, cominciando a scrivere poesie all’età di nove anni. Studiò a Rio de Janeiro, dove pubblicò il suo primo libro di poesie all’età di diciotto anni.

Sposò un pittore portoghese, che si suicidò. Cecilia Meireles si risposò con un ingegnere agronomo e divenne giornalista famosa, fondando anche la prima biblioteca infantile della sua città. Facendo uso dell’assonanza e della rima, ebbe grande conoscenza della poesia infantile. Le sue poesie infantili incorporavano diversi livelli di lettura, diventando così leggibili ad un vasto pubblico.

NON CERCARE LA’ – Non cercare là. Ciò che è, sei tu. Sta in te. In tutto. La goccia è stata nella nuvola. Nella linfa. Nel sangue. Nella terra. E nel fiume che si è aperto nel mare. E nel mare che si è coagulato in mondo. Tu hai avuto un destino così. Fatti a immagine del mare. Datti alla sete delle spiagge. Datti alla bocca azzurra del cielo. Ma fuggi di nuovo a terra. Ma non toccare le stelle. Torna di nuovo a te. Riprenditi.

L’unico scopo del sito è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, consentendo ad altri di apprezzarne le opere. Le proprietà intellettuali delle immagini corrispondono ai loro autori. Se vuoi conoscere altri scrittori, puoi digitare https://meetingbenches.net/category/scrittori/ per la novellistica e per la poesia https://meetingbenches.net/category/poesie/.

Controllate anche

SCRIVENDO DI VISITE, COME GRAZIA – Merlinda Bobis: conflitti postcolonialistici, accanto ai confini del transnazionalismo

Quando dipingere con le parole costa poco Le sue poesie in filippino includono un’epica bilingue, …