Breaking News
CASA » PITTORI » QUANDO PITTURA E ARCHITETTURA SI ABBRACCIANO – Prilidiano Pueyrredón: tra privilegiati salotti e vita di gauchos

QUANDO PITTURA E ARCHITETTURA SI ABBRACCIANO – Prilidiano Pueyrredón: tra privilegiati salotti e vita di gauchos

Sensibilità costumistica e preferenza per i temi di tutti i giorni

San Isidro, https://www.lonelyplanet.com/argentina/san-isidro luogo prediletto della vecchia borghesia argentina, è città nei sobborghi di Buenos Aires. Tutti i week-end, sulla piazza Mitre (di fronte alla cattedrale), anche tu puoi partecipare alla sua fiera dell’artigianato. Camminando, scoprirai piccoli negozi e caffè chic, fino ad arrivare a Villa Ocampo, l’antica dimora della letterata argentina Victoria Ocampo. Qui nacquero i pittori Alicia Carletti e Prilidiano Pueyrredón.

Una delle figure più importanti tra gli artisti argentini del XIX secolo, lasciò un ampio e variegato retaggio pittorico. Come architetto, Prilidiano Pueyrredón ha intrapreso importanti opere pubbliche, ma ha guadagnato la sua fama attraverso i suoi ritratti, paesaggi e scene di campagna. Il 1850 e il 1860 furono il suo periodo più prolifico come pittore (233 opere sopravvivono da questo periodo). Ha lavorato alle opere di numerosi monumenti (tra cui Piramide di Plaza de Mayo e Casa Rosada. Se vuoi che il suo ricordo ti accompagni lungamente, puoi andare in Rivera Indarte 48 (San Isidro, Buenos Aires), dove un museo a lui dedicato ti aspetta http://museopueyrredon.org.ar/.

Ha anche affrontato il tema Gaucho, esprimendolo romanticamente secondo i canoni pittorici che aveva acquisito in Europa. Oltre ai dipinti ad olio, realizzò alcune litografie ed espose in più di un’occasione nel magazzino navale di Fusoni Hnos. Era nato a Buenos Aires nell’inverno del 1823. Suo padre era un uomo di spicco del Río de la Plata, ma nel 1835 dovette fuggire dall’Argentina. Tra il 1841 e il 1844, Prilidiano Pueyrredón visse a Rio de Janeiro, iniziandovi a studiare arti plastiche. Lui è stato il primo pittore di nudi femminili in Buenos Aires (la sua “Siesta e bagno”, è ora esposta nel Museo Nacional de Bellas Artes).

Studiando architettura, in Europa Prilidiano Pueyrredón si iscrisse al Politecnico di Parigi, continuando però a coltivare la sua passione per disegno e pittura. Ritornato in Argentina, vi iniziò a praticare l’architettura, dipingendo ritratti per diletto. La sua attività di ritratto era ben riconosciuta, ma seppe anche trarre ispirazione dai paesaggi delle pampas. La sua figura di artista è rimasta nell’ombra fino agli anni ’30, quando diventò il precursore della pittura nazionale argentina. Verso la fine degli anni ’60, la sua salute iniziò a degradare per diabete. Morì a 47 anni di età, nella villa di famiglia di San Isidro, dentro un giorno di novembre del 1870.

Per ampliare l’orizzonte su altri pittori, puoi digitare https://meetingbenches.net/category/pittori/. L’unico scopo di questo sito è quello di diffondere la conoscenza di persone creative, consentendo ad altri di apprezzarne le opere. Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori.

Controllate anche

ARTE POPULISTA E SOCIETÀ MARGINALIZZATA– Onib Olmedo ed i suoi dipinti figurativi espressionistici

Una figura di spicco nell’espressionismo filippino Prima della sua morte, aveva ricevuto il plauso della …