Breaking News
CASA » MUSICA » UNA CANTANTE POPOLARE, TRA STRUMENTI MUSICALI INDIGENI – Cynthia Alexander, venerata dai giovani musicisti filippini e decana di quelli alternativi

UNA CANTANTE POPOLARE, TRA STRUMENTI MUSICALI INDIGENI – Cynthia Alexander, venerata dai giovani musicisti filippini e decana di quelli alternativi

Una cantautrice polistrumentista, eroe nelle Filippine

La sua musicalità è un collage di chitarre standard, gong percussioni e voci di donne, casualmente amalgamate da un violoncello, oppure da un violino. Ha debuttato da solista con Insomnia and Other Lullabyes, del 1997, ma lei si è esibita anche con Mike Hanopol e Jun Lupito, personaggi leggendari del del rock filippino. Alle World Band Explosion Finals di Tokyo, nel 1989 fu selezionata come miglior bassista. Attualmente lei risiede a Los Angeles, California, è sorella di un cantautore folk-rock ed anche un’artista visiva autodidatta. Non soltanto Cynthia Alexander https://www.instagram.com/cynthiaalexandermusic/?hl=it ha pubblicato quattro album, ma ha composto una colonna sonora per la produzione del Ballet Philippines, dove ha miscelato il pop con l’elettronica ed il mondo autoctono filippino. La sua prima band è stata il gruppo rock Hayp, per il quale nel 1989 ha vinto il Best Bass Player Award World Band Explosion Finals a Tokyo.

Se vuoi immaginare il suo modo di essere cantautrice, devi pensare a trame asiatiche e poesia messa in prosa. Nella band di suo fratello, lei ha suonato octavina, kulintang, agong e altri strumenti a percussione filippini autoctoni. Lei ha dimostrato che anche una musicista donna poteva avere successo nelle Filippine. Ha iniziato a suonare la chitarra all’età di sette anni, poi si è impadronita della capacità di produrre ed arrangiare le sue canzoni. Lei ha perfino suonato gong e basso elettrico in India, Stati Uniti, Giappone e Canada. Cantautrice e polistrumentista, Cynthia Alexander https://www.allmusic.com/artist/cynthia-alexander-mn0001273493/biography è di origini filippine, ma non si è esibita soltanto in patria, bensì, anche in Malesia, Singapore e Nuova Zelanda. Il suo brano Owner of the Sky è diventato un successo nelle radio alternative nelle Filippine.

Cercando rifugio dalla follia pop, il suo genere musicale tocca temi sovra consci e vita ordinaria. Come compositrice è nota per i suoi brani musicali Still Life, Kunyang Right to Royalty. Lei è nata nel 1971 a Quezon City, nelle Filippine. Suo fratello, un musicista etnico, le fornì le prime lezioni di accordi musicali. Successivamente, lei divenne bassista in un gruppo musicale che frequentava i locali underground di Manila. Sua madre era un’insegnante di scuola elementare, mentre suo padre un avvocato. Cynthia Alexander https://theindiemusicdb.com/artist/?artist=407 ha collaborato molte volte con suo fratello, Joey Ayala. I suoi album da solista e di collaborazione includono l’album del 2018 Even Such Is Time https://cynthiaalexander.bandcamp.com/album/even-such-is-time, mentre i premi e le nomination la trovano vincitrice del 2018 PMPC Star Awards Female Acoustic Artist of the Year con il suo stesso Even Such Is Time.

108 OCCHI – Come stiamo nella luce coraggiosa? quegli occhi ardenti che fissano, spengono il silenzio in punta di piedi della candela. Seppelliscimi nelle fessure, nel rosso della tua stanza sto giocando con le ombre. Sta diventando troppo buio per giocare, come possiamo stare nella luce del coraggio? Quei 108 occhi in fiamme che ti fissano rapidamente mi colorano e dimenticalo. Sono appeso nel grigio di una nuvola, tu fai finta che non esisto. Ricordati di me? Sta diventando troppo buio per giocare. https://www.youtube.com/watch?v=zW2s1ixYNCg

Se ti piace approfondire la conoscenza dei musicisti che hanno contribuito ad arricchire il panorama mondiale della musica, puoi digitare: https://meetingbenches.net/category/musica/. Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori. L’unico scopo di questo sito è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, consentendo di apprezzarne le opere.

Controllate anche

LA MADEMOISELLE DELLA CANZONE FRANCESE – Françoise Hardy, la generazione yéyé ed i successi musicali a 45 giri

Timida, icona di stile e narratrice di sofferenze d’amore Una scuola di musica privata, il …