Breaking News
CASA » VIAGGI D'AUTORE » DOVE IMPARI UN NUOVO TIPO DI COSE – Melbourne, per scoprire menti creative

DOVE IMPARI UN NUOVO TIPO DI COSE – Melbourne, per scoprire menti creative

Rimanere in contatto con qualcosa di insolito

Ci sono molti modo per sintonizzarsi sulla bellezza di un luogo, ma la via di attuazione garantita da più possibilità passa esclusivamente attraverso i ricordi chi già c’è stato. Dunque, come sempre affrontando il tema connesso a un viaggio d’autore, il nostro invito è quello di lasciarti consigliare e accompagnare da qualche persona del posto, possibilmente creativa, che ti metta nella condizione di guardare Melbourne con i suoi occhi. La prima cosa da fare, una volta arrivato in una città che non conosci, è entrare dentro una libreria e comprarti una mappa dettagliata della città. A Melbourne, se hai qualche spicciolo da spendere, comprati anche una guida ai luoghi migliori di questa meraviglia dell’Australia.

Se conosci il nostro modo di viaggiare, già sai che anche tutto quello che mangi e bevi in vacanza ha la sua importanza. Ti è mai capitato di sentire un profumo e vedere riaffiorare momenti dimenticati della tua vita? A Melbourne, niente di meglio di un fantastico e romantico ristorante italiano, il Foglia di Fico http://www.fogliadifico.com.au/. Vedere per credere! Non soltanto il tipo di servizio è impeccabile. Immagina che in questa città ci sia un labirinto con dentro perfino un albero dei desideri. Bene, adesso immagina che quel posto abbia un nome: Merri Creek https://www.melbourneplaygrounds.com.au/merri-creek-labyrinth-and-wishing-tree-clifton-hill#.YWFfO3rOPIU. Anche tu puoi entrarci, è immerso nella tranquillità della natura, ha venti anni di età e serve per la gente del posto a bilanciare lo stress. Non dimenticare di guardare bene tra i rami l’albero dei desideri: ci troverai non soltanto foglie, ma anche messaggi lasciati da chi è passato qui prima di te.

Lei, nata a Melbourne nel 1949, aveva studiato fotografia al Prahran College con l’assoluta determinazione di captare la vita delle bande suburbane piene di maschiacci violenti. Esistono fotografie simili a uno scrigno di emozioni, perché sono capaci di racchiudere dei ricordi, anche se tristi. Carol Jerrems https://www.portrait.gov.au/people/carol-jerrems-1949 trascorse gli ultimi mesi della sua vita dentro un ospedale, dove morì poco prima di compiere 31 anni, in un giorno d’inverno del 1980. L’anno prima, quando ancora insegnava l’arte della fotografia e scattava autoritratti allo specchio, le era stato diagnosticato un cancro del sangue. Continuò a fotografarsi fino alla fine, documentando con le sue immagini anche lo strazio e il dolore di un corpo straziato. È stata la prima fotografa australiana contemporanea ad avere proprie opere nei musei australiani.

Per vestirti bene, sai che non devi snaturare il tuo aspetto. Di certo conosci il segreto di scegliere soltanto dei capi che ti vestono meglio, magari valorizzando il tuo look con tessuti e colori giusti. Lei predilige combinare l’anatomia umana e la spiritualità con la bellezza, oltre i corpi, per valorizzare al meglio un trend di moda https://www.facebook.com/tealecoco666. Fotografa e proprietaria di un’omonima etichetta di moda, la modella australiana Teale Coco https://tealecoco.com/è nata nel 1992 a Melbourne, sviluppandoci il suo precoce interesse per fotografarsi https://tealecoco.com/collections/lavender/. Non soltanto si è laureata alla RMIT University con un Bachelor of Arts in fotografia (specializzazione in moda), ma è stata scoperta e valorizzata in Giappone da un’agenzia di modelle. Dopo aver assunto una sarta professionista per realizzare i suoi modelli, ha attinto al suo gusto personale per l’ispirazione della moda.

Se tu leggi come non ci fosse un domani e sei capace di scrivere un romanzo come faresti una torta, certamente conoscerai anche l’importanza di prendere spunto dalla vita e poi allontanatene. Non tutti gli scrittori usano questo metodo, anzi, una donna australiana non si è mai allontanata dall’identico modo di scrivere. Il suo primo romanzo non ha avuto una lunga carriera nella narrativa australiana, tuttavia, è ancora liminale. Deirdre Cash https://www.austlit.edu.au/austlit/page/A73756, una brunetta attraente e spiritosa, frequentò le lezioni al Conservatorio di musica di Melbourne, fino a quando rimase incinta, nel 1948. Sposò uno studente di legge, scoprì che non era in grado di restare intrappolata in quel ruolo e decide di abbandonare marito e figlio. Ai margini della società, si guadagnò di che vivere insegnando il ballo da sala, cercando con successo di stare alla larga da alcool e indecenza. Nel 1954 conobbe un marinaio e lo seguì in vari porti, sposandosi con lui nel 1956.

Per fare strike, due gemelle hanno puntato sui capelli e sui tacchi, hanno imparato a presentarsi avvolte dentro una nuvola di profumo. Adesso non passano più inosservate, anzi, ti stregano appena iniziano a cantare. Abbandonata l’opportunità offerta dall’Opera Australia Academy, firmano un contratto con Sony Music e ATV Music Publishing, intraprendendo così la via dell’Electronic dance music. Il loro successo sboccia nel 2005, quando il loro singolo Negotiate with Love entra nella topten delle classifiche musicali del Regno Unito. Il duo Nervo https://edm.fandom.com/wiki/NERVO ha continuato a cantare e scrivere per altri, come ad esempio per le Pussycat Dolls. Le luci del palcoscenico mondiale si accendono su di loro con il singolo When Love Takes Over, una co-scrittura realizzata insieme a David Guetta.

Forse anche per te, la parola fiaba evoca Hans Christian Andersen e Walt Disney, eppure, anche l’Australia ne è ricca. Parole che diventano storie, ma anche disegni che evocano parole. Per imparare a inventare una storia basta avere fantasia, ma una illustratrice australiana è riuscita a fare entrambe le cose, storie e disegni. Negli anni ’20 e ’30, Ida Sherbourne Rentoul Outhwaite https://www.nocloo.com/ida-rentoul-outhwaite-biography/ ha spennellato anche per riviste e materiale pubblicitario, facendo conoscere i suoi personaggi sia in Europa che in Australia. Dal febbraio 1933, dopo aver realizzato un fumetto per bambini, le avventure dei suoi personaggi vennero pubblicate sul Weekly Times fino all’esordio della seconda guerra mondiale.

L’unico scopo di questo sito è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, permettendo ad altri di apprezzarne le opere. Se vuoi conoscere i nostri viaggi d’autore già pubblicati, puoi digitare https://meetingbenches.net/category/viaggi_dautore/.

Controllate anche

LASCIATI INCANTARE DA TORINO – Un’opportunità per chi ha in programma di muoversi all’insegna dell’arte

Persone da conoscere a Torino, per un vero amante della creatività Piccola e ben costruita, …