CASA » POESIE

POESIE

UN CAMMINO DI SOFFERENZA E DI RISCATTO ESTETICO – Amelia Rosselli, poesie tra realtà dolorosa e violenta

Lei è stata uno dei grandi poeti del XX secolo, e la sua voce è paragonabile soltanto a quella di poeti come Akhmatova e Plath (quelli che amava). Amelia Rosselli è cresciuta come rifugiata tra Francia, Inghilterra e Stati Uniti, dove è stata educata. Ritornò in Italia nel 1949, stabilendosi finalmente a Roma. Perché era nata a Parigi nel 1930? ...

Leggi di più »

UNA FIAMMEGGIANTE POETESSA AUSTRALIANA – La libertà, l’ironia e la solitudine di una donna di nome Dorothy

Dorothy Porter respirava poesie in modo esistenziale, vivendo sensazioni forti e sofferenza, fino alla lacerazione della carne. Nel 1954 era nata a Sydney in un giorno di marzo, crescendo nelle Blue Mountains ed a Melbourne, laureandosi nel 1975 con un diploma di laurea in inglese e storia. Nel 1975, la sua prima collezione aveva segnalato l’arrivo di una voce speciale ...

Leggi di più »

GABRIELA MISTRAL – Quando la bellezza dell’amore è l’ombra di Dio sull’universo

Lucíla Godoy Alcayaga era nata il 6 aprile 1889 a Vicuña (un comune del nord cileno, che confina con l’Argentina). La sua carriera deve il successo alle sue capacità oratoriali, ed alla sua perseveranza insopportabile. Aveva iniziato la sua carriera di scrittrice pubblicando articoli, spesso controversi, che sostenevano i diritti delle donne. I suoi versi sono difficili da recitare, a ...

Leggi di più »

ALFONSINA, CIOE’ DISPOSTA A TUTTO – Alfonsina Storni, volti e maschere di una ragazza/madre che amava la poesia

I suoi genitori la chiamarono Alfonsina, cioè disposta a tutto. Esponente del postmodernismo letterario, Alfonsina Storni – la poetessa argentina nata in Svizzera nel 1892 – era morta suicida sulla spiaggia del Mar del Plata il 25 ottobre 1938. In Argentina, i suoi genitori avevano aperto una trattoria a Rosario, dove lei lavorò come cameriera ed operaia. Nel 1907, era ...

Leggi di più »

SFUMATURE BRASILIANE DI POESIA – Hilda Hilst: Mi vedi come pazza? Perché in me c’è il desiderio, tutto brilla

Il suo primo romanzo suscitò grande scandalo. Era stato pubblicato nel 1950, e si intitolava “Presagio”. Quel libro raccontava la storia di un amore tra due emarginati, ma “Lettere di un seduttore” resta il migliore tra i suoi romanzi erotici. Era un poetessa, drammaturga e romanziera. Ciò che scriveva affrontava la follia ed i temi di delicate intimità, affrontando anche ...

Leggi di più »

POESIA VENEZUELANA – Hanni Ossott, Tutto e Niente

Aveva ottenuto il Premio José Antonio Ramos Sucre ed il Premio Lazo Martí, continuando a lavorare come traduttrice e critica letteraria. Hanni Ossott era nata a Caracas in un giorno in cui si festeggiava l’amore (il 14 febbraio del 1946), e la percezione di quel giorno avrebbe accompagnato la sua vita di poetessa venezuelana, prima di morire l’ultimo giorno di ...

Leggi di più »

POESIA MESSICANA – Octavio Paz, l’intellettuale dissidente

Lui era convinto che, quando una società si corrompe, a imputridire per primo è il linguaggio. Per lui, la fede nella creazione poetica era un mezzo per restituire senso all’esistenza. Octavio Paz, tra i maggiori intellettuali messicani, era nato a Città di Messico nel 1914, morendovi nel 1998). L’assegnazione del premio Nobel per la letteratura ha premiato l’importanza della sua ...

Leggi di più »

POESIA AMERICANA – Oscenità, di Michael Casey

Il suo stile è realistico e atmosferico. La sua prima collezione poetica è stata scelta per la serie Yale di poeti più giovani. Michael Casey (nato a Lowell, Massachusetts, nel 1947), è un poeta americano di origine armena. Dopo la laurea, era stato arruolato nell’esercito degli Stati Uniti, ed il suo soggiorno a Fort Leonardwood (nel Missouri), gli ha fornito ...

Leggi di più »

QUEI GIORNI AZZURRI E QUEL SOLE DELL’INFANZIA – Tre poesie di Antonio Machado (1875/1939), uno tra i maggiori poeti spagnoli di tutti i tempi

Lui è stato un poeta e scrittore spagnolo, tra i maggiori di tutti i tempi. Antonio Machado era nato a Siviglia in un giorno d’estate del 1875, ma all’età di otto anni abbandonò la città andalusa alla volta di Madrid, studiando in una scuola laica e moderna. Compì viaggi a Parigi, dove conobbe anche Oscar Wilde ed il poeta Rubén ...

Leggi di più »

GUILLAUME APOLLINAIRE (1880/1918) – Il leader del movimento Surrealista che aveva marcato la sua epoca

Era diventato amico di artisti d’avanguardia (tra cui Picasso e Braque, Rousseau e Duchamp). Quel figlio illegittimo di una donna polacca e di un uomo sconosciuto (suo padre potrebbe essere stato un cardinale nella Chiesa o un ufficiale militare italiano), era nato a Roma. La sua carriera ha influenzato lo sviluppo di molti movimenti artistici (come Futurismo e Cubismo, Dadaismo ...

Leggi di più »