Breaking News
CASA » PITTORI » STEFANIA FERSINI (1982), PITTRICE ITALIANA – Gli sgualciti modelli di moda di Stefania

STEFANIA FERSINI (1982), PITTRICE ITALIANA – Gli sgualciti modelli di moda di Stefania

ALLA RICERCA DEL SE’, DIGIUNANDO DA ECCESSO, MEDITAZIONE E CONTEMPLAZIONE

STEFANIA FERSINI 1/3 – La sua ispirazione? Il mondo della moda. Nata ad Aosta (ma torinese d’adozione, perché in quella città lei vive e lavora, creando dipinti che sembrano foto https://www.stefaniafersini.com/ Lei ama lavorare con la pittura che riflette l’eccesso di prodotti visivi e artificiali, ma ama anche focalizzarsi sulla condizione femminile, nella società d’oggi. Come puoi vedere, la bellezza delle donne delle sue opere è deliberatamente spezzata delle spiegazzature della pagina. Lei crea dipinti fotorealistici (non fotografie di modelli perfettamente in posa), arricchendoli con pieghe e striature abbaglianti.

STEFANIA FERSINI 2/3 – Lei ha iniziato il suo percorso pittorico provenendo da un ambito creativo differente, il design, dove si era associata ad un nucleo collettivo di artisti e designer, attivi nell’arte contemporanea, nei campi del design architettonico. https://www.youtube.com/watch?v=cPiMSUhKu7M Nella sua ricerca creativa, puoi trovare la rielaborazione di immagini femminili (tratte da rotocalchi di moda), in dipinti di grandi dimensioni. Concentrandosi sulla pittura dal 2012, lei ha raggiunto completa padronanza espressiva, perchè ha bisogno di rallentare e dipingere belle facce e corpi perfetti, ma fratturati e distorti, dove giovani donne foraggiano per il consumismo.

STEFANIA FERSINI 3/3 – Da anni, questa artista riflette sulla limitazione delle immagini e sull’idea di replica. https://www.facebook.com/Stefania-Fersini-301904676605120/ Quest’artista che non ama gli eccessi e la superficialità, ha lanecessità di dipingere per rallentare e meditare, contemplando la bellezza, ovunque, come in uno specchio. Il fatto che che le i suoi dipinti siano come “sgualciti”, aggiunge alle rappresentazioni la percezione di rabbia e violenza. Come la pop arte era contemporanea negli anni 60, lei dipinge ciò che è figlio di un malessere contemporaneo.

Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori. L’unico scopo di questo sito, è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, consentendo ad altri di conoscere le loro opere.

Controllate anche

I DIPINTI INTERCULTURALI DI UN ARTISTA FILIPPINO – Ronald Ventura e la sua fusione di realismo, cartoni animati e graffiti

Le complesse relazioni interculturali del paese in cui nasci Attraverso un approccio culturalmente permeabile, le …