BELLEZZA, EQUILIBRIO COMPOSITIVO E PERFEZIONE FORMALE

Raffaello, tra realtà idealizzata, naturalismo e raffinata espressività

Situata nelle colline della regione delle Marche in Italia, Urbino https://www.italyheaven.co.uk/lemarche/urbino/ è un gioiello architettonico che ha giocato un ruolo fondamentale durante il Rinascimento. Di questa affascinante città non potrai fare a meno di apprezzare il centro storico e le mura rinascimentali, ancora quasi intatte, che racchiudono un complesso urbano di straordinaria omogeneità. Al loro interno, con la sua elegante facciata e gli interni affrescati, il Palazzo Ducale costruito del XV secolo è uno dei gioielli architettonici di questa incredibile città adagiata sulle colline del Montefeltro. La cattedrale, altro esempio di architettura rinascimentale, con la sua facciata in marmo bianco e rosa è un’opera d’arte in sé.

Il Monastero di Santa Chiara https://www.turismo.it/italia/poi/ex-monastero-di-santa-chiara/scheda/urbino/, fondato nel XIII secolo, conserva affreschi e opere d’arte di grande valore. Il Rinascimento Urbinate nacque e si sviluppò sotto l’egida del Duca Federico da Montefeltro, che governò e trasformò la città in un centro culturale grazie al contributo di artisti, studiosi e matematici si radunarono alla sua corte. Urbino rappresenta l’apice dell’arte e dell’architettura rinascimentale, armoniosamente adattate al suo sito fisico e al suo passato medievale. In breve, il tuo viaggio d’autore in questa città è l’opportunità di scoprire un tesoro di storia, arte e cultura che continua a ispirare visitatori da tutto il mondo.

Una casa in particolare attrarrà la tua attenzione, una casa trasformata in uno dei tanti musei di Urbino, la casa in cui nacque Raffaello nel 1483 https://www.casaraffaello.com/. Il primo piano, arredato con mobilio d’epoca, dà l’idea della casa-museo. Nel 1637, quella casa venne acquistata da un architetto locale, infine, divenne sede dell’Accademia Raffaello. Nel salone principale, con un soffitto ligneo a cassettoni, vi sono dei dipinti del padre di Raffaello; nelle altre stanze, riproduzioni di tavole di suo figlio e la cucina. Non dimenticherai la stanza da letto dove il pittore nacque. Come potrai scordare la Madonna di Casa Santi? Quella Madonna col Bambino ha iniziato la serie di Madonne di questo pittore rinascimentale morto giovanissimo. Osservando un cortiletto con pozzo, fotografa la pietra dove si macinavano i colori della bottega.

La Madonna di Casa Santi https://www.youtube.com/watch?v=9liZnwTzFLk, una delle primissime opere assegnate all’artista Raffaello Sanzio, è stata riprodotta perfino in una serie di francobolli commemorativi. Affrescata nella stanza in cui si crede che Raffaello sia nato, quell’affresco fu ritenuto a lungo essere opera del padre di Raffaello. Osserva Maria, seduta di profilo entro una nicchia, col Bambino addormentato in grembo. Guarda, meravigliati nel constatare la tenerezza di quell’abbraccio. Essa, è rappresentata fino alle ginocchia, legge un libro posto su di un leggio. L’ombra nella nicchia le evidenzia il profilo. L’atmosfera rarefatta, i colori chiari e tersi, l’attenzione alla luce, sono gli stessi cui si ispiravano tutti gli artisti che circolavano alla corte urbinate. Quando uscirai da Casa Santi, siamo certi che anche tu conserverai il ricordo dell’intimità esistente tra madre e figlio.

La Madonna di Casa Santi, prima opera conosciuta di Raffaello Sanzio, può essere l’occasione per visitare altre città italiane e conoscere l’evoluzione stilistica di questo famosissimo pittore. A Perugia, la cappella di San Severo è un piccolo museo dedicato all’affresco della Trinità e santi, affresco completato dal Perugino, dopo l’abbandono e la morte di Raffaello. A Roma, invece, parte del ciclo di affreschi della volta della Stanza della Segnatura, Primo moto è un affresco facente parte della decorazione della volta della Stanza della Segnatura nei Musei Vaticani. Conservato nella Villa Farnesina di Roma, il Trionfo di Galatea è uno dei più importanti affreschi di questo pittore urbinate. Nella Basilica romana di Sant’Agostino in Campo Marzio, invece, puoi ammirare l’affresco del Profeta Isaia. Sibille e angeli, un affresco di Raffaello Sanzio, databile al 1514, puoi ammirarlo nella basilica di Santa Maria della Pace a Roma. Creazione di Adamo ed Eva, parte dello Stendardo della Santissima Trinità, ti aspetta nella Pinacoteca Comunale di Città di Castello. La Madonna di Pasadena https://www.nortonsimon.org/, un dipinto a olio su tavola di Raffaello Sanzio, viene conservato nel Norton Simon Museum of Art di Pasadena.

Questo rinomato pittore italiano del Rinascimento, Raffaello, ha un suo stile pittorico caratterizzato da una perfetta armonia tra l’uomo, la natura e la storia. Per quanto concerne l’equilibrio compositivo e la perfezione formale, l’artista posizionava al centro delle sue opere, senza sforzo, quasi come un dono naturale, l’idea di bellezza, equilibrio compositivo e perfezione formale. Raffaello studiò le opere di Leonardo da Vinci e Michelangelo. La sua arte combinava una realtà idealizzata con un naturalismo spontaneo e una raffinata espressività. Questo equilibrio tra idealizzazione e realismo è evidente nei suoi dipinti. La sua pittura divenne un modello per le corti d’Europa, e la sua eleganza e brillante intelligenza lo resero un perfetto gentiluomo di corte. In breve, Raffaello Sanzio ha lasciato un’impronta indelebile nell’immaginario di chi ha potuto osservare da vicino i suoi capolavori.

Tornando a casa, fotografie o riproduzioni delle sue opere potrebbero non colmare il senso di nostalgia dell’Italia, Urbino e Raffaello. Dunque, abbiamo voluto crearne alcune per te con l’arte digitale https://www.eden-gallery.com/news/what-is-digital-art che si ispira perfino alla stanza dove lui nacque. L’unico scopo di questo sito è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, permettendo ad altri di apprezzarne le opere. Se vuoi conoscere i nostri viaggi d’autore già pubblicati, puoi digitare https://meetingbenches.net/category/viaggi_dautore/.

Instagram

Controllate anche

ISOLE, LUOGHI STORICI E CREATIVITÀ – Un viaggio d’autore insieme a quattro creativi filippini

Per non dimenticare cos’è il paradiso Viaggiare attraverso paesi diversi dal tuo, permette di incontrare …