CASA » WRITERS

WRITERS

VOGLIO CHE TU VENGA ADESSO – Kristina Lugn

I temi della solitudine, sorridendo Nel linguaggio svedese, il suo cognome significa anche “calmo” (un doppio significato sul quale lei spesso gioca con l’umorismo). Apprezzata dal pubblico svedese, tocca temi di solitudine, con cinismo e umorismo nero. Dopo aver terminato la sua formazione accademica, ha dedicato il suo tempo alla poesia. Nata a Tierp (Uppland) nel novembre 1948, KRISTINA LUGN ...

Leggi di più »

LEGGENDO I MIGLIORI ROMANZI ITALIANI – Il Decamerone, di Giovanni Boccaccio

Suo padre non aveva alcuna simpatia per inclinazioni letterarie del figlio e lo mandò a Napoli, per imparare attività commercialmente utili (questi sono stati gli anni dell’amore di Boccaccio per Fiammetta). Era nato a Parigi (in Francia) e morì a Certaldo (in Toscana, Italia). Giovanni Boccaccio (1313/1375), è stato un poeta italiano, meglio ricordato come l’autore del Decamerone. https://www.youtube.com/watch?v=AdLjE0oMuDk Lui ...

Leggi di più »

BANDIERE SOPRA L’HOTEL ARCADIA – Inghiottitoi / Pagina del romanzo

………………………………… Le 16 bandiere sovrastanti l’ingresso dell’Arcadia erano mosse da una leggera brezza, che normalmente annunciava in quella stagione l’arrivo del cattivo tempo. Osservava. Dalla sua finestra al secondo piano dell’hotel, Cinzia Ynat osservava l’auto di Hochschorner che accostava al marciapiede. Quando Pavel scese dalla sua vettura di servizio, scrutando quella finestra, lei gli fece un cenno di saluto con ...

Leggi di più »

LA BATTAGLIA DI ALAMO – Romanzo di Lon Tinkle

Lui è nato a Dallas, in un giorno di marzo. La sua carriera di scrittore e insegnante ha attraversato un orizzontelungo cinquantaquattro anni, a partire nel 1942. Lui è molto conosciuto per i suoi libri (in particolare quelli che si sono concentrati sui lettori più giovani), come La Battaglia di Alamo, Il Lettore Cowboy e La chiave di Dallas. Lui ...

Leggi di più »

BASTAVA ALLUNGARE LE MANI – Inghiottitoi / Pagina del romanzo

………………………………………….. Era stata una meravigliosa notte stellata per quelli che, come il mancino Francese, avevano osservato il Grande Carro ruotare in senso antiorario attorno alla stella Polare, quella che segnava il centro del più grande orologio celeste della natura. Era lei che guidava gli esseri umani nel loro viaggiare, senza mai perdersi. Bastava allungare le mani verso quella stella, per ...

Leggi di più »