Breaking News
CASA » VIAGGI D'AUTORE » IL COLLAGE CREATIVO DELLA TUA LONDRA – Alla scoperta dell’industria creativa di una città

IL COLLAGE CREATIVO DELLA TUA LONDRA – Alla scoperta dell’industria creativa di una città

Camminare tra talenti creativi molto originali 

Costruito nel 1700 e ricostruito nel 1876, sostiene di essere stato il primo pub a vendere Porter. Benvenuto al 39 Great Eastern (Shoreditch, Londra), dove un pub poco appariscente, lo Old Street Tube https://www.theoldbluelast.com/, ti offre l’opportunità di osservare una clientela incredibilmente trendy, gustandoti spuntini all’ora di pranzo, senza dimenticare che il pub serve Adnams Southwold Bitter e Timothy Taylor Landlord. Oggi è anche un importante locale di musica dal vivo, dove cantare qualcosa di Florence and the Machine. La sua band ha incontrato il successo a partire dal 2006, diventando famosa nel 2009 con l’album di debutto, Lungs. Florence Welch conosceva la musica in tenera età. Cresciuta in Inghilterra in una famiglia di scrittori e accademici, cantante del gruppo indie rock inglese Florence and the Machine https://florenceandthemachine.net/, può essere ascoltata in canzoni popolari, come Dog Days Are Over. A volte desidera cadere, liberarsi per cadere nell’aria, concedendosi un poco di sollievo.

Se anche tu pensi che le librerie sono posti magici, in cui assaporare il sapere dei secoli, la tua permanenza londinese ha bisogno di qualche scatto fotografico in più, perché Daunt Books https://dauntbooks.co.uk/our-shops/ è la libreria più fotografata della città. L’affascinante edificio su tre piani ha vetrate che illuminano gli ambienti di luce naturale. Scoprirai di essere nel posto giusto per trovare racconti storicamente ambientati, come quelli di Gillian Tindall. Sua madre era una scrittrice negli anni ’30 e ’40, mentre suo padre ricevette il titolo di cavaliere per i contributi all’istruzione in India. I suoi libri includono Footprints in Paris, The Tunnel through Time, A New Route for an Old London Journey. Nata nel 1938, Gillian Tindall https://www.lovereading.co.uk/author/2275/Gillian-Tindall.html è una scrittrice britannica. Il suo romanzo Fly Away Home ha vinto il Somerset Maugham Award nel 1972.

Londra ha vie consacrate allo shopping, ma anche zone specializzate per i beni di lusso, come Mayfair. Per originali scoperte dovrai andare a Notting Hill, mentre con i grandi magazzini Harrods potrai fare shopping relativamente poco costoso. Per una caratteristica zona dello shopping, da non perdere è Seven Dials https://www.visitlondon.com/it/cosa-fare/luogo/44576509-seven-dials pieno di negozi e ristoranti, la meta giusta per comprare cose originali. Usando la tua connessione internet, puoi acquistare qualcosa di That Gorilla Brand. Combinano design freschi e minimalisti con un’esecuzione di qualità. Il loro affascinante gorilla rappresenta i valori guida nel cuore di un sogno di moda: forza, amore e lealtà. Stavano cercando qualcosa di bello e senza compromessi. That Gorilla Brand https://www.thatgorillabrand.com/ ha iniziato il viaggio nel 2018, per creare qualcosa di più grande di un marchio di moda. Ora, valorizzano la qualità e il design rispetto al profitto, senza mai dimenticare l’importanza di restituire.

Se vuoi aggiungere qualcosa di utile e indimenticabile al tuo viaggio nella creatività londinese, puoi prendere in considerazione l’acquisto di un libro che tratti argomenti inerenti la moda. Una libreria ben fornita ha certamente vasti settori riservati a questo tema. Scegli la tua e chiedi The little pink book. Ny-Lon-Paris shopping https://www.ibs.it/the-little-pink-book-ny-libri-vintage-vari/e/2560752062063, oppure La parigina. Guida allo chic https://www.amazon.it/parigina-Guida-allo-chic/dp/8896968372. Fashion & Beauty è un tema che interessa il fotografo John Sansom. Rinomato per la versatilità, i dettagli e l’approccio flessibile, è abile nella gestione di progetti di alto profilo, per fornire immagini eccezionali. Che si tratti di riprese editoriali di moda o di look book di design, il suo stile elegante è diventato la firma del suo lavoro. Con sede a Londra, John Sansom https://www.johnsansomphoto.com/ è un fotografo britannico di moda e bellezza.

Se stai cercando i musei d’arte Naif di Londra, devi conoscere la British Folk Art Collection https://britishfolkartcollection.org.uk/origins-of-the-collection/. Nel 1993 la Peter Moores Foundation http://www.roh.org.uk/support/trusts-and-foundations/peter-moores-foundation ha acquisito la Collezione, ora ospitata a Compton Verney (Warwickshire). Entrando al Tate London Museum https://www.tate.org.uk/art/art-terms/n/naive-art, scoprirai che l’arte ingenua si riferisce ad artisti che non hanno avuto una formazione artistica formale, come il pittore Simon Quadrat. Ognuno dei suoi dipinti ambigui cerca di raccontare una storia, lasciata allo spettatore da determinare. Il suo lavoro è in una serie di collezioni private. Ha stabilito carriera e reputazione come pittore di forte capacità tecnica e immagini memorabili. La sua prima opera d’arte ad essere offerta nel 2020 all’asta Rosebery´s Fine Art Auctioneers è stata The Open Window. Le opere di Simon Quadrat https://www.mutualart.com/Artist/Simon-Quadrat/91E7BF28EDB548E0/Biography sono state presenti in diverse mostre in importanti gallerie e musei, tra cui la Panter & Hall Gallery.

Se durante il tuo viaggio a Londra vuoi aggiungere un buon libro di fumetti al tuo carrello dei ricordi, ci sono diversi negozi in città dove acquistare libri e album di fumetti, come ad esempio Forbidden Planet https://forbiddenplanet.com/stores/london-megastore/, il più grande e famoso rivenditore di fumetti, fantascienza, fantasy e cult. Se osservi qualche vecchio numero della rivista satirica Punch https://www.punch.co.uk/index/G0000Uiv3S1UFh5o, certamente ci troverai le vignette umoristiche disegnate da Antonia Yeoman. Il risultato d’asta più antico mai registrato sul sito per un’opera d’arte di questo artista è un disegno-acquerello venduto nel 2007. I suoi primi cartoni animati popolari erano parte della collaborazione con suo fratello, alla fine degli anni ’30. Oltre ad illustrare 17 libri, Antonia Yeoman http://www.politicalcartoon.co.uk/cartoon-gallery/artists/anton-antonia-yeoman-1907-1970/?c=uk-cartoons ha prodotto anche due raccolte di proprie opere. Ha lavorato per The Tatler, The New Yorker e Punch, essendo l’unica donna nel Punch’s Toby Club.

L’unico scopo di questo sito è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, per consentire ad altri di apprezzarne le opere. Se vuoi conoscere i nostri viaggi d’autore già pubblicati, puoi digitare https://meetingbenches.net/category/viaggi_dautore/. Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori.

Controllate anche

MADRID, QUASI UN PERSONAGGIO LETTERARIO – La costante forza, misteriosa e inesplicabile, della creatività madrilena

La Madrid della creatività, dove nessuno va a letto prima di avere ucciso la notte …