Breaking News
CASA » VIAGGI D'AUTORE » FIRENZE, COME DENTRO A UN SOGNO – Viaggio d’autore nella creatività fiorentina

FIRENZE, COME DENTRO A UN SOGNO – Viaggio d’autore nella creatività fiorentina

Dove spira e bellezza, nel più alto grado

Se adori l’arte devi andare a Firenze https://www.visitflorence.com/it/informazioni-turistiche/. Il museo degli Uffizi, il museo del Bargello o la Galleria dell’Accademia meritano tutta la tua attenzione. La sua bellezza non è soltanto nei musei, ma nelle vie, con Ponte Vecchio, i Giardini di Boboli e Palazzo Pitti. A tutto ciò, lasciandoti però accompagnare da alcune persone che qui sono nate o cresciute, potrai aggiungere l’atmosfera della cittàm seguendo un nostro viaggio d’autore che toccherà cinque sfumature di creatività fiorentina.

Per il nostro primo acquisto, siamo entrati in un negozio situato al 17 di via Aretina. Ovviamente, anche in un negozio online https://www.artista-sandro-botticelli.html puoi richiedere il quadro che preferisci. Considerato il più celebre esponente del primo Rinascimento fiorentino, nacque a Firenze nel 1445, proprio nella stessa città dove la Corniceria Paolo Tonda https://www.quadristampeautore.com/vendita-quadri è specializzata nella vendita di dipinti e opere grafiche d’autore. Perché non arredare in modo insolito la tua casa (o il tuo ambiente di lavoro), utilizzando un quadro famoso di Andrea del Sarto? I suoi dipinti, dal disegno preciso ed elegante, vengono considerati simbolo di precisione.

La sua caratteristica creativa, fu la capacità di creare composizioni armoniose, bilanciate e formalmente ineccepibili. La sua prima importante opera fu la decorazione del chiostro degli Scalzi in Firenze. Con scene della vita di S. Giovanni Battista, quel capolavoro era stato iniziato nel 1507 e terminato dopo quasi vent’anni. Nato a Firenze in un giorno di luglio del 1486, dopo aver fatto apprendistato presso la bottega di un orafo, Andrea del Sarto https://www.uffizifirenze.it/andrea-del-sarto.html diventò allievo di Piero di Cosimo. Nel chiostro dei Voti della SS. Annunziata, affrescò scene della Vita di san Filippo Benizzi, a cui si aggiunsero il Corteo dei Magi e la Natività della Vergine.

Puoi conoscerlo anche on-line https://www.ibs.it/cd/compositori/Giulio%20Caccini. Compositore e cantante, visse alla corte medicea di Firenze. Membro della Camerata fiorentina, Giulio Caccini collaborò nel 1600 alle musiche che costituiscono uno dei primi modelli di melodramma. Se ami la musica e desideri imparare a suonare uno strumento All Music! http://www.allmusicfirenze.it/mainAll_file/scuola.htm organizza corsi individuali di tecnica strumentale. Abbiamo voluto impreziosire la memoria sonora del nostro viaggio a Firenze, ecco perché abbiamo comprato biglietti di un prossimo concerto. Progettato con una sala destinata al teatro lirico e una cavea all’aperto, il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino https://www.maggiofiorentino.com/informazioni/, ti consente di unire la magia della musica a quella della città che lo ospita.

A Firenze, la Camerata fiorentina https://theculturetrip.com/europe/italy/articles/in-florence-a-music-festival-is-reviving-the-soundtrack-to-the-renaissance/ che alla fine del 16° secolo si formò con il desiderio di un rinnovamento della musica, ristabilì il connubio greco tra parola e suono. I suoi migliori risultati furono raggiunti nei madrigali e nel melodramma. La Camerata Fiorentina di via dei Benci https://www.cameratafiorentina.com/, è anche il nome di un appartamento di lusso con tre camere da letto e tre bagni, un luogo in grado di offrirti un’esperienza unica.

Attraverso il suo lavoro letterario, i suoi sentimenti verso una donna, sua musa ispiratrice, Dante Alighieri ha contribuito a fare lascere la letteratura amorosa, così come noi la conosciamo. Nato a Firenze nel 1265, lui sarebbe poi diventato il più grande poeta d’Italia. Quel suo sentimento non corrisposto, viveva d’amore e di passione per una donna di nome Beatrice, e ciò ti offre l’opportunità di un insolito itinerario romantico, attraverso Firenze https://www.visitflorence.com/itineraries-in-florence/dante-alighieri-in-florence.html.

Nel corso della loro intera esistenza, quei due si incontrarono soltanto tre volte. La cortese relazione amorosa iniziò con un incontro casuale, quando Dante Alighieri era un ragazzo di nove anni, immediatamente invaghitosi di una giovane di nome Beatrice. Quei suoi sentimenti crebbero negli anni https://www.amazon.it/vita-nuova-Dante-Alighieri/dp/881703441X, fino al nuovo incontro con lei, nove anni dopo. Il suo amore per lei sopravvisse al matrimonio e alla morte di quella govane donna, avvenuta nel 1290, quando aveva soltanto 24 anni.

Non lontano da Palazzo Pitti e dal Forte di Belvedere, il Museo Roberto Capucci http://www.moda.san.beniculturali.it/wordpress/?partner=fondazione-roberto-capucci è ospitato nella seicentesca Villa Bardini, il cui giardino abbellito da sculture sfrutta il declivio di una collina, con punti panoramici sulla città di Firenze. Su quattro livelli, la villa dispone di sessanta stanze, per su 3800 metri quadrati, ed è visitabile con lo stesso biglietto del Giardino di Boboli.

Roberto Capucci https://www.youtube.com/watch?v=mo6duLlcaVI, nato nel 1930, aveva frequentato liceo artistico e accademia di belle arti. Nel 1951, all’età di soli 21 anni, presentò per la prima volta le sue creazioni presso la residenza del marchese Giovanni Battista Giorgini a Firenze. Nel 1952, quel piccolo uomo creativo, esile come un fantino, insieme ad altri stilisti, ditte di sportwear e boutique, partecipò alla prima storica sfilata presso la Sala Bianca di Palazzo Pitti a Firenze.

Grazie al suo patrimonio iconografico, in ricordo della tua visita a Firenze l’azienda Fratelli Alinari https://www.alinari.it/it/prodotti offre in vendita una vasta gamma di prodotti. Noi abbiamo scelto una stampa fotografica da 55 euro, una stampa d’arte da 20 euro ed un libro da 20,50 euro (Alle origini della fotografia/Un itinerario toscano, 1839/1870). A quella spesa di 95 euro e 50 centesimi abbiamo aggiunto una busta ricordo Alinari da 7,50 euro.

Dalla metà dell’800 ai giorni nostri, documentano la storia dell’Italia e del mondo, con 5.000.000 fotografie parlano di arte e cultura, industria, società e paesaggio. Con un brand riconosciuto a livello internazionale e l’esperienza ultra secolare, la Fratelli Alinari https://www.alinari.it/it/chi-siamo gestisce mostre, campagne fotografiche e straordinari archivi fotografici. Fondata a Firenze nel 1852, è la più antica azienda al mondo tuttora operante nel campo della fotografia.

Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori. L’unico scopo di questo sito è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, consentendo ad altri di apprezzarne le opere. Se vuoi conoscere i nostri viaggi d’autore già pubblicati, puoi digitare https://meetingbenches.net/category/viaggi_dautore/.

Controllate anche

LA RISCOPERTA DI UN’ANTICHISSIMA ATTITUDINE – Cinque modi per comprendere la creatività cinese

L’arte cinese, tra sorgo e anatre, drappeggi, melodie ed espressionismo pittorico La creatività è la …