Breaking News
CASA » VIAGGI D'AUTORE » LA GEMMA DEL MONDO, TANTO LONTANA DALLA FOLLIA UMANA – Nuova Zelanda, un bel paese da attraversare, per scenario creativo e vasta scala di luoghi.

LA GEMMA DEL MONDO, TANTO LONTANA DALLA FOLLIA UMANA – Nuova Zelanda, un bel paese da attraversare, per scenario creativo e vasta scala di luoghi.

Dall’inglese Christchurch, ai Maori di Te Awamutu, toccando Wellington e Stratford.

Viaggiare in Nuova Zelanda www.newzealand.com significa una vacanza di opzioni illimitate. Preparati per il tuo viaggio e goditi uno dei migliori paesi del mondo. Qualunque sia la tua ispirazione, qui puoi trovare una serie infinita di luoghi meravigliosi da visitare, ma permettendoti di essere accompagnato da persone creative che abbiano contribuito ad accrescere la conoscenza artistica di quell’angolo di terra. In questo modo, farai un viaggio d’autore, cioè visiterai quei luoghi con gli occhi e la sensibilità di scrittori e designer, fotografi, pittori e musicisti di quel paese.

Ha un forte interesse per la musica, che puoi percepire in gran parte dei suoi primi lavori. Nato nel 1947 a Christchurch, è un artista della Nuova Zelanda. I suoi lavori di metà degli anni ’80 contenevano spesso scenari di criminalità e minacce, con personaggi che ricordavano i fumetti degli anni 90. Ha frequentato Belle Arti all’Università di Canterbury. Anche se non è stato fino al 1980 che ha iniziato a esporre i suoi dipinti, BILL HAMMOND https://www.invaluable.com/artist/hammond-bill-ht00kzk6co/sold-at-auction-prices/ è ora uno degli artisti contemporanei più interessanti della Nuova Zelanda. Lavora come pittore a tempo pieno dal 1981, realizzando dipinti con riferimenti a musica popolare e creature scarne con teste di aviaria e arti umani. A metà degli anni 90, i suoi dipinti avevano assunto una bellezza inquietante, mostrando creature metà umane e metà uccelli che popolavano le sue tele.

Nata in una famiglia di artisti a Wellington (Nuova Zelanda), in un giorno di settembre del 1918, lei divenne una delle designer tessili più innovative dell’Australasia degli anni 40. Il suo bisnonno e suo nonno erano pittori paesaggisti della Tasmania. Era insolito rappresentare la flora nativa sui tessuti per abiti, ma AVIS HIGGS https://avishiggs.com/ ha basato su di essa diversi suoi disegni. Progettata nel 1949 prima di partire per l’Europa, vi aveva disegnato una Kowha, la pianta nativa della Nuova Zelanda. I suoi progetti possono essere suddivisi in quattro grandi temi: sociale, flora e fauna marina e culture indigene del Pacifico.

Oltre 50 anni di significativi cambiamenti politici e culturali, https://www.amazon.com/Handboek-ANS-Westra-Photographs-Ans/dp/0476008077 sono nella sua documentazione fotografica della cultura Maori. Nel 1958 lei si trasferì a Wellington, lavorando in vari studi fotografici. Tramite il   Dipartimento degli Affari Maori, ha pubblicato la sua prima fotografia sulla copertina di una rivista. Nel 1962, ANS WESTRA ha iniziato a lavorare come fotografa documentarista freelance a tempo pieno. Sia per Maori che per Pakeha, la sua semplicità e tenacia ha reso le sue fotografie una visione integrale della storia della Nuova Zelanda. Vive a Wellington, dove continua a lavorare fotografando il paesaggio.

Poesie belle e commoventi, scritte con passione, tenerezza e coraggio. Nel suo libro Per quanto posso vedere https://www.amazon.com/As-Far-Can-See-Michele-ebook/dp/B00GL9O8N4, si occupa della dolorosa esperienza di perdere la vista. Le sue collezioni includono Heartland e Mirabile Dictu. Ha ricevuto il Premio del Primo Ministro per il successo letterario in Poesia nel 2013. All’Università di Auckland, MICHELE LEGGOTT coordina il Centro di poesia elettronica della Nuova Zelanda. Come poetessa è influenzata dai suoi studi sulla tradizione della poesia sperimentale in Nord America e Nuova Zelanda.

Nato a Te Awamutu (regione di Waikato, nel nord della Nuova Zelanda), in un giorno di giugno del 1952, iniziò la sua passione per la musica in giovane età. Musicalmente influenzato, si comportò come i Beatles, ma assorbì anche i canti dei popoli nativi Maori. TIM FINN http://timfinn.com/ formò il suo primo gruppo nel 1972, con alcuni dei suoi compagni universitari, dove lui era cantante principale, sia in Australia che in Nuova Zelanda. Nel 1983 iniziò anche a scrivere spartiti musicali cinematografici. Nel 1985, dopo lo scioglimento della sua band, entrò nella Crowded House, dove insieme al fratello scrisse la canzoni dell’album Woodface. Nel 2008, ha pubblicato The Conversation, un album intimo registrato con il violinista Miles Golding e il tastierista Eddie Rayner, insieme al chitarrista Brett Adams.

Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori. L’unico scopo di questo sito è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, consentendo ad altri di apprezzarne le opere. Se vuoi conoscere i nostri viaggi d’autore già pubblicati, puoi digitare http://meetingbenches.com/category/author_travels/.

Controllate anche

PERSONE CREATIVE, TRA ISPIRAZIONE E SIGNIFICATO DEL VIAGGIO D’ARTE – Non ci sono terre straniere. Sei solo uno straniero, tra Pretoria e Johannesburg

Cinque momenti sulla strada del Sudafrica, ti ricordano dove hai scelto di arrivarci Quando sfoglierai …