Breaking News
CASA » BOUTIQUE DI VIAGGIO » LO STILISTA IRRIVERENTE DEL MONDO DELLA MODA – Franco Moschino, lo stilista pop della moda italiana

LO STILISTA IRRIVERENTE DEL MONDO DELLA MODA – Franco Moschino, lo stilista pop della moda italiana

Uno stilista e il suo modo di fare moda

Per lui, stilista di moda anticonformista che amava essere considerato pittore e decoratore, non c’era creatività senza caos. Per finanziare i suoi studi, ha lavorato come illustratore di moda free-lance per case di moda e riviste. Franco Moschino https://www.moschino.com/eeu_en/ è nato ad Abbiategrasso (Lombardia), si era interessato all’arte e si è trasferito a Milano, dove si è iscritto all’Istituto Marangoni. Dopo aver completato gli studi, nel 1971 divenne illustratore per Gianni Versace, poi aveva disegnato per l’etichetta italiana Cadette. Amava modificare irriverentemente i capi tradizionali, anche cucendo girandole al posto dei bottoni.

Ha collaborato con Gianni Versace, disegnando per lui, prima di fondare la sua linea nel 1983. Tra il 1971 ed il 1973, militò in una compagnia teatrale dialettale, prendendo parte a nei quali interpretava ruoli maschili e femminili. I vestiti da lui disegnati, puntualmente inusuali, erano diventati uno stimolo anche per altri stilisti di moda. Franco Moschino https://www.vogue.it/news/article/franco-moschino-storia-stilista-vita-podcast era capace di coniugare capi classici e dettagli irriverenti. Anche le sue sfilate erano diventate occasioni di irriverente originalità, a partire degli inviti alle collezioni, inviati dentro slip da lui prodotti.

Sognava di fare il pittore, ma si è ritrovato presto a essere illustratore prima e designer poi. Aveva fondato e lanciato il marchio Moschino Couture nel 1983, con creazioni casual e jeans. In breve tempo la sua linea si estese a scarpe e lingerie, all’abbigliamento maschile ed ai profumi. All’interno della retrospettiva X Anni di Kaos, nel 1993 realizzò una mostra con i propri dipinti. Tra lotta all’AIDS e collezioni sostenibili, per lui la moda era un per comunicare impegno sociale. Franco Moschino morì https://www.esquire.com/it/stile/moda-uomo/a24881119/moschino-biografia/ di malattia a casa sua, alle porte dell’autunno del 1994. Nell’autunno del 1999, il suo marchio è stato rilevato dal gruppo Ferretti.

La proprietà delle immagini che appaiono in questo blog corrisponde ai loro autori. Se vuoi conoscere altre persone creative che hanno contribuito ad arricchire la scena internazionale della moda, puoi scrivere https://meetingbenches.net/category/boutique_di_viaggio/. L’unico scopo di questo sito è diffondere la conoscenza di questi artisti e che altre persone apprezzino le loro opere.

Controllate anche

AMORE PER LA MODA, L’ITALIA E L’ARTIGIANATO – Domenico Dolce e la Sicilia, sua musa ispiratrice

Nascere in Sicilia, dove ovunque tu vai c’è bellezza Uno dei borghi più belli della …