Breaking News
CASA » BIOGRAFIE D'AUTORE » MOMENTI VISSUTI COME RIVELAZIONI – Natale Scarpa, un breve volo esistenziale all’interno del realismo iper-pittorica

MOMENTI VISSUTI COME RIVELAZIONI – Natale Scarpa, un breve volo esistenziale all’interno del realismo iper-pittorica

17CAGNACCIO DI SAN PIETRO – Il suo vero nome era Natale Scarpa, ma noi lo conosciamo con il suo pseudonimo: Cagnaccio di San Pietro. Nato a Desenzano del Garda in un giorno di gennaio del 1897, sarebbe diventato un pittore italiano iper-realista. Inizialmente, la sua vena creativa lo aveva avvicinato al Futurismo, masoltanto per breve tempo, perché il Realismo magico era cresciuto dentro di lui.

1  CAGNACCIO DI SAN PIETRO – A lui interessava la realtà, una realtà speciale attraversata dalle emozioni che riusciva a fare nascere – e dipingere – attraverso momenti creativi che lui viveva come rivelazioni. A partire dal 1925, lui aveva iniziato a firmare i suoi dipinti con il nome di Cagnaccio, perché così lui era conosciuto nella sua piccola isola di San Pietro.

 

9CAGNACCIO DI SAN PIETRO – Osservando ciò che lui ha dipinto, anchetu percepirai che lui è stato in grado di spingere il realismo fino alla dimensione più estrema, anche avvalendosi di cromatismi fotografici. Viene ricoverato a Venezia peruna grave malattia, ma anche in questo luogo nascono emozioni dipinte, che affrontano le tematiche della sofferenza. Sì, è vero. Ciò che ha fatto si spalanca dentro un vuoto esistenziale, dove ogni sguardo si confonde.logo-meeting-benches

Puoi trovare di più in Meeting Benches, digitando http://meetingbenches.net/2016/09/pittore-iperrealista-flirtava-la-nuova-oggettivita-cagnaccio-san-pietro-venezia-al-27-settembre-2017/

http://meetingbenches.net/2016/09/cagnaccio-san-pietro-18971946-pittore-italiano-realismo-magico-cresce-dentro/

 

Controllate anche

UN BOSCO INCANTATO, PIENO DI DELICATEZZA – Elfi e Fate, omaggiati anche su un francobollo

Ida Rentoul, magia creativa per poche persone Quella che ti raccontiamo è una storia di …