Breaking News
CASA » PITTORI » RESPIRARE L’ETÀ D’ORO DELL’ILLUSTRAZIONE – Edwin Austin Abbey, un lavoratore instancabile

RESPIRARE L’ETÀ D’ORO DELL’ILLUSTRAZIONE – Edwin Austin Abbey, un lavoratore instancabile

La fantastica storia di un muralista, illustratore e pittore americano

Lui fu tra gli artisti americani andarono in Inghilterra per dedicarsi alla pittura storica, tuttavia, in modo alquanto diverso dai suoi connazionali. La sua opera più conosciuta è il fregio nella Public Library di Boston. Il pittore statunitense Edwin Austin Abbey https://www.artrenewal.org/artists/edwin-austin-abbey/216, nato a Filadelfia nel 1852, aveva studiato all’Accademia di quella città, svolgendo la sua attività creativa come illustratore di riviste, libri e pittura, nonché decorazione murale a cavallo sta Stati Uniti e Inghilterra. Fu eletto all’American Academy of Arts and Letters, divenne membro della Royal Bavarian Society e della Société Nationale des Beaux-Arts. Nel 1931, sua moglie donò i suoi dipinti e pastelli, nonché disegni e stampe alla Yale University Art Gallery di New Haven, nel Connecticut.

Già prima dei suoi vent’anni, le sue illustrazioni iniziarono ad apparire su Harper’s Weekly e Scribner’s Magazine. Puoi visitare la sua tomba nel cimitero della Old St Andrew’s Church a Kingsbury, Londra. Le illustrazioni di Edwin Austin Abbey https://www.illustrationhistory.org/artists/edwin-austin-abbey sono state influenzate dall’arte francese e tedesca. Per raccogliere materiale per le illustrazioni delle poesie di Robert Herrick, si trasferì in Inghilterra nel 1878, dove fu eletto al Royal Institute of Painters in Water-Colours. Aveva sposato la figlia di un ricco mercante, che contribuì notevolmente ad aiutarlo nell’ottenere preziosi committenti.

La sua arte fiorì all’inizio dell’età dell’illustrazione. Il giovane Edwin Austin Abbey https://www.tate.org.uk/art/artists/edwin-austin-abbey-0 aveva visitato gli studi e le gallerie d’Europa, sviluppando così una chiarezza creativa che coniugava la bellezza all’umorismo. Tutto ciò che era correlato alla composizione di qualità, sia a Londra che a Parigi, lasciò in lui una indelebile impronta. La sua vena creativa realizzò perfino illustrazioni a penna e inchiostro per molte opere di William Shakespeare. Divenne noto negli art club di New York, esponendo per la prima volta all’American Water Colour Society. Nel 1874, insieme ad altri artisti più giovani, fu co-fondatore del Tile Club.

Nel 1890, Abbey Edwin Austin https://artuk.org/discover/artists/abbey-edwin-austin-18521911 realizzò il dipinto ad olio A May Day Morning ed ebbe l’incarico di dipingere l’incoronazione del re Edoardo VII dipinto ufficiale per Buckingham Palace. Trascorse l’estate nel Worcestershire, in Inghilterra, dove lavorò insieme a John Singer Sargent. Per il Pennsylvania State Capitol di Harrisburg, in Pennsylvania, attorno al 1909 iniziò a dipingere murales che rappresentano Scienza, Arte, Giustizia e Religione. Mentre lavorava al murale Lettura della Dichiarazione di Indipendenza, la sua salute iniziò a peggiorare, così un suo assistente di studio continuò il suo progetto. Come illustratore attento ai dettagli e all’accuratezza storica, influenzò le generazioni di illustratori. Morì nel 1911.

L’unico scopo di questo sito è quello di diffondere la conoscenza di persone creative, consentendo ad altri di apprezzarne le opere.  Se vuoi conoscere altri pittori digita https://meetingbenches.net/category/pittori/. Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog sono da riportarsi ai loro autori.

Controllate anche

UN PITTORE DALL’OCCHIO INTROSPETTIVO E PROFETICO – Victor Brauner, tra prospettive appiattite e colori vividi

L’uso eclettico delle immagini, tra religione e misticismo Il suo Prelude to a Civilization, rappresenta …