Breaking News
CASA » POESIE » CREAZIONE, RICERCA E PERFORMANCE LETTERARIA – Marie-Claire Blais, un’attivista convinta della Francofonia

CREAZIONE, RICERCA E PERFORMANCE LETTERARIA – Marie-Claire Blais, un’attivista convinta della Francofonia

La scrittrice che esplorò violenza, rivolta e odio

La scrittrice canadese Marie-Claire Blais https://www.thecanadianencyclopedia.ca/en/article/marie-claire-blais morì nella sua casa di Key West in un giorno di novembre del 2021, eppure, era nativa di Québec, dove all’Université Laval venne incoraggata a scrivere. Nel 1959 pubblicò il suo primo romanzo, La belle bête (La bella bestia) https://www.amazon.it/Joualonais-sa-Joualonie-Marie-Claire-Blais/dp/2890524094, apprezzato dalla critica, nonostante la scabrosità degli argomenti trattati, leggendolo scoprirai il fascino l’inquietudine e il  terrore, nonché come un gioco da ragazzi possa finire in tragedia.

Nata nel 1939 in una famiglia di operai del Québec, studiò in una scuola conventuale. Tra i suoi riconoscimenti, il Premio David, il Premio Letterario della Fondazione Prince Pierre di Monaco e il Premio del Governatore Generale. Scrittrice prolifica e acclamata, Marie-Claire Blais https://www.vehiculepress.com/q.php?EAN=9780919890541 ha plasmato i suoi più di venti romanzi con un modo di scrivere farcito di violenza e lirismo. Ciò che ha creato è stato tradotto in varie lingue, nonché adattato per il grande schermo. Trasferitasi negli Stati Uniti d’America, dove si aggiudicò due borse di studio, conobbe l’artista americana Mary Meigs, con la quale condivise la sua casa di Key West (Florida), tornando periodicamente in Québec. In settant’anni, lei https://www.writerstrust.com/authors/marie-claire-blais/ ha scritto romanzi e opere teatrali, articoli di giornale, fiction, sceneggiature e raccolte di poesie, come questa.

GLI ALBERI DELLA NOTTE – Quando ci amavamo in questa vita così vicina alla nostra, albero di settembre vicino all’albero di ottobre, eravamo solo un corpo, amore mio. E abbiamo dormito nell’unica piega di una spiaggia sempre più lunga, tu o io, albero di settembre, albero di ottobre, in piedi in attesa, come le querce silenziose, per un grande dolore sconosciuto, perché si avvicinava il tempo degli alberi abbattuti, tu o io, deserto di novembre, di noi restava solo un corpo afflitto. Quando ci amavamo in questa vita così vicina alla nostra. Per noi esisteva solo la dorata caduta dell’amore, il brusco tramonto della notte che non eravamo ancora lì per soffrire. Così il vento è passato.

Dopo due anni vissuti in Francia, nel 1975 Marie-Claire Blais https://www.writersunion.ca/member/marie-claire-blais tornò in Québec, muovendosi costantemente tra Montréal e Key West. Due anni dopo, la sua La belle bête è stata trasformata in un balletto dal National Ballet of Canada, nonchè in un film di Karim Hussain. Tra i temi che scandiscono i suoi lavori, trovi infanzie solitarie e rivolte, nonché innocenze derise tenerezze inesauribili. La sua serie in 10 volumi These Festive Islands, ambientata in una città insulare, presentava un cast di personaggi che comprendevano perfino drag queen e pittori, scrittori e barflies. Questa sua serie https://houseofanansi.com/products/songs-for-angel, basata su lunghe frasi tortuose, monologhi e dialoghi dei personaggi, venne realizzata in uno stile privo di capitoli e senza interruzioni di paragrafo.

Con una borsa di studio della Fondazione Guggenheim scrisse Une saison dans la vie d’Emmanuel, con la quale vinse il Prix Médicis nel 1966. Al suo primo romanzo ed all’età di vent’anni, Marie-Claire Blais https://www.newyorker.com/books/under-review/will-american-readers-ever-catch-on-to-marie-claire-blais analizzò la relazione tra un giovane e brutta donna con il suo bel fratello. La violenza e la ferocia che farcivano le pagine di quel suo primo romanzo rimarranno a documentare le mostruosità della vita in tanti altri suoi scritti. Se vuoi conoscere scrittori puoi digitare https://meetingbenches.net/category/scrittori/, mentre per i per i poeti di tutto il mondo https://meetingbenches.net/category/poesie/. L’unico scopo di questo sito è quello di diffondere la conoscenza di questi artisti e che altre persone apprezzino le loro opere. La proprietà delle immagini che compaiono in questo blog corrisponde ai loro autori.

Controllate anche

RIVOLUZIONE SURREALISTA – Irène Hamoir, il principale esponente femminile del movimento surrealista belga

Quando la creatività rompe il suo involucro Nel 1936, René Magritte dipinse un suo ritratto, …