L’ASTRAZIONE NARRATIVA

Ahmet Güneştekin, l’artista visivo che interpreta narrazioni orali, leggende e mitologia

Meeting Benches è un luogo di incontro virtuale dove puoi conoscere artisti, pensatori e sognatori provenienti da tutto il mondo. Meeting Benches è un invito a condividere visioni e ispirarsi a vicenda, una piattaforma digitale che ti offre una varietà di narrazioni creative finalizzate a stimolare la tua immaginazione. Se sei appassionato d’arte o semplicemente curioso, ti invitiamo a visitare il nostro sito internet https://meetingbenches.net/ e scoprire un mondo di ispirazione e bellezza. L’unico scopo di questo sito è quello di diffondere la conoscenza di persone creative, consentendo ad altri di apprezzarne le opere.  Se vuoi conoscere altri pittori digita https://meetingbenches.net/category/pittori/. Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog sono da riportarsi ai loro autori.

Ahmet Güneştekin, un artista visivo di origine curda nato nel 1966 a Batman, in Turchia, è conosciuto per le sue opere che spaziano dalla pittura, all’arte concettuale, fino alla scultura. La passione per l’arte di questo artista autodidatta lo ha guidato fin dall’infanzia. Il suo stile unico, descritto come “astrazione narrativa“, interpreta narrazioni orali, leggende e mitologia delle civiltà anatoliche, mesopotamiche e greche. Le sue tecniche includono, con un metodo individuale e preciso, l’uso di pittura ad olio e acrilico. Dopo aver stabilito una complessa rete di vernice acrilica nera, riempie ogni spazio con strati di pittura ad olio, variando dal chiaro allo scuro. Poi, con una sorta di penna con punta in gomma, incide nella pittura, scrivendo come farebbe un calligrafo su un libro.

Dopo aver lasciato la città di Batman per Istanbul nel 1991, ha dovuto aspettare diversi anni prima di trovare il suo stile personale all’inizio degli anni 2000. Ahmet Güneştekin ha raggiunto una notorietà internazionale nel 2013, dopo aver firmato un accordo con una delle cinque gallerie più prestigiose al mondo, la Marlborough Gallery di Londra. Le sue opere sono esposte permanentemente nelle gallerie Marlborough a Barcellona, Madrid, Monaco e New York. Recentemente, dal 21 febbraio al 21 aprile 2024, ha tenuto una mostra personale come indicato sul suo sito web ufficiale. Per ulteriori informazioni sulle sue opere e le mostre in corso, puoi visitare il suo sito web https://ahmetgunestekin.com/.

Cosa rende uniche le opere d’arte di Ahmet Güneştekin? La loro unicità scaturisce dall’abbandonato del figurativo, quando decise di immergersi in una “narrativa astratta“. Con motivi come tappeti, lampade e manufatti ottomani, in cui la geometria è la forza trainante, la sua produzione è carica di ricordi di un’arte vagamente vernacolare. Le sue opere, esposte in importanti mostre e che hanno attirato l’attenzione dei circoli artistici, sono impregnate di simboli e scene che parlano di tempi antichi, affrontano questioni essenziali dell’umanità. Con una delle sue opere più significative, “Million Stonehttps://produzione.divisare.com/projects/297904-cemal-emden-ahmet-gunestekin-million-stone, una scultura in marmo nero alta quasi quattro metri, l’artista ha voluto rappresentare il superamento dell’idea di genere.

Utilizzando una tecnica unica che combina pittura e incisione, ha reso del tutto originali le sue opere. Ahmet Güneştekin ha creato opere che spaziano tra pittura, arte concettuale e scultura https://myartguides.com/interviews/an-interview-with-ahmet-gunestekin/. La sua produzione è unica e influenzata da una combinazione di fonti che hanno avuto un impatto su di lui, a partire dalle narrazioni orali e dai miti, fonti di ispirazione ataviche che si riflettono in tutto ciò che crea. Anche la sua esposizione alla Biennale di Venezia ha attirato l’attenzione dei media e del mondo dell’arte. Güneştekin fa parte della scena artistica contemporanea turca, dunque, la sua produzione è influenzata dal contesto culturale e artistico del suo paese d’origine. In sintesi, la combinazione di una diversità di fonti ha contribuito a creare un corpus artistico che lo rende unico e riconoscibile.

Fin dalla giovane età, Ahmet Güneştekin ha mostrato un forte interesse per l’arte, iniziando a dipingere con l’olio all’età di 9 anni. Nel 1981, ha tenuto la sua prima mostra nella biblioteca della sua scuola. Dopo aver completato la sua educazione liceale, si trasferì a Istanbul, dove si iscrisse alla Mimar Sinan University of Fine Arts, ma poi decise di lasciare per proseguire gli studi in Business Administration. Ha aperto il suo primo atelier professionale a Beyoğlu nel 1997. Oltre alla pittura, Güneştekin ha lavorato come direttore artistico per documentari artistici, tra i quali “Sulle tracce del sole con i maestri“, che lo ha portato a viaggiare insieme ad altri artisti di fama nazionale in luoghi remoti della Turchia https://www.mutualart.com/Artist/Ahmet-Gunestekin/38B0642446B02BA6.

Instagram

Controllate anche

LA NARRAZIONE VISIVA

Georges Corominas, una fusione di maestria tecnica e immaginazione La sua popolarità tra i collezionisti …