Breaking News
CASA » FUMETTISTI » COME FANNO I SOGNATORI – Walt Disney, un’avventura partita da un topolino

COME FANNO I SOGNATORI – Walt Disney, un’avventura partita da un topolino

Se puoi sognarlo, puoi farlo

Il suo significato specifico si riferisce a un’immagine o una serie di immagini oppure a un film che si basa su una sequenza di illustrazioni per la sua animazione. Un cartone animato è un tipo di sogno illustrato, in uno stile non realistico o semi-realistico. Sei in California, dove è possibile sognare. Sei nei luoghi di una storia umana incredibile, quella di Walt Disney e del suo sogno creativo. https://www.amazon.it/larte-cartoni-animati-Walt-Disney/dp/B01HOPWFRO.

Oggi, l’animazione a mano con cui costruì il successo della sua società non è più praticata negli studi di Walt Disney Feature Animation. Nato nel 1901 a Chicago, Walt Disney https://www.disneyinternational.com/ ebbe un’infanzia triste, essendo stato abbandonato dalla madre. A dieci anni vendeva giornali per la strada, ma quando iniziò a lavorare in una agenzia pubblicitaria di Kansas City l’amore per il disegno diventò per lui una professione. Nel 1922 fondò una piccola società di produzione, realizzandovi 7 brevi fiabe. Il suo segreto è riassumibile in un mixaggio elementare fatto di curiosità, coraggio e costanza, ma soprattutto fiducia.

Ci piace ricordartelo con il suo celebre motto: pensa, credi, sogna e osa. Trasferitosi a Hollywood, fonderà qualche anno dopo la sia Walt Disney Production https://thewaltdisneycompany.com/, realizzando nel 1928 un cartone animato che entrò nella storia dell’animazione: Mickey Mouse, Topolino. Nel 1933, nacque un cartone animato dal titolo curioso: I tre piccoli porcellini. L’anno seguente arrivo Donald Duck (Paperino), ma per la nascita del primo lungometraggio, Biancaneve e i sette nani, passarono altri tre anni. Pinocchio arrivò nel 1939 e Fantasia nel 1940, Dumbo nel 1941 e Bambi nel 1942.

Negli ultimi anni della sua vita https://d23.com/official-walt-disney-studio-tours-expand-2019/ fondò il California Institute of the Arts (CalArts), al quale venne alla sua morte devoluto un quarto dei suoi beni. Walt Disney è stato premiato con 26 Premi Oscar, tre Golden Globe, un Premio Emmy, un David di Donatello e due stelle sulla Hollywood Walk of Fame. Per lui non esistevano sommità non scalabili, alla condizione di conoscere il segreto per realizzare i sogni. Dopo la guerra, tra i suoi cartoni animati arrivava Cenerentola, Alice nel paese delle meraviglie e La bella addormentata nel bosco. Nel 1961, arrivò uno dei suoi più grandi successi, La carica dei 101. Viene costruita Disneyland, Walt Disney https://www.disneyworld.eu/ nel 1966 di malattia polmonare, ma il suo impero sopravvive ancora oggi. La più grande eredità che ci lascia, è il ricordarci che la fantasia non ha età, e che i sogni sono per sempre.

Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono su questo blog corrispondono ai loro autori. Abbiamo solo voluto per diffondere la conoscenza di queste persone creative, permettendo ad altri di apprezzare le opere. Se vuoi conoscere altri fumettisti, puoi digitare http://meetingbenches.com/category/author_travels/.

Controllate anche

SUGGESTIONI FUMETTISTICHE, RIPRODOTTE CINEMATOGRAFICAMENTE – Federico Fellini, grandezza creativa e incontenibile fantasia

Prendendo appunti grafici delle facce e degli oggetti dei personaggi dei suoi film, lui realizzava …