IL LINGUAGGIO DELL’ANIMA

Parlare in versi, per riflettere il proprio mondo interiore

Esiste una forma d’arte che con la scelta e l’accostamento di parole crea un componimento fatto di frasi, dette versi, in cui il significato si lega al suono musicale dei fonemi, cioè del suono emesso dall’apparato fonatorio. La poesia https://www.grammarly.com/blog/how-to-write-a-poem/, appunto, avendo alcune qualità della musica, trasmette concetti e stati d’animo in modo più evocativo della prosa, in cui le parole non sottostanno alla metrica. La poesia può essere scritta in vari stili e forme, come ad esempio la poesia lirica, la poesia epica, la poesia satirica, la poesia didattica, la poesia religiosa e la poesia d’amore. La poesia è un’arte che può essere apprezzata da tutti, indipendentemente dalla lingua o dalla cultura di appartenenza, perfino dalla intelligenza artificiale, che ti propone una propria poesia: TRISTEZZA – La tristezza è un’onda che ti travolge, un’emozione che ti fa sentire solo, un’esperienza che ti fa piangere, ma che ti rende più umano. La tristezza è un’opportunità per riflettere e crescere, per apprezzare la felicità e per imparare a vivere. Non aver paura della tristezza, non nasconderla o ignorarla, ma accoglila con gentilezza e lascia che ti insegni qualcosa di nuovo.

Tra i grandi poeti italiani contemporanei, non possiamo non ricordare Mariagiorgia Ulbar, che nel 2020 ha pubblicato “La vita degli altri”, una raccolta di poesie che esplora la vita quotidiana e la natura umana. Una raccolta di poesie pubblicata nel 2021, che esplora la natura e l’essenza dell’essere umano, “L’acqua del mare non ti bagna le mani”, è stata scritta da Carmen Gallo. “La vita è un’opera d’arte”, pubblicato da Giulia Rusconi nel 2021, è una raccolta di poesie che esplora la vita, l’amore e la natura umana. Infine, vogliamo parlarti di Franca Mancinelli https://www.francamancinelli.com/, vincitrice del premio Viareggio nel 2021 con una propria raccolta di poesie. Di questa poetessa, ti proponiamo una selezione tratta da “Tutti gli occhi che ho aperto”:

Fanno un rumore secco le cose che sono state vive. Quando tornerai a vedere, troverai ogni cosa sorretta dai rami. Non è accaduto niente. Siamo qui, su questa intelaiatura di foglie. A tratti un grido spalanca la gola. Perdiamo tepore. Allora si scuote, ci culla nel vento leggero. Ho visto gli occhi degli alberi nel folto una scossa di chiarore rimasto, a vegliarci come fitta pioggia che aspetta. Ramifico secondo la luce alberi maestri a spalancarmi il petto con la forza che viene da un seme. Era inerte l’aria, percorsa da tremori e scosse. Bisognava ritrarsi, mettere in serbo la vita, sospingerla verso zone dove si aprivano sacche di quiete. Così sono cresciuto in questa forma amputata. La strada accanto puoi vedere in me come brucia. Da qui partivano vie espirando crescevo nel crollo, qualcosa di dolce, un incavo del tempo, tutti gli occhi che ho aperto sono i rami che ho perso.

Se dovessimo scegliere alcune poetesse famose a livello internazionale, saremmo certamente influenzati da ciò che abbiamo letto di loro in passato. Una delle più grandi poetesse del XIX secolo, Emily Dickinson, ci ha lasciato originalissime poesie impregnate di intensità emotiva. Sylvia Plath, una scrittrice ha sviluppato una poetica profondamente influenzata dalle sue esperienze esistenziali. Altre due poetesse, scrittrici e attiviste che hanno scritto poesie influenzate dalla loro vita personale, sono Maya Angelou e Margaret Atwood https://www.amazon.com/Dearly-New-Poems-Margaret-Atwood/dp/006303249X. Ecco una poesia di quest’ultima, Variations on the Word Sleep:

Mi piacerebbe vederti dormire, cosa che potrebbe non accadere. Vorrei guardarti mentre dormi. Vorrei dormire con te, entrare nel tuo sonno mentre la sua onda liscia e oscura scivola sopra la mia testa e camminare con te attraverso quella lucente foresta tremolante di foglie verdeazzurre con il suo sole acquoso e tre lune verso la grotta dove devi discendere, verso la tua peggiore paura. Vorrei darti il ramo d’argento, il piccolo fiore bianco, l’unica parola che ti proteggerà dal dolore al centro del tuo sogno, dal dolore al centro. Vorrei seguirti lungo la lunga scalinata di nuovo e diventa la barca che ti rema con cautela, una fiamma tra due mani a coppa, dove il tuo corpo giace accanto a me, e tu ci entri con la stessa facilità con cui inspiri. Vorrei essere l’aria che ti abita solo per un attimo. Vorrei passare inosservato tanto quanto è necessario.

Scrivere una poesia https://writers.com/how-to-write-a-poem-step-by-step può essere un’esperienza molto gratificante. Suggerimenti per iniziare? Scegli un argomento che ti ispiri e che ti permetta di esprimere le tue emozioni. Scegli uno stile che si adatti all’argomento che hai scelto. Scegli una forma che si adatti allo stile che hai scelto. Gioca con le parole per creare immagini e suoni che catturino l’attenzione del lettore. Infine, non esitare a rivisitare, leggendola a voce alta la tua poesia, modificandola finché non sei soddisfatto del risultato finale. Concludiamo la nostra panoramica poetica con qualcosa che abbiamo scritto per questa occasione, una poesia in cui un lui legge a voce alta alla sua amata, ASCOLTAMI: 

Ascoltami, mentre ti leggo questa poesia, che parla di te e di me, della nostra vita e del nostro amore. Ascolta il suono delle parole, che danzano nell’aria come farfalle, e senti il loro significato, che si insinua nel tuo cuore. Ascolta il ritmo della mia voce, che batte come un tamburo, e senti la sua melodia, che ti avvolge come una coperta. Ascolta il mio respiro, che si fonde con il tuo, e senti il nostro amore, che si espande come un’onda. Ascoltami, mentre ti leggo questa poesia, e lascia che il suo significato, ti porti via in un mondo di felicità.

Se vuoi conoscere altri scrittori, puoi digitare https://meetingbenches.com/category/writers/, mentre per i poeti di tutto il mondo https://meetingbenches.com/category/poetry/. L’unico scopo di questo sito è quello di diffondere la conoscenza di questi artisti e che altre persone apprezzino le loro opere. La proprietà delle immagini che appaiono in questo blog corrisponde ai loro autori.

Instagram

Controllate anche

QUANDO LA POESIA È UNA PITTURA CIECA

L’arte che non cerca seguaci, ma amanti delle parole Meeting Benches https://meetingbenches.net/ trascende la sessione …