Breaking News
CASA » POESIE » IL PRODOTTO DI UOMINI CLERICALI E RIFORMATORI SOCIALI – Marion Angus: allargare orizzonti attraverso la lettura, anche viaggiando all’estero.

IL PRODOTTO DI UOMINI CLERICALI E RIFORMATORI SOCIALI – Marion Angus: allargare orizzonti attraverso la lettura, anche viaggiando all’estero.

Anche quando il suo spirito era mordente, aveva un cuore capiente e generoso.

Sunderland è una città alla foce del fiume Wear. Ci sono 77 targhe blu commemorative sparse per la città, che segnano edifici, luoghi di interesse o persone influenti. Creare qualcosa è una forma potente di autoespressione e può avere un impatto sulle altre persone. L’ispirazione per creare può essere trovata ovunque. Tra i creativi della città, ricorderai l’autore Terry Deary, l’artista Griselda Allan e il poeta Marion Angus.

Nata nel marzo del 1865 a Sunderland (Inghilterra), era figlia di un pastore presbiteriano della Scozia nordorientale. È vista come precursore di una rinascita scozzese nella poesia tra le due guerre. I suoi scritti in prosa erano principalmente in inglese standard. MARION ANGUS era un poeta scozzese che ha scritto nel volgare scozzese. La famiglia lasciò Sunderland per Arbroath nel 1876, quando lei aveva quasi undici anni. Ha scritto diari romanzati in forma anonima per un giornale, ma nessuna copia è sopravvissuta.

I suoi versi sono apparsi in numerose antologie, https://www.amazon.co.uk/Voices-Their-Ain-Countrie-Volumes/dp/0948877758/ref=asap_bc?ie=UTF8 e il suo poema più frequentemente antologico è su Mary, la regina di Scozia, “Alas, Poor Queen”, scritta in parte in inglese standard. È diventata malata di mente nel 1930 ed è stata ricoverata in un manicomio di Glasgow. MARION ANGUS ha continuato a pubblicare poesie e tenuto conferenze, ma le sue finanze si sono deteriorate e lei è diventata soggetta alla depressione. Ritornò ad Arbroath nel 1945, dove morì lì nell’agosto del 1946. Le sue ceneri furono disperse sulle sabbie di Elliot Links.

GIRO DEL GIORNO – Profondo era il boschetto dove gli strani dèi mescolavano la fiamma del mondo a una corda magica, nel puro canto alto dell’uccello nascosto. Diventerò grave e vecchio, potrei diventare freddo e saggio, anche ora in un sogno lontano. La brughiera sviene e muore. L’incantevole e antica brughiera si innalza verso Penchrise, dove le fredde acque cristalline arrivano da ovest, e Joy, la zingara selvaggia, vestita con la sua bellezza sbrindellata, ha trovato un altro amante da raccogliere al suo seno.

Per conoscere altri scrittori, puoi digitare https://meetingbenches.net/category/scrittori/. Per tonalità di poesia provenienti da tutto il mondo, puoi digitare https://meetingbenches.net/category/poesie/. L’unico scopo di questo sito è quello di diffondere la conoscenza di queste persone creative, consentendo ad altri di apprezzarne le opere. Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog corrispondono ai loro autori.

Controllate anche

SE AVESSE AVUTO QUALCHE CERTEZZA – Lisa Pietrobon: vivere dove respiri creatività.

Una città d’arte, culla di personalità creative. Viaggiando nella città dell’arte, a Castelfranco Veneto potrai …