LO STILE PITTORICO CHE SI OCCUPA DELLE FORME

Picasso, il cubismo e l’arte di valorizzare le forme

L’uomo sepolto nel parco del castello di Vauvenargues https://www.aixenprovencetourism.com/en/fiche/chateau-de-vauvenargues-5538765/ nel sud della Francia, si dichiarò pacifista e fu membro del Partito Comunista Spagnolo e del Partito Comunista Francese fino alla sua morte. Quell’artista nato nel 1881 a Malaga, in Spagna, oltre alla pittura e alla scultura, si dedicò anche al disegno, all’incisione, all’illustrazione di libri, alla ceramica, alla scenografia e ai costumi per produzioni teatrali. Lui, Pablo Picasso https://www.pablopicasso.org/picasso-biography.jsp#google_vignette, il creatore del cubismo insieme a Georges Braque, partecipò ai vari movimenti artistici che si diffusero nel mondo, esercitando una grande influenza su altri grandi artisti del suo tempo.

Visitando la Spagna, a Madrid ti aspetta una delle sue opere più importanti, Guernica, visibile al Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía https://www.museoreinasofia.es/en/visit/opening-hours-and-ticket-prices, che ospita una vasta collezione di arte contemporanea e moderna. Sua madre ne riconobbe e incoraggiò la passione per il disegno e la pittura. All’età di 14 anni, Pablo Picasso si trasferì con la famiglia a Barcellona, e due anni dopo frequentava la Royal Academy of San Fernando di Madrid, dove scoprì che imparando dagli artisti e dalla osservazione delle opere d’arte il suo processo di affinamento artistico si auto alimentava. La sua carriera artistica, caratterizzata da un’innovazione costante, ha trovato espressione in stili artistici che hanno contribuito a trasformare in modo radicale e rinnovare il panorama mondiale dell’arte. Utilizzando l’intelligenza digitale, abbiamo realizzato i quattro esempi di digital art ispirati a Picasso che corredano questo articolo.

All’età di 20 anni, Pablo Picasso si trasferì a Parigi, dove si immerse nella cultura artistica bohémien e frequentò i circoli artistici. Da allora, esplorò le possibilità creative sviluppando un proprio catalogo stilistico. A Parigi, trasformò in atelier artistico una vecchia fabbrica che condivise con il poeta Max Jacob. L’ambiente stimolante della capitale francese contribuì a fargli conoscere Guillaume Apollinare, autore dell’opera I pittori cubisti. Da quell’incontro, scaturirono spunti estremamente originali che generarono opere monocromatiche – dense di forza espressiva, malinconica e drammaticità – in cui venivano utilizzate tonalità di blu in tutte le tonalità e sfumature possibili, come ad esempio il Vecchio chitarrista che potrai ammirare dentro l’Art Institute of Chicago https://www.artic.edu/. Con toni predominanti che variavano dal rosa, all’ocra ed ai colori pastello, durante il periodo rosa le sue luminose e malinconiche tele si popolarono di arlecchini, acrobati e suonatori di strada. Tra i dipinti più rappresentativi di questo periodo, La famiglia di saltimbanchi, capolavoro che potrai ammirare nella National Gallery of Art di Washington www.nga.gov.

A stretto contatto con Georges Braque, dipingendo Les Demoiselles d’Avignon, Pablo Picasso avviò un cambiamento artistico che cambiò la storia dell’arte. La sua stagione cubista generò possibilità espressive che scomponevano i volumi ed includevano figure che si spezzavano in più piani prospettivi. Negli anni della Prima guerra mondiale, pur continuando a sperimentare, realizzò dipinti ispirati ai maestri del Rinascimento italiano. Durante la guerra civile spagnola realizzò il grande dipinto Guernica. Dopo la Seconda guerra mondiale, dopo aver dipinto la mirabile Joie de vivre, che potrai vedere al Musée Picasso di Antibes https://www.antibesjuanlespins.com/decouvrir/les-incontournables/le-musee-picasso, si dedicò alla ceramica e alla scultura. L’artista morì a Mougins all’età di 91 anni. A Malaga è stato inaugurato che accoglie in esposizione permanente oltre duecento opere di questo straordinario artista spagnolo. L’unico scopo di questo sito è quello di diffondere la conoscenza di persone creative, consentendo agli altri di apprezzarne le opere.  Se vuoi conoscere altri pittori digita https://meetingbenches.net/category/pittori/. Le proprietà intellettuali delle immagini che appaiono in questo blog sono da riportarsi ai loro autori.

Instagram

Controllate anche

LA BELLEZZA NELL’ARTE DI DIPINGERE

Un concetto ampio e soggettivo, motore di molte riflessioni La bellezza https://www.thoughtco.com/famous-quotes-about-beauty-2833027, concetto che ha …